martedì 27 dicembre 2011

I Check Movies diventa a pagamento

Vzzmmm. Vzmmmm. Lo smartphone vibra. Un messaggio. E' Funflus, che palle. Che vuole? "Icheckmovies a pagamento". Cosa????????? Con il mouse clicco sul collegamento tra i preferiti per andare su I Check Movies mentre con la sinistra telefono a mio fratello per avere online (in tutti i sensi) delucidazioni. E' già lì pronto a ricevere la chiamata, neanche uno squillo. Ed il browser intanto visualizza il mio profilo come se niente fosse. Uno scherzo di cattivo gusto? Forse. Forse no. Mi spiega che non è possibile più aggiungere titoli alla propria lista. Lui che lo usa come si deve ha una lista con tutti i film che visto, io ho solo quelli recensiti sul blog. Provo quindi a fare un paio di ricerche a caso. PAGINA NON DISPONIBILI. Sti cazzi, ha ragione lui. Mi scollego e provo a vedere la pagina relativa al sign up: in effetti è modificata, come potete vedere dallo screenshot. Adesso sono previsti tre piani. Il primo Free, che visualizza banner pubblicitari (sai che noia? zero) ed un massimo di cento titoli da inserire (nella propria lista). Io ne ho 153 ad oggi, quindi per questo non mi permette di aggiungere alcunché. Il secondo, Basic, dal costo di un euro al mese che prevede alcune opzioni in più (inutili per me in quanto lo uso poco come social network) e l'inserimento fino a  cinquecento titoli (nelle proprie liste). Infine il Pro sempre con alcune utilità maggiorate ed il raggiungimento di mille titoli (e poi?). I Check Movies è un sito web 2.0 che permette di creare delle liste di film e fare dei paragoni con le top di IMDB : possiamo vedere ad esempio al top 250 e visualizzare quanti film della nostra ne fanno parte. Esistono poi raccolte per i generi (fantascienza, azione, drammatici, musical e così via), per anni, per incassi e chi più ne ha più ne metta. Molto utile insomma, e soprattutto difficile trovare (anzi, impossibile) un'alternativa valida in rete. Ok, il costo è irrisorio, ma senza neanche un avviso è da VERgogna nera. Inoltre se domani Giorgio Google si sveglia male e dice che dalla decima ricerca in poi devi pagare? E se Facebook ti facesse aggiungere a pagamento gli amici dal 101 in poi? E se Anobii ti facesse inserire gratis solo i primi cento libri? Inoltre per adesso, potendo sfruttare i 30 giorni trial ho fatto il piano basic. Risultato? La ricerca ancora non funziona e non mi è possibile aggiungere nessun film. Forse si tratta solo di imprevisti dovuti al repentino cambiamento di sistema. Hanno tempo fino al 26 gennaio, poi blocco il pagamento su PayPal e... Spero che qualcuno si metta lì a creare un'alternativa.

AGGIORNAMENTO:

Adesso sembra andare tutto bene, il passaggio ad I Check Movies 2.0 è stato abbastanza sofferto ed ha visto numerose lamentele da parte degli utenti, ma i primi bug sembrano risolti. E' possibile aggiungere film e creare liste. inoltre pare che il limite dei piani relativo all'inserimento di un certo numero di titoli, riguardi soltanto le liste. Queste feature sono utili quindi per un tipo di utenza che necessita di strumenti migliori, mentre per chi ha il piano free, le modifiche rispetto a ieri dovrebbero essere minime.

Nel frattempo, approfittando delle nuove opzioni utilizzabili ho creato il primo gruppo di discussioni in italiano, dove sarà possibile parlare nella nostra lingua di tutti i film nazionali ed internazionali.

Nessun commento: