venerdì 5 settembre 2014

Cambiamenti in arrivo per Anobii

Spero che Anobii non abbia bisogno di troppe presentazioni: è un social network dedicato a persone che leggono i libri. Non è l’unico, forse neanche il migliore, di sicuro quello con cui mi trovo meglio. Da alcuni mesi il portale è stato acquisito dalla Mondadori che sta inserendo delle modifiche strutturali per migliorare la fruibilità. Devo dire però che per quanto mi riguarda, al momento non mi sono accorto di nulla forse perchè, a dispetto di molti altri utilizzatori, non subivo rallentamenti o lunghi stop riguardanti le sue funzionalità. Certo, alcune funzioni in determinate occasioni sono risultate snervanti da utilizzare, ma nel complesso di grandi problemi non ne ho mai avuti. Nel corso degli anni, non sono molte le cose che una gestione o l’altra ha cambiato. Forse la più monumentale ha riguardato il numero di stelle da utilizzare per il voto al romanzo letto (da 4 a 5 gradi di preferenza). Mondadori, che dal lato web, potrebbe anche utilizzare Anobii per estendere il proprio portale ed aumentare la concorrenza ad Amazon, dal momento dell’acquisizione non ha stravolto niente. In un primo tempo hanno sicuramente dovuto capire cosa avevano davanti, poi lo hanno studiato e si sono fatti delle idee, chiedendo pure consigli a noi utilizzatori. Oggi, attraverso Facebook, il direttore Edoardo Brugnatelli rilascia il seguente comunicato:

Sono ormai diversi mesi che qui in Mondadori stiamo lavorando su Anobii e crediamo sia giunto il momento di cominciare a spiegare meglio cosa abbiamo in serbo per la comunità degli anobiiani. Abbiamo aspettato un po’, non per sadismo o per chissà quale misterioso motivo, ma perché serviva del tempo per fare una ricognizione seria e approfondita della situazione tecnologica ereditata, per sentire i vostri pareri sul funzionamento (o meglio sul malfunzionamento) del sito, per stendere un progetto e per verificarne la fattibilità e la tempistica.

Da subito abbiamo messo mano alla massa di bugs che infestava Anobii e tuttora stiamo lavorando alla disinfestazione. Ma la vera questione, una volta finita la ricognizione iniziale, è stata quella di darsi delle priorità. Da dove cominciare? Cosa fare subito e cosa fare subito dopo? Come procedere?

Alla base del nostro lavoro sulla parte informatica del progetto ci sono due concetti: consistenza e stabilità.
Consistenza: Un sistema come Anobii fondamentalmente gestisce delle informazioni (le schede libro, le recensioni, etc). Quando un utente esegue una qualsiasi azione il sistema DEVE rispondere in modo prevedibile, cosa che oggi Anobii purtroppo non fa: ad es. ogni tanto delle recensioni si perdono.

Stabilità: un sistema come Anobii deve svolgere i suoi compiti in modo costante. Proviamo a chiarire con un esempio: quanto tempo ci vuole a caricare la pagina di Anobii? Questa operazione equivale a quello che succede quando schiacciamo il tasto di chiamata di un ascensore. Di solito, dopo la chiamata, coerentemente col numero di piani che deve fare, l’ascensore arriva e ci metterà sempre lo stesso tempo ad arrivare da pianterreno al 12° piano. Anobii deve rimettersi a funzionare con la stessa regolarità e quindi, per tornare al nostro esempio, la pagina deve essere caricata rapidamente e sempre allo stesso modo.
Anobii deve tornare ad essere un sito pienamente consistente e stabile.

Tenete presente che, a complicare ulteriormente un lavoro di “ ristrutturazione” come questo già pieno di problemi, c’è la necessità imperativa di evitare che le vecchie funzionalità rimesse a nuovo o le nuove funzionalità implementate creino problemi nella gestione dei dati caricati in precedenza (in soldoni, bisogna evitare che una nuova impostazione per es. della scheda libro finisca per rendere inutilizzabili le schede libere caricate precedentemente).
Insomma, un progetto come questo richiede la soluzione di una buona massa di problemi complicati che per giunta sono tra di loro interconnessi.

Per cominciare abbiamo deciso di ristabilire appieno le funzionalità di base, prima tra tutti la “SEARCH” (motore di ricerca) che da troppo tempo costituisce uno degli ostacoli più fastidiosi per tutti gli anobiiani.
Il ristabilimento delle funzionalità di base significa che abbiamo riprogettato le pagine libro, le biblioteche, i gruppi, e alcuni aspetti “social” (la messaggistica, i meccanismi che regolano amicizie etc) . Riprogettato significa che – senza stravolgere le impostazioni originarie e cercando di attenerci alle vostre indicazioni – abbiamo ridisegnato quelle funzionalità e ora stiamo lavorando per renderle operative quanto prima.

Sappiamo bene quali siano gli attuali problemi relativi alla app di Anobii e ci stiamo attivando per ripristinare le sue attuali funzionalità. Tenete però presente che la progressiva realizzazione delle nuove versioni delle pagine libro, delle biblioteche, dei gruppi, delle funzioni social avrà una conseguenza importantissima: renderà il sito pienamente consultabile e fruibile dai mobile (Tablets e smartphones).

Ripeto il concetto, perché credo sia importantissimo: grazie a questo rinnovamento il sito diventerà pienamente fruibile da tablets e smartphones. Un sito come Anobii nel 2014 non può più permettersi di essere fruibile solo eminentemente da PC.

Cominciamo a parlare di tempistica:

- La settimana prossima rilasceremo le nuove FAQ, frutto del lavoro del nostro staff. Dopo la attivazione di canali di supporto ([email protected]) questo rilascio fa parte del progetto di pieno ripristino delle funzioni di supporto e assistenza, che si concluderà con la realizzazione di strumenti di assistenza e supporto più sofisticati.

- Entro la fine del mese di settembre (del 2014 d.C) verrà ripristinata la funzionalità di Search.

Con questo eclatante annuncio chiudiamo questa prima (lunga ma spero utile) comunicazione. Ma contiamo da adesso in poi di darvi aggiornamenti settimanali sullo stato di avanzamento dei lavori.

È tutto per oggi. Scusate la prolissità, ma a volte anch’essa è necessaria.
Grazie per la pazienza e per l’attenzione.

Edoardo Brugnatelli, direttore di Anobii

Nessun commento:

Posta un commento