giovedì 21 marzo 2013

Troy (2004)


Regia: Wolfgang Petersen
Anno: 2004
Titolo originale: Troy
Voto: 6/10
Pagina di IMDB (7.1)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

 I kolossal sono polpettoni per definizione, sia che si tratti di quelli di decine di anni fa che di questi più nuovi e moderni. Non importa se ci metti Brad Pitt e Orlando Bloom a farci vedere il fisico. Sempre di oltre tre ore si tratta. Nulla da dire sull'ambientazione, i costumi, le comparse e così via. Tanta roba davvero. Mastodontico ed appunto colossale. Però non tutto riesco a digerirlo con facilità. Inoltre l'epica non è mai stata una materia per me particolarmente interessante o apprezzata.. Qui Hollywood in oltre cerca di dare alla storia un taglio assolutamente più moderno, mettendo un po' le mani per modificare il lavoro svolto da Omero: questa parte di Iliade è differente da quella reale e riesco ad accorgermene io che non ho mai avuto il mal di schiena per l'essere troppo chino sui libri di scuola. Il taglio che Petersen intende dare, è una mitologia quasi più realistica e logica, maggiormente adatta ad un pubblico moderno ed assuefatto da altri tipi di epicità ed eroismi: vengono quindi ridimensionati gli dèi e le loro trame all'interno di tutta quanta la storia. L'elemento divino viene quindi meno per lasciare maggiore spazio ai personaggi che dovranno interagire tra loro, con pochi effetti indotti dall'Olimpo. Non ricordo quanto sia lungo tutto il poema originale, ma di sicuro è intrecciato in maniera incredibile, quindi è ovvio pensare che una trasposizione cinematografica debba tagliare un po' qua e un po' là e riadattare alcune parti. Non sono uno storico e se Achille ha detto una frase invece di un'altra sinceramente non mi tormenta il sonno la notte. Però mi sarebbe piaciuto vedere un maggiore legame tra soldati, eroi, comandanti e religione. Quasi non ce ne è mai traccia, neanche nei dubbi o nelle debolezze che gli uomini possono avere di fronte a queste grandi situazioni. Mi aspettavo qualcosa di più visti i 180 milioni di dollari spesi: un adattamento un po' meno drastico della trama, anche se mi viene il dubbio che se avesse seguito passo passo lo scritto di omero sarebbe stato un bel po' più noioso. Tutto sommato, se piace il genere può intrigare, se si è esperti di epica penso faccia storcere più di un naso.
 Per quanto riguarda l'edizione bluray è una director's cut con venti minuti in più rispetto a quella cinematografica. Il video sembra buono soprattutto su sfondi chiari, mentre fa un po' di fatica nelle ambientazioni più ombrose. L'audio è italiano è un comunissimo dolby digital 5.1, che fa il suo dovere nelle scene più impegnative. Riguardo agli extra sono tantissimi i capitoli che li suddividono, ma veramente di una durata ridicola la maggior parte di questi.

- Introduzione del regista

In focus:
- adattare Omero
- Sul set con Brad Pitt
- Scegliere l'attrice per il ruolo di Elena
- Agamennone contro Achille
- Da Malta al Messico
- Battaglie e armi
- Ettore e Aiace
- Briseide e Achille: una storia d'amore
- Due grandi guerrieri: Ettore e Achille
- Una richiesta del re: Priamo e Achille
- Il cavallo di Troia

Nel bel mezzo della battaglia:
- Le armi di Troia
- L'esercito
- La battaglia sulla spiaggia
- Il tallone d'Achille
- Achille contro Ettore

Dalla storia al film:
- La vera Troia
- Il cinema racconta la storia
- Battaglia sulla baia
- La trappola
- Uragano Marty
- Reame in fiamme

Troy: gli effetti speciali:
- Creare un'armata
- Veduta dall'alto
- Soldati in computer grafica
- I suoni del fuoco
- I suoni della battaglia
- I suoni della forza
- I suoni della distruzione

L'attacco a Troia:
- Omero: una storia per l'eternità
- Lo stile di un combattimento
- Come rivoltare un carro

Gioco: sci nautico con nave greca

Trailer

Nessun commento: