domenica 23 maggio 2010

Il fondo come il Golfo del Messico

La grande chiazza inquinante si estesa fino al Fondo. La BP l'ha fatta davvero grossa, questa volta appunto ha toccato il fondo. Anche nel nostro senso. Il primo ad accorgersi del disastro ambientale è stato Turimbo, che questo pomeriggio appena aperta la saracinesca è stato investito da un'ondata anomala che gli ha stordito il senso olfattivo. Barcollante e senza timore ha cercato di areare il locale e identificare il problema.

Qualcuno ricorderà la mia sfortunata avventura del primo maggio quando per errore misi il gasolio nello scooter... Ebbene quando abbiamo svuotato il serbatoio, abbiamo messo il diesel in una tanica. Questa è rimasta al fondo durante questo tempo. Forze malefiche non meglio identificate (forse lo spirito del serpente dragone) hanno fatto sì che tale tanica si rompesse o che il rubinetto si svitasse (Turimbo assuefatto dai fumi chimici non sa identificare quale sia la causa effettiva) ed il fondo è stato quindi allagato da circa 8 euro di gasolio. Il Rase, accorso per primo in aiuto per le pulizie narra di Turimbo ritrovato in posizione mummificata davanti al pc per giocare al video poker, quasi sotto shock. Altri testimoni raccontano che la Camuna ha raccolto fondi per salvaguardare i pinguini in pericolo. Qualcuno ha detto che Amulio per sbaglio ha acceso una sigaretta e che il colore della sua pelle è dovuto a qualche bruciatura.
Adesso purtroppo il fondo è pervaso da un forte odore gasolino, ma io mi dichiaro innocente appellandomi al primo emendamento del Tadde relativo alle bottiglie di piscio. Che i giudici siano clementi.

2 commenti:

  1. sei il peggio,ti avevo detto di levarlo quel gasolio!
    dalla camuna:
    save the pinguins 4ever

    RispondiElimina