giovedì 1 luglio 2010

Ho sbagliato a fare la ricarica

Sabato mattina, sballonzolato qua e là, senza una fissa dimora, con le percezioni alterate in stile Sorvegliato Speciale ho fatto la ricarica al cellulare, ma dopo un po' mi è balenato nella mente uno strano presentimento. Il numero ricaricato non era il mio!! Tragico avvenimento in questo periodo di crisi, senza contare che le ricariche le faccio sempre da cento euro per poi non pensarci più. Siccome non voglio darmi la colpa, devo trovare un capro espiatorio. Eccolo trovato. In un mondo segnato dalla violenza e dal terrorismo, i maggiori colpevoli, anche di questa sfortunata storia, sono gli arabi. Infatti l'errore ha riguardato l'utilizzo del numero sei (6) al posto del numero (9). Sono numeri molto simili tra loro e possono trarre in inganno. Gli arabi lo sapevano e ci hanno indotto ad utilizzare la loro numerazione. Se fossimo restati ai numeri romani, il sei (VI) ed il nove (IX) sarebbero stati assai differenti.

Trovati i colpevoli, ho dovuto però studiare il sistema per risolvere il problema. Tanto per cominciare ho contattato il fortunatissimo possessore del numero che ha ricevuto la ricarica. Esiste, e risponde. Io magari avrei fatto finta di niente, meno male c'è gente onesta. Poi ho contattato la Vodafone e fortunatamente esiste un servizio apposito per i coglioni come me che (per colpa degli arabi) ricaricano un altro numero per errore. In pratica, una volta accertatisi del mistake mi restituiscono i soldi sotto forma di ricarica. Ho quindi mandato un fax con un mio documento di identità valido e l'estratto conto bancario con la ricarica al cellulare errato al seguente numero: 800 034 626. Tutto bene, tutto ok, escluso che oggi mi arriva un sms dal 190 dicendomi che i dati inviati sono incompleti o incongruenti. Uff... Richiamo gli operatori quindi, e mi dicono (non so se è vero oppure è una supercazzola) che il numero di fax è inattivo (allora come avete fatto a ricevere i fogli?) e che devo mandare il tutto via raccomandata. Ok, ho la mattinata libera quindi aramto di santa pazienza mi reco in posta e faccio tutto per benino. Speriamo non mi arrivi una lettera dicendomi che la casella postale non è più attiva e che devo utilizzare il piccione viaggiatore...

5 commenti:

Ale- ha detto...

che sculo, dé.
è il caldo...
io ormai le ricariche le faccio solo dal conto online, e il mi' numero di telefono ce l'ha memorizzato...

Jack O. Lyroid ha detto...

Eh anche io le faccio solo (e l ho fatta) online ed ho il numero memorizzato. Ma "per fare prima" (che poi era per fare dopo) ho inserito il numero a mano, non ho ricontrollato, ho pigiato tutto ok, codice e via... So andato amettermi il costume ed intanto il messaggio di avvenuta ricarica non arrivava....

Anonimo ha detto...

ma come che sculo???
oh ale...la rintronataggine non si scusa...

Jack O. Lyroid ha detto...

Firmati malidetto te!! E' sfortuna ovvio!!

Anonimo ha detto...

Il sistema numerico che abbiamo in uso non è arabo ma indiano! infatti se fai una ricerca i numeri arabi sono diversi da quelli che noi usiamo!