lunedì 18 agosto 2014

MotoGP 2014: Brno (Repubblica Ceca)

Pedrosa, Lorenzo, Rossi, Marquez. Sì, avete letto bene, l'ordine è quello corretto. Il re non è neanche sul podio. Dispiace, perchè è il top del top al momento, ma è anche giusto così. Prima o poi tutti capitolano e farlo non posizionandosi neanche sul podio potrebbe pesare. Ovviamente non per lui, non per chi ha infilato dieci vittorie consecutive. Se ci si chiedeva chi potesse spodestarlo non avremo certo pensato a ben tre nomi, ma solo ad uno di questi tre. Eppure il momento è arrivato. Non per fare il solito tifoso con il paraocchi, ma tra questi tre l'unico che ha imbastito una vera e propria gara con Golia è stato Rossi. Gli altri due ormai erano lontani, in fuga tra di loro, per una gara che già nella seconda metà aveva poco da raccontare. Valentino e Marquez invece ci hanno dato dentro (inizialmente anche Iannone) e si sono sfidati per l'ultimo posto del podio. Peccato, ma niente di irrecuperabile, per il mio Rossi che in vista mondiale proprio gli altri due abbiano preso più punti di lui. Ma finire terzi davanti ad un mostro del genere è sempre un successo.

Nessun commento: