mercoledì 3 settembre 2014

Foxfire - Ragazze Cattive (2012)


Regia: Laurent Cantet
Anno: 2012
Titolo originale: Foxfire, Confessions D’Un Gang De Filles
Voto: 3/10
Pagina di IMDB (6.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon
 
Una persona mi ha detto che “non mi intendo di cinema, ma capisco che un film è francese, quando inizio a sbadigliare”. Beh, quella persona non si sbagliava affatto, e sebbene Foxfire non sia un film totalmente francese (almeno non nel soggetto scritto da Joyce Carol Oates) è terribilmente noioso. Di una noia mortale e senza scampo.  Ambientato a metà anni cinquanta racconta le inutili avventure di un gruppo di adolescenti pseudo femministe, pseudo comuniste e pseudo ragazze con problemi che alla fin dei conti si limitano ad adescare uomini per ricattarli o rubare loro del denaro. Per un fine altissimo: così non lavorano e si possono permettere una casa. In fondo, e davvero, non c’è nessuna giustificazione di tipo morale, queste son davvero ragazze cattive. Collezionano pure un omicidio, colposo ok, ma con tanto di rapimento per avere un milione di dollari (nel 1956). Alla grazia degli alti ideali socialisti e dei discorsi contrari al capitalismo. Poi oltre a questo non è che fanno chissà cosa, niente che meriti di essere raccontato in una storia che può piacere solo a qualcuno abituato ad annoiarsi. Di fondo c’è il fallimento dell’ideologia sessista che vanno combattendo e la bramosia per il dio denaro di cui inizialmente non vogliono aver bisogno. Lealtà ed amicizia legate in una sorta di setta massonica che non ha principi così saldi come vorrebbero credere e sperare. Evitabile alla grande. Molto meglio Terminator.

Nessun commento: