domenica 30 maggio 2010

Oh, Isiah s'è sposato per davvero

Giornata intensa quella di ieri, culminata con il fatidico "sì" che ha legato nel matrimonio Michele (Isiah per tutti noi del fondo) ed Elisa. La partecipazione da parte di tutti è stata molto sentita e ci siamo ritrovati in mattinata presto per la partenza. Tra di noi anche lo stoico Romolo, che il giorno prima ha avuto un lieve, ma importante infortunio. Nessuno però poteva mancare. Una sporca dozzina, tirata a nuovo per l'occasione ha così intrapreso un caldo viaggio durato quattro ore fino a Vigevano. Qui abbiamo potuto sistemarci, lavarci, impomatarci ed incravattarci dopo aver ritrovato il resto della truppa ed altri invitati, arrivati da tutta Italia e da tutta Europa. Il sole picchiava meschino e la nostra preoccupazione riguardava la sopravvivenza fisica all'interno dei completi e dei gessati, difficilmente utilizzati dalla maggior parte dei presenti nel quotidiano.

venerdì 28 maggio 2010

Isiah si sposa


 
Ci siamo. E' arrivato il momento tanto aspettato. Il primo fondista a sposarsi è Isiah, e domani sarà il grande giorno. Gran parte del fondo è in fermento e gli invitati si precipiteranno in quel di Vigevano per assistere all'evento. Un augurio speciale a Michele e la sua futura sposa Elisa, non può non essere lanciato anche sul blog, visti gli anni felici passati insieme al liceo come a Pisa, al fondo come a giro per Piombino. Come scritto sul blog dedicato al matrimonio i due si sono conosciuti per caso. Una fatalità che ha visto un loro volo della Ryanair cancellato è quindi la possibilità di incontrarsi, parlare e piacersi.

mercoledì 26 maggio 2010

Tux facciamo pace?

Tux non è solo quella simpatica mascotte dalle sembianze di un tenero pinguino. Tux è anche l'incarnazione della vendetta sanguinaria ed oppressiva. Purtroppo qualche volta lo ho scazzato, ma sempre in buona fede, e altre volte lo ho massacrato con lo Yeti . Lui ha inziato quindi malvagiamente a perseguitarmi. Lui mi ha ostituito il gasolio al posto della benzina. Lui mi ha lanciato le uova sulla macchina. Lui ha allagato il fondo rompendo appositamente la tanica. Lui mi ha fottuto la scheda madre.
Ma io al caro Tux gli voglio comunque tanto bene e voglio fare pace.

martedì 25 maggio 2010

Ubuntu secondo altri


Controversial ad of Ubuntu
Inserito originariamente da kasia_rogowska
Ci sono alcune cose che gettons non sa riguardo a Linux ed a Ubuntu in particolare. Ieri, dopo una notte passata a sviscerare ogni possibile soluzione ha dovuto abbandonare l'impresa e gettare la spugna. Fino a pochi minuti prima era elettrizzato, credeva di poter far parte della storia risolvendo un rompicapo mai presentato prima. Il bug presente in Ubuntu, creazione di un certo Marco Valelapenadinavetta, lo ho risolto grazie alle mie capacità di hacker. In circa 35 minuti ho riscritto tutto il codice in C++ poichè lo ritengo più appropriato e credo di aver fatto cosa buona e giusta.

lunedì 24 maggio 2010

Nancy Kress - Crossfire: l'ultimo pianeta


Autore: Nancy Kress
Pagine: 307
Editore: Urania
Voto: 3/5 stelle
Pagina di Anobii

Descrizione del libro:

Le storie sul "primo contatto", l'incontro fra l'umanità e una razza extraterrestre, sono in genere ricche di sorprese. E quando le razze con cui bisogna fare i conti sono addirittura due, le incognite si moltiplicano vertiginosamente. Ecco perchè ai pionieri guidati dal magnate Jake Holman occorrerà tutto il loro sangue freddo per ricavarsi un posto al sole sul pianeta Greentrees, il mondo dove infuria una lotta senza quartiere fra due popoli feroci. Popoli? Una delle due fazioni è composta da umanoidi coperti di pelo, ma l'altra... non ha nulla di umano, né di animale. I terrestri avranno molto da imparare, perchè il loro Eden è popolato da piante intelligenti che non hanno alcuna intenzione di lasciarsi "civilizzare".

Nostalgia di una schermata blu

Sembrava andare tutto per il meglio, e pareva che ci avessi preso una minima confidenza. Ma dopo un normalissimo e comunissimo reset, non parte più. Pc bloccato. Le uniche modifiche che ho fatto riguardano una formattazione in NTFS e relativo mount di un hard disk che uso per i dati (non il principale quindi), l'istallazione di Ubuntu Start e l'istallazione di Avant Window Navigator (AWN). Quest ultima è solo un'applicazione grafica per avere un dock in stile Macintosh. Niente di che, lo ho provato, non mi è piaciuto e così lo ho disinstallato con il gestore pacchetti. Solo che graficamente era rimasto. Quindi riavvio e... il pc non parte più. Belle le mie schermate blu che avevo con Windows, tra l'altro raramente e mai con XP. Ora spero che ci sia la possibilità di fare un aggiornamento del sistema senza dover installare tutto da capo. Sarebbe un suicidio, soprattutto visto che non ho fatto chissà quali operazioni, ma tutto seguendo le guide. Alla fine con le schermate blu di Win, tanto temute, si risolveva in qualche modo senza dover formattare e ristallare da capo. Ci sta che anche qui sia la stessa cosa, o forse meglio.

Altri passi con Ubuntu

Ad averlo saputo risparmiavo un po' di tempo. Soprattutto per il montaggio automatico degli hard disk ntfs all'avvio. Comunque piano piano mi sto muovendo e sto adattando questo sistema operativo alle mie esigenze. Siamo ancora lontani, ma più vicino di quanto potevo sperare inizialmente. La manna caduta dal cielo è Ubuntu Start. Un affare che sistema un po' di cose, fa sì che tu le possa sistemare o modificare e che ti scarica in automatico software utili, codecs ed altro.

domenica 23 maggio 2010

amule su ubuntu e controllo da remoto

Scrivo questa breve mini guida, inutile per molti, ma che può servire a chi come me ha incontrato difficoltà per controllare aMule da un altro pc. Essenzialmente si può fare quasi tutto dall'ambiente grafico che è molto simile a quello di emule, ma non basta. Uso Ubuntu 10.04 e aMule 2.2.6, quindi quanto scrivo non so se vale anche per altri versioni.
Il controllo da remoto (solo ed esclusivo per aMule) è fondamentale per le mie esigenze, altri magari si trovano meglio nel controllo totale del pc. Per quanto mi riguarda preferisco controllare solo il singolo software, sia in modalità amministratore sia dare la possibilità ad altri di farlo con permessi ridotti.

Il fondo come il Golfo del Messico

La grande chiazza inquinante si estesa fino al Fondo. La BP l'ha fatta davvero grossa, questa volta appunto ha toccato il fondo. Anche nel nostro senso. Il primo ad accorgersi del disastro ambientale è stato Turimbo, che questo pomeriggio appena aperta la saracinesca è stato investito da un'ondata anomala che gli ha stordito il senso olfattivo. Barcollante e senza timore ha cercato di areare il locale e identificare il problema.

sabato 22 maggio 2010

Fred Uhlman - L'amico ritrovato

 Autore:  Fred Uhlman
Pagine: 92
Editore: Feltrinelli
Voto:  
Pagina di Anobii

Descrizione del libro 

Due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva.
L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica.
Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica.
Un anno dopo, il loro legame è spezzato.
Questo accade nella Germania nel 1933 . . . 

venerdì 21 maggio 2010

amule, firefox e link ed2k

Vergogna nera! Con Ubuntu, utilizzando firefox ed amule si deve agire manualmente per far associare i link ed2k di modo che venga aggiunto subito il file al download. Inizio a pensare che alla fine Linux sia utilizzato per lo più per un senso di autocompiacimento. Perchè magari fa figo dire che si usa questo sistema operativo, fa figo dire che Windows è merda, fa figo dover "smanettare" (anche se si tratta solo di copia incollare delle stringhe, sul "terminale", una sorta del preistorico promt di dos) per far funzionare anche la più misera applicazione. Eccoci quindi che firefox su ubuntu non sa associare (colpa sua? colpa di amule? di sicuro non colpa mia) i link ed2k ad un'applicazione. E neanche ti chiede di scegliere a quale applicazione associarli.

Alice Gate VoIP 2 Plus Wi-Fi id alto su amule e ip statico.

Tra i vari router che ho avuto questo è sicuramente il migliore in quanto ad immediatezza e semplcità di utilizzo. Le impostazioni per aprire le porte di aMule (come di altri programmi) si rivelano user friendly e basta assegnare un ip statico per averle sempre aperte. Il procedimento che descriverò qui di seguito è stato effettuato con Ubuntu 10.04 , ma va bene anche per le altre versioni. Ciò che serve sapere è l'attuale ip del pc, quindi a andare in Applicazioni --> Accessori --> Terminale e digitare il comando ifonfig.

giovedì 20 maggio 2010

Amule Vs Morphxt

Prime operazioni con Ubuntu volte all'installazione di alcuni programmi utili per la mia sopravvivenza in rete. L'atto fondamentale per eccellenza riguarda l'installazione di un software p2p con la parvenza seria. E quello che vi si avvicina di più (di Frostwire parlerò in un altro articolo) è aMule. Purtroppo però mi ero abituato fin troppo bene (pesantezza esclusa) con la mitica mod MorphXT e devo dire che di primo acchito amule risulta fin da subito sconfitto se paragonato al muletto ninja.

Mamma Telecom ha sgravato

Ci è voluto praticamente un mese. Un mese di gestazione snervante. Era infatti del 20 aprile la richiesta di attivazione dela linea adsl a casa nuova. Il router Alice Gate Voip 2 Plus Wi-Fi è arrivato velocemente, subito dopo un paio di giorni. Peccato che non c'era linea. Dopo alcune telefonate agli amici del 187, ed appurato che sì, i "cavetti" dietro erano collegati correttamente, e sì il router era acceso è venuto qualche dubbio pure a loro. D'altra parte il pc funzionava con altri router e come ha potuto notare anche gettons era proprio il router che aveva comportamenti strani. In ogni caso mandano un tecnico per controllare, ma a causa del lavoro ci incontriamo solo il mercoledì pomeriggio. Anche per lui è il router (consegnato incellofanato, nuovo di pacco) ad avere problemi.

martedì 18 maggio 2010

Carlo Menzinger - Il Colombo divergente




Autore: Carlo Menzinger
Pagine: 280
Voto:
Pagina di Anobii

Descrizione del libro:

Come saremmo oggi se Cristoforo Colombo non avesse fatto ritorno vincitore dal suo viaggio alla ricerca delle Indie? Come sarebbe stata la storia del navigatore ligure, se si fosse scontrato con gli Aztechi? Questo romanzo ucronico offre una risposta a queste domande e a molte altre: chi era veramente Colombo? Da dove veniva? Cercava veramente le Indie? Chi c’era dietro di lui? I banchieri ebrei? I Cavalieri di Cristo?
Ne esce fuori un ritratto inedito di Colombo. Il ritratto di un uomo ostinato e caparbio anche nella sconfitta. Il ritratto di un uomo dalle molte donne ma da un solo amore: il mare. Il ritratto di un uomo pronto a sacrificare tutto per un progetto.
Il romanzo, ricco di giochi verbali, può essere letto come un libro di viaggio e avventura ma anche come riflessione sulla vita e sul destino o come esplorazione di civiltà lontane, ucronicamente ravvicinate in un mondo anticipatamente globalizzato in cui Spagnoli, Aztechi e Berberi si muovono uno accanto all’altro.

Kyle Xy: vaffangulag

Al cinefondo si è consumata ieri l'ultima puntata (la decima) della terza stagione del telefilm che ci ha tenuti inollati ai divani. Hanno fatto una porcata! La serie, ma lo sapevamo già, è stata interrotta di botto a causa dei pochi ascolti in USA. Così, senza un perchè e senza un finale. Ormai la famiglia, certe volte nazista, altre stucchevole al miele, altre ancora esempio di deficienza, aveva catturato il nostro interesse. I personaggi principali, in ordine di importanza sono i seguenti.

lunedì 17 maggio 2010

In una notte lugubre

Eravamo a cena a casa del Rase. La pioggia batteva incessantemente sul davanzale, il vento tentava di scardinare le persiane, fulmini e tuoni si susseguivano prepotenti, mentre il mare ingrossava e cercava di avere la meglio su Piazza Bovio. Le tenebre sembravano essere attirate da una non meglio specificata forza misteriosa. I nostri eroi, i fondisti, riuniti attorno al tavolo intenti ad iniziare riti propiziatori, comandati dalla vecchia megera Cindy che dall'alto della sua veneranda esperienza voleva contrastare le forze del male. Ecco quindi che Farme, possente cavaliere della loggia de i 'bru' ho e Superciccionissima si ritirano per raggiungere la propria dimora. I fondisti, in apprensione ricevono uno strano messaggio di aiuto: i due impavidi vengono bloccati in viale del Popolo da una bestia feroce e meschina. Partono così i drughi, armati di spirito di iniziativa e protetti dalle loro auree benigne.
Davanti a loro trovano una situazine agghiacciante: un serpente lungo almeno tre auto, dalle sembianze di un dragone che sbarra la strada ai due avventurieri.

Messo Ubuntu, viva Ubuntu

Come annunciato in precedenza ieri ho installato quasi senza problemi Ubuntu 10.04 sul mio adorato pc. Quasi in quanto penso di essere stato il primo utente al mondo ad aver scaricato l'immagine dal sito ufficiale, senza controllare l md5, masterizzare ed avere la copia corrotta. Di conseguenza andato a formattare l'hard disk principale, con tanto di partizione swap, il processo veniva bloccato al 24%!!! Disdetta!! Sarà colpa del lettore? Provo con il secondo. Niente. Riprovo: ancora nulla. Corro quindi a casa vecchia, rimetto a scaricare l'immagine da un mirror tedesco, ma nel frattempo rimasterizzo l'immagine (cerco prima i cd anche se in casa sembrano esserci solo dvd!!) e ricorro a home 2.0 per tentare nuovamente la sorte. Ah, finalmentre va, la soglia di pericolo viene superata. Ma no!!! Ora si ferma al 41% porca paletta. Conad a comprare cd vergini, fondo a scaricare da mirror francese e masterizzare con il super Plextor affidabilissimo, e ancora home 2.0. Alla fine funziona tutto a dovere. Poi telefonata al mio sistemista di fiducia gettons, per il problema connessione con il router. Non si risolve nulla, in attessa che abbia il collegamento ad internet, ormai una chimera promessa da mamma Telecom.

sabato 15 maggio 2010

Vigasiosexploitation: film diffuso via p2p

Ecco un'altra opera scaricabile gratuitamente via p2p e da internet. Oltre che gratuitamente, anche legalmente ovvio. Ho trovato le informazioni sul Forum Lounge di Isle of Tortuga da cui riprendo quanto scritto da Yanfry per introdurre il film che poi andrete (se volete) a scaricare.
Il film e relativo Ost che di cui vi parlo di seguito rappresenta un'altro esempio di come il p2p/file-sharing non sia solo il miglior sistema di distribuzione e storaggio dati mai creato (tant'è che anche le aziende cominciano a utilizzarlo normalmente e a volte esclusivamente per distribuire i loro prodotti commerciali) e nemmeno solo un enormemente potente sistema di promozione dei propri lavori (bypassando come in questo caso gli editori che decidono da monopolisti COSA deve essere prodotto e promosso, QUANTO devono essere pagati gli autori, CHI deve aver successo ed il COSTO all'utente finale del prodotto) ma anche un sistema di business moderno ed adeguato all'era digitale che offre opportunità nuove e migliori per gli autori e per gli acquirenti (come dimostra ad esempio l'ultima iniziativa della Wolfire) e che mette in evidenza come il sistema del copyright così com'è oggi non sia adatto a tutelare gli autori nell'era digitalizzata (e le sempre più frequenti iniziative che utilizzano le creative commons o altre licenze libere ne sono la riprova).

venerdì 14 maggio 2010

XBMC con Ubuntu

Dopo diverse migliaia di secondi e di caratteri sprecati con gettons mi sono "quasi definitivamente convinto forse" a mettere Ubuntu come avete potuto leggere ieri. Mi ha confermato che Linzuz ha pure la calcolatrice, strumento utilissimo per me. Se non l'avesse avuta non lo avrei installato. Poi vabbeh ora che gira voce che Linux faccia anche il gelato posso dargli nuovamente una possibilità, e risparmire i soldi per la licenza di Windows 7. Così gira e rigira per la rete, alla ricerca di cosa si può o non si può fare per renderlo succube alle mie esigenze, ho visto che esiste la possibilità di far andare xbmc anche su Ubuntu. Cosa fondamentale direi. Nonostante poi gettons parteggi per Mythbuntu io mi sento più a mio agio - viste anche le esperienze passate, soprattutto con xbox - utilizzando xbmc.

giovedì 13 maggio 2010

Nancy Kress - La rivincita dei mendicanti


Autore: Nancy Kress
Pagine: 425
Editore: Urania
Voto: 2/5 stelle
Pagina di Anobii

Descrizione del libro:

In Mendicanti di Spagna Nancy Kress ci ha presentato il mondo degli insonni, specie di superuomini che non hanno bisogno di dormire e che costituiscono l'élite della Terra. In Mendicanti e Superuomini ci ha descritto la crescente invidia dei Mendicanti, i comuni mortali, nei loro confronti, e la partenza degli Insonni dal pianeta. Ma l'odio che divide i diseredati della Terra, privi di facoltà genetiche superiori, dai signori che possono sperimentare manipolazioni profonde, durerà fin quando i miracoli della scienza insonne saranno disponibili per tutti. Nel terzo poderoso romanzo della saga, gli ulteriori affascinanti sviluppi di questo futuro complesso e straordinario.

boh

Viene un po' difficile continuare a scrivere quando si è ancora con un piede mezzo fuori ed uno mezzo dentro, ogni tanto. I progressi in home 2.0 ci sono piano piano, e si vede un po' di luce. Vabbeh, comunque rifaccio anche la cucina togliendo le piastrelle dai muri, rintonacando e rimettendole nuove. Per quanto riguarda il lato internet ancora buio pesto. La donnina della Telecom mi dice che la linea è attiva, ma a me la lucina del router con la scritta ADSL resta sempre spenta. O meglio, l'unica lucina che resta accesa è quella del power. I collegamenti son tutti corretti. Attendo. E nel frattempo volevo mettere Windows 7, ma i problemi mica vengono mai da soli: causa mancanza files di sistema (??) mi è impossibile formattare la partizione che mi serve.

lunedì 10 maggio 2010

La mia antipatia per Paperina

Disneyland Resort Paris da Simone Ramella.
Foto di Simone Ramella
Da piccolo adoravo le storie dei fumetti di Topolino tanto che li collezionavo tutti, settimana dopo settimana, mercoledì dopo mercoledì, dal 1986 al 1991. Poi le cose sono cambiate, e negli ultimi anni sopratutto, il mio disinteresse si è trasformato in antipatia totale per i prodotti Disney.  E pensare che Walt Disney aveva iniziato bene dal mio punto di vista: aveva saputo riadattare e sfruttare storie non sue e renderle note in tutto il mondo. Si è saputo muovere alla grande sfruttando la legislazione relativa al copyright, facendo risorgere e dare in pasto al pubblico racconti un tempo sconosciuti ai più. Purtroppo in seguito, quando la Disney è divenuta una tra le più grandi compagnie di produzione, questa ha spinto affinchè la durata del diritto d'autore fosse allungata in maniera spropositata.

sabato 8 maggio 2010

Aggiornamenti e progressi vari

E' difficile continuare il ritmo di un articolo al giorno, tanto per tenere vivo il blog, ma resto ancora in media. Lato internet ad home 2.0 sono ancora webless. La richiesta l ho fatta attorno al 20 aprile ed il router è arrivato a casa quasi istantaneamente, ma ancora nessun segnale di vita. Ho chiamato l'omino del 187 e mi ha detto che sarà attiva verso il 10 meggio. Non manca molto, se la promessa viene mantenuta. Di positivo c'è che a casa 1.0 internet è di nuovo attiva. Funflus aveva semplicemente pastrocchiato con il sistema operativo, adesso lo ha sistemato ed almeno un collegamento lo ho. Mi sento meno sperso, scrivere dal fondo non è la stessa cosa.

giovedì 6 maggio 2010

New home, new look


culla
Inserito originariamente da simone781
Dopo tante fatiche iewri sera è giunto finalmente il momento di passare la prima notte a casa nuova. La situazione da gitano non è ancora cambiata: fino a che non inziano i lavori di ristrutturazione non posso sistemarmi al 100%. Dopo aver invitato alcuni amici per vedere in tv la caccia all'uomo di Totti nei confronti di Balotelli, è arrivato il momento di far fronte alle paure relative l'uomo nero (Balotelli). Resto ancora senza internet quindi qualche sporadica visitina dal fondo mi consente di scrivere l'articolo giornaliero. Mattinata passata a fare alcuni lavoretti e a sistemare alcune cosine, visita da Igor e taglio di barba ad effetto culo di bimbo.

mercoledì 5 maggio 2010

Rifacimento strada Terre Rosse

Foto tratta da Facebook
Da qualche giorno su Facebook sono iscritto al gruppo Piccoli & GRANDI Problemi @ PIOMBINO , a mio avviso un utilissimo luogo di incontro per i cittadini che va oltre i soliti canali pubblici, spesso visti come irraggiungibili o non facilmente utilizzabili. Questo non è un canale ufficiale, ma alcuni piombinesi hanno preso il via segnalando, come ricorda il nome, i piccoli e grandi problemi della città. Le critiche che ho avuto modo di leggere sono costruttive, così come gli interventi sia dei residenti sia di alcuni addetti ai lavori. La cosa utile ed interessante è che il gruppo è frequentato anche da assessori comunali, in modo particolare da Elisa Murzi molto attiva ed attenta alle problematiche esposte.

martedì 4 maggio 2010

Le spese lievitano

Più passano i giorni e più le spese per la casa aumentano. Fogli, documenti, marche da bollo e tutto il necessario. Nuove opere, spacca di qui, tappa di là, passa di laggiù, smonta questo, rimetti quello. Sembra di non finire più. Ma non lo sapevo? Sì, che lo sapevo. Ed è normale (?) che sia così. Mi ero preparato fortunatamente, la parte della ragione e della previdenza ha la meglio nel mio cervello su quella dell'istinto e dell'ottimismo. Certe volte, può essere un bene.

lunedì 3 maggio 2010

Iron Man 2 (2010)



Titolo originale: Iron Man 2

Paese: USA

Anno: 2010

Durata: 124 min

Regia: Jon Favreau

Se siete interessati alla trama potete leggerla su MyMovies tanto dubito che moriate dalla voglia di leggere qualche riga su di una storia scontata e banale. Il peggiore film della Marvel a mio avviso. Effetti speciali degni di almeno cinque anni fa ed un'avventura penosa e confusionaria. Manca il senso, e sarebbe stato più giusto a questo punto girare una serie tv. Già al secondo film su questo supereroe infatti si capisce che le idee sono scarse ed era più semplice creare qualcosa a puntate, con gli avvenimenti narrati di volta in volta. Pollice verso. Verso il basso è ovvio, non da vedere al cinema sicuramente, ma in una serata con tanti amici che possono chiacchierare e fare i rumori che vogliono, tanto non ci si perde niente.

sabato 1 maggio 2010

Primo maggio: pranzo al lago dell'Accesa

Foto scattata da una certa Silvia
Nonostante l'infausto avvenimento di questa mattina il gruppo si è felicemente riunito per trascorrere una giornata bucolica al lago dell'Accesa. Partenza un po' ritardata per cercare di rianimare il mitico Skyliner (adesso comunque funziona) e salgo sulla decapottabile del Tremendo: ancora non mi fido a fare il passeggero dietro ad un motociclista. Arriviamo puntuali come commensali affamati all'agriturismo di Poggio Corbello. Pranzo lungo e ghiotto, in stile matrimonio. Cucina very good, anche se inizialmente sembrano portate un po' piccole, quasi da "siamo in crisi". Zonzelle, antipasti con crostini e affettati, formaggi, un  primo di gnocchi salsiccia e funghi, un altro con tagliatelle al sugo di caccia, pollo a qualcosa e arista a qualcosa.

Primo maggio, su coraggio

Non ne va bene una. Ci dobbiamo ritrovare tutti motorizzati al fondo per andare al lago dell'Accesa. Io con il mio mitico Skyliner. Faccio il pieno pienissimo per la lunga traversata.... e metto il gasolio. Maremma impestata. Un pieno di gasolio!!!! Settimana da dimenticare