lunedì 1 luglio 2013

Il testamento digitale di Google

Facendo le corna (non l'adulterio), potrei morire da un momenti all'altro. Su base empirica ritengo che sia impossibile, visto che non è mai successo (+/-). Eppure può capitare... Non voglio farvi sprofondare nella più assoluta tristezza, quindi cercherò di raggiungere almeno il mio obiettivo di vedere ben tre secoli e poter scrivere per voi tutte le mie sensazioni a riguardo. Ma ci sarà tempo. Mi domandavo però cosa accadrebbe alla mia vita digitale nel caso di una mia sventurata dipartita, ed ecco che vedo nella gestione dell'account di Google qualcosa di simpaticamente macabro: come gestire l'inattività del mio profilo. Così ci viene spiegato che:
Che cosa vuoi fare di foto, email e documenti quando smetti di utilizzare il tuo account? Google ti consente di decidere.
Potresti scegliere di condividere i tuoi dati con un amico o un familiare fidato oppure potresti scegliere di eliminare completamente il tuo account. Sono molte le situazioni che potrebbero impedirti di accedere o di utilizzare il tuo account Google. Qualunque sia il motivo, ti offriamo la possibilità di decidere cosa fare dei tuoi dati.
Con Gestione account inattivo puoi decidere se e quando il tuo account deve essere trattato come inattivo, ciò che accade ai tuoi dati e chi viene informato.
Inizio così la configurazione che mi permette (a dire il vero mi obbliga) di inserire un numero di cellulare ed un indirizzo email così da venire contatto in caso di prolungata inattività. Non riuscendo a stare lontano dai servizi per più di qualche giorno (a vedere la situazione in maniera assai drastica e sofferente) mi pare abbastanza normale stabilire un time out di tre mesi: con un mese in anticipo verrò avvisato che il mio account non viene più usato da due. La cosa ganza è che verranno avvisati anche fino a dieci contatti a mia scelta. Ne ho inseriti alcuni, così oltre a sapere che sono defunto, potranno gestire il mio account per le ultime disposizioni. Non ho azionato l'eliminazione dell'account in quanto tra le mie volontà (file con il nome TESTAMENTO in Google Drive da voi accessibile) c'è appunto quella di restare collegato. E tutto questo quindi? Per una sorta di immortalità dei miei averi digitali... Non di tutti ok, ma di alcuni.
RIP

Nessun commento: