domenica 23 febbraio 2014

Juventus 1 - Torino 0

Le partite importanti sono altre, in tutti i sensi. Il derby di Torino l'ho visto con altri occhi, ma mi è sembrato estremamente noioso, di quelli che temi possano finire con un pareggio. Eppure i tiri e le occasioni (anche un rigore per i granata) ci sono stati. La Juventus non ha brillato, non so se per meriti degli avversari o per stanchezza accumulata. La risolve un grande, un grintoso, un condottiero, che attualmente veste anche i panni di capocannoniere del campionato, ovvero Tevez. L'importante, visto che la Roma riesce a tenere il passo, era mantenere le distanze, ed un'altra è andata. Restiamo a sei punti virtuali sopra, ma inizio a vedere questo distacco non così siderale come mi era sembrato in passato. Di gare ce ne sono ancora molte, e mentre tutti sono obbligati a salutare la capolista è bene restare attenti e concentrati su tutti gli obiettivi. Trentottesima partita a fila in cui segniamo appena una rete e ritorniamo a non subire gol dopo diverse partite. Avanti così, guadando alle prossime, che semplici non sono.

Nessun commento: