giovedì 24 giugno 2010

Vergogna nera

Boia deh, si so ingozzati troppa Nutella quelli della Nazionale. Penso che un Mondiale di calcio così vergognoso un s'era mai visto. Ultimi, a soli due punti, nel girone più facile della storia. Neanche la consolazione dei mangia ranocchie che se ne tornano a casa rischiando una rivoluzione interna, può affievolire la magra figura di merda fatta. Se la colpa deve ricadere sull'allenatore mai come in questo caso, gliela si può sputà addosso. Lippi ha sbagliato fin da principio, e si sa con sessanta milioni di allenatori sul suolo italico era una cosa che tutti hanno già detto e pensato e poi ridetto ancora. Lascia a casa i più in forma, ne rimanda a casa altri ancora in forma, porta dei derelitti vecchi ed asmatici. La Juve che con un miserrimo esimo posto ha fatto bellamente cacare in questo campionato poteva vantare il maggior numero di convocati. L'Inter che ha  vinto tre coppe, l'Italia manco sa cosa sia: tutti stranieri ovviemente, come tradizione vuole. Il gioco c'è a sprazzi, lento statico e macchinoso. Si pareggia con i poco irresistibili paraguaiani facendo praticamente un solo tiro in porta, e si fa rete grazie ad una vaccata del portiere. Con la Nuova Zelanda, di cui abbiamo scoperto solo pochi giorni fa che non giocassero solo a rugby, s'è fatto di nuovo schifo segnando su rigore che un c'era. Chissà se Lippi e tutti gli altri della combriccola avranno il coraggio di dire che contro la Slovacchia (ma che roba è?) ci hanno rubato 2 * 0,5 reti valide....
Vergogna nera.

Nessun commento: