martedì 5 maggio 2015

Juventus 2 - Real Madrid 1

Non è stata la partita perfetta, ma è stata buonissima. Contro il Real Madrid non si scherza, campioni in carica, una delle squadre più forti del mondo. In confronto siamo una piccola squadra di provincia, ma abbiamo tirato fuori il carattere e la grinta: doti necessarie per poter fare bella figura nell'Europa che conta. Quella dei fuoriclasse che di certo non ci mancano. Quella in cui possiamo dimostrare sempre di giocarcela con chiunque. Certo, le partite di questo genere durano 180 minuti, ma il segnale lo abbiamo lanciato. Dico sempre che l'importante in casa è non subire reti, ma in questi casi possiamo anche soprassedere: il Real Madrid è Golia, qualche sberla deve pur dartela. Allegri ha messo i suoi uomini benissimo in campo, cambiando modulo quando c'era da cambiarlo, sostituendo le pedine giuste con altre altrettanto utili per proseguire la partita. L'emozione è tanta, erano anni che mancavano questo tipo di gare ed aver dimostrato al mondo di esserci è il successo più grande. Neanche pochi mesi non avrei immaginato un risultato simile. Al ritorno ci aspetta una bolgia ed andrà come andrà abbiamo il carattere e la forza per dimostrare a tutti di voler arrivare a Berlino. Grazie ragazzi!!!

Nessun commento: