domenica 6 giugno 2010

Piombinesi su Wired

Non ci voglio credere. Sono qui sul terrazzo, al sole (non potendo andare al mare) che mi decido di scartare la mia amatissima copia di Wired , l'unica rivista cartacea che secondo me vale la pena di leggere. Dopo una carrellata veloce giungo a pagina 38 ed incontro un articolo di Emil Abirascid della categoria "Italian Valley". Leggo spesso con interesse le novità che la nostra madre Patria ci propone e guarda caso oggi posso leggere della Enatek (il sito è ancora da costruire) con sede a Piombino. Niente male. Si parla di un innovativo mini sistema eolico che può essere sistemato sui tetti delle normali abitazioni e sfruttare così l'energia del vento.
A Piombino, nonostante tutto, le fonti rinnovabili sono molto sfruttate e soprattutto ci sono numerosi progetti a riguardo. Enatek propone un microeolico (fino ad un picco di 5kW) per gli ambienti urbani. Le persone chiave sono il manager Gianluca Cecchetti, il commercialista Gabriele Martellucci e l'inventore Giovanni Teglia e grazie a loro nasce la "venturbine", il brevetto che riguarda questa turbina di nuova generazione.

1 commento:

Timewalk ha detto...

bello buona idea!