lunedì 23 agosto 2010

Linea dati e rete domestica

Per home 2.0 non poteva mancare una linea dati casalinga. Giusto oggi si è completato il tutto ed è finalmente funzionante al 100%. Oggi praticamente oggni dispositivo elettronico può essere colegato ad una rete in modo da interagire con altri dispositivi. Questo vale per il pc di casa, come per lo smartphone o per la tv. Vale per per l'impianto hi-fi quanto per il media player e così via. Se vogliamo quindi che tutte queste cose parlino tra di loro, si leggano e si capiscano e necessaria una rete domestica. Ciò che mi ha premuto maggiormente oltre all'accesso esterno ad internet è stata la possibilità di creare qualcosa che riesca a fare scambiare le informazioni ai vari prodotti che stanno all'interno di una casa. Detto così sembra chissà cosa, ma alla fine con un semplice router wireless sono ormai tantissimi quelli che condividono una stampante su più pc, permetto l'accesso a notebook o smartphone e così via. Di base quindi non serve poi molto. Il mio "sogno" è sempre stato quello di poter condividere le informazioni che ho sul pc con altri dispositivi ed ad esempio ascoltare attraverso lo stereo la musica che mi sono rippato, o guardare sulla tv o sul mio Android  foto e filmati che risiedono sull'hard disk del desktop. Insomma di applicazioni e possibili soluzioni ce ne sono a bizzeffe.

Grazie al router di Alice ed allo switch Linksys preso qualche tempo fa, posso fare affidamento adesso sulla flessibilità dei collegamenti wireless ma soprattutto su di una rete via cavo che raggiunge ogni stanza interessata della casa. Da un punto centrale dove risiedono router e switch, partono sei cavi FTP (potete scegliere anche cavi UDP l'importante che siano almeno di categoria 5e) che raggiungono sei diverse postazioni a cui collegare quindi i dispositivi grazie ad un semplice collegamento ethernet ed affibbiando ad ognuno il suo indirizzo ip. La scelta di usare il via cavo al posto del più diffuso wireless risiede nel fatto che voglio coprirmi le spalle per l'utilizzo in streaming di filmati e musica ad alta qualità o il trasferimento di grossi files. Il collegamento senza fili sarà comunque utilizzato per l HTC android ed altri dispositivi mobili di amici o parenti. Il pc di casa farà direttamente da NAS essendo stata aggiornata di recente anche la capacità di storage dei dati, ma anche altri dispositivi con memoria di massa condivideranno i loro contenuti. I prodotti poi da comprare per far parte della mia rete dovranno essere tutti certificati DLNA (non che sia difficile, è uno standard molto usato) così da semplificare e facilitare i collegamenti.

Nessun commento: