mercoledì 7 agosto 2013

Day 4: Yellowstone atto primo


Avrei voluto scrivere un resoconto abbastanza dettagliato sulla visita dentro al Parco fatta oggi, ma due calamita' di un certo livello me lo hanno impedito. La prima e' che internet qui dentro e' accessibile tipo l'ora d'aria per i carcerati (ed un po' ci sentiamo così' in effetti) quindi e' probabile che la pubblicazione di questo articolo sarà' in differita. L'altra e' che gettons ha lasciato in macchina la cartina con tutti i punti d'interesse visitati ed ora zero voglia di scendere a prenderla. Quindi per adesso, niente foto, niente video, niente nomi. Ci sarà' tempo e maniera per tutto. AD OGNI MODO dopo una colazione americana al Lake Lodge ci siamo messi in viaggio abbastanza presto per procedere con alcuni trip sulla spiaggia del lago per poi giungere a West Thumb per guardare i primi geyser. Non ne avevo mai visto uno, ed in tutta la giornata ne abbiamo fatta una bella scorpacciata, quasi da star male. Del resto (vado a memoria) Yellowstone ha circa il 75% dei geyser del pianeta e ce ne sono di tutti i tipi: dal mitico Old Faithfull che schizza ogni 91 minuti, al Castle che mantiene sempre una colonna di vapore a tante altre decine. Colorati, bianchi, azzurri, neri, profondi, piatti, piccoli come una pallina da tennis o grandi come una piscina olimpionica, difficili da raggiungere come il Lone Star che ci ha visto percorrere a piedi alcune miglia o quelli che si trovano lungo il bordo della strada. Prendete la cartina dal sito, e cercate di contare tutti quelli indicati: ecco, ce ne sono tanti di più'. Ma Yellowstone non e' solo geyser, ci sono anche laghi, torrenti (creek), canyon, animali, foreste e cascate cristalline. Oltre ad i trial da effettuare a piedi (o in bici) abbiamo trovato il tempo per goderci un bel bagno nel fiume, Credevo che l'acqua fosse gelata, ed invece simile a quando da noi non e' troppo calda. Sara' per la composizione termale o solo perché' s'e' avuto culo, NEVVERO? Poi altro trial al tramonto all'artist_qualche_cosa ed uno al quasi buio lungo un fiume. Ora eccoci qui al Mammoth Hotel dopo una buona cena. C'e' internet in camera? GIAMMAI. Alcune note a pie' di pagina:
  • anche se e' una cosa tipica, bere il caffe' americano necessita di tanta forza di volontà. E' uno dei mali del mondo.
  • Ho preso una storta alla caviglia tanta roba, da restare immobili a vita. Ma soffro in silenzio senza dirlo a nessuno
  • Fare il bagno in mutande e cambiarsi sulla spiaggia sa un po' di zingaro, ma tante'…
  • La grappa con la mosca, invece della sambuca senza, fa cacare.
  • Il segnale telefonico non c'e' ne' con la Tre ne' con la Wind. Mi va su di una compagnia che non mi fa chiamare all'estero. 
  • Buon compleanno a me.

Nessun commento: