domenica 20 novembre 2011

Noi pranzavamo mentre Luca Cava...

Luca Cava impegnato
Avevamo già appurato che a volte ritorno, e questo avviene di tanto in tanto. Oggi, in quel di Siena eravamo una compagine un po' più numerosa rispetto all'ultima sortita. Partenza mattutina, curve serpeggianti e scale mobili della salvezza, siamo giunti dentro le mura per poter usufruire un'ottima guida artistico culturale che ci ha preso per mano ed indicato ogni tipo di curiosità inerente alla città. Il percorso mattutino non è stato lunghissimo, ma molto concentrato. La nostra attenzione è stata letteralmente rapita tanto che siamo arrivati con considerevole ritardo a San Gusmè, dove Superciccionissima e Bastiancino avevano prenotato il nostro evento clou della giornata, ovvero il pranzo da Sira e Remino. Inutile dire che abbiamo mangiato e bevuto come porci, ci siamo rifocillati a dovere dopo grandissime fatiche. Prelibatezze di ciccia toscana e vino dei colli senesi (presa bottiglia di al passo da custodire a casa) erano i commensali aggiunti della nostra felice tavolata. Ci siamo alzati sazi e da rotolare. Qualcuno era pronto per lo spiedo. Fortunatamente la campagna circostante offre panorami mozzafiato così ci siamo introdotti per una passeggiata digestiva di breve durata. Il ritorno a Siena ha comportato nuovamente visite a luoghi di straordinaria bellezza e alcuni stop nei negozi del centro. Belli satolli abbiam ripreso la via di Piombino, con l'allegro Marco Masini in sottofondo.

1 commento:

Marco ha detto...

Dopo Luca anche Marco..........