venerdì 30 luglio 2010

Lip Dub: una tendenza creativa

Non sono un amante di YouTube e servizi di questo genere, perchè non riesco mai a trovare il tempo giusto per perderci delle ore. Sì, delle ore, perchè a mio avviso merita la massima attenzione soprattutto nel ricercare cose nuove ed interessanti. Una di queste è il Lip Dub ovvero un tendenza che fonde dentro di sè creatività e talento recitativo, video e musica, divertimento e successo. Questa pratica consiste nel cantare in playback delle canzoni più o meno di successo e montare l’audio su di un proprio video in cui siamo noi i protagonisti. I filmati, molti divertenti e ben curati, possono essere girati con una o più persone ed in ambientazioni sempre differenti, lasciando libero sfogo e spazio alla creatività di ognuno. Negli USA il fenomeno è decisamente decollato e molti giovani (ma non solo) si divertono a montare i propri video per vederseli poi sui propri iPod. Come abbiamo visto il Web 2.0 ed il Social Web stanno diffondendosi sempre di più nelle nostre vite e ci permettono di essere creativi e proporci proprio mentre stiamo ripetendo e canticchiando la nostra canzone preferita.
Attenzione però: non è un hobby semplice da portare avanti. Serve infatti molta dedizione e alcune conoscenze tecniche per montare il video e sincronizzare l’audio nel modo giusto. Gli strumenti invece sono alla portata di molti, perchè con una videocamera digitale (o una semplice webcam) ed un microfono è possibile fare di tutto. Gli ultimi ingredienti sono al creatività e l’immancabile voglia di apparire ed essere parte della rete.
Un sito molto interessante in cui potrete trovare diverso materiale del genere è Vimeo creato da Jakob Lodwick, in cui sono raccolti video clip divertenti e di elevato spessore artistico. Io mi vedrei bene a cantare qualche vecchia traccia di Gianna Nannini o Franco Battiato, ma per adesso non voglio metterci la faccia e vi lascio con un esempio di Lip Dub.
Questo video è decisamente molto conosciuto e due ragazzi asiatici si dilettano nel cantare i Backstreet Boys


Nessun commento: