sabato 8 dicembre 2012

Qualcuno Volò Sul Nido Del Cuculo (1975)



Regia: Milos Forman
Anno: 1975
Titolo originale: One Flew Over The Cuckoo's Nest
Voto: 8
Pagina di IMDB (8.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Difficile non restare senza parole, ogni volta che lo si guarda. E' una di quelle pellicole senza tempo, che possono essere viste a distanza di anni e continuano a lasciare il loro segno. Senza colpi di scena, senza una trama intrecciata e complicata, senza rocamboleschi cambi di marcia, il cast sensazionale che recita nel film di Forman, lo rende una chicca entusiasmante. Qualcuno volò sul nido del cuculo va ben oltre la prova di Jack Nicholson. Abbiamo una straordinaria Louise Fletcher ed un magnifico Brad Durif che non a caso ottiene una nomination all'Oscar, attorniati da Christopher Loyd, Will Sampson e Danny DeVito. Anche chi tra loro ottieni parti marginali, risulta incisivo e contribuisce all'economia della storia. Nel complesso si tratta di uno di quei grandi capolavori di cui non vorremo mai disfarci e che trasmette emozioni, anche contrastanti dall'inizio alla fine. I valori umani che vengono fuori sono quelli relativi ai pazienti dell'ospedale psichiatrico, ma molto lo dobbiamo anche alla Fletcher (infermiera Ratched) che è l'elemento di disturbo, il cattivo, la ragione, l'autorità. Se pensiamo al 1975 inoltre possiamo dire che i temi trattati sono molto caldi e forti per l'epoca: addirittura oggi non dovrebbero più esistere casa di cura che agiscono sui pazienti con elettrochock o lobotomia. Cosa abominevoli, raccontate con grande maestria ed inserite tra le varie sedute ed una digressione (la gita in barca). Non risulta mai monotono, ripetitivo o noioso, pur insistendo su determinati punti senza mai stravolgere la reale natura della storia. Forse nel finale si ha un crescendo di avvenimenti, salvo poi tornare alla comune tranquillità che lo contraddistingue. Meraviglioso.

Nessun commento: