mercoledì 18 novembre 2015

Olaf Baker - La Pattuglia Degli Audaci

Nostalgia Time. Avrete subito notato che per questo libro non sto seguendo la classica scheda che utilizzo per tutti gli altri. Già, perchè questo è un po' particolare: si tratta del mio primo libro. Il primo che abbia mai letto in assoluto, da solo, senza le costrizioni scolastiche. Mi pare che fosse iniziata da un po' la seconda elementare, vado molto a memoria casuale, e babbo mi presentò un mondo tutto nuovo per me: quello della lettura. Ne aveva un monte di questi vecchi libri per ragazzi, della Salani in antiche e suggestive edizioni con costola rigida ed illustrazioni al suo interno. Da qui in poi li lessi praticamente tutti (quelli della sua collezione) con gioia immensa, tra l'altro. Erano già vecchi di trent'anni, questa edizione è del 1957, ma alcune avventure non hanno proprio età. Ed il primo libro non si scorda mai. Stupidamente, crescendo, è andato perduto, regalato, fuggito via, di sicuro non bruciato. ho terrore in effetti per i libri bruciati, mi sa di fine del mondo, ma questa è un'altra storia. La storia di Olaf Baker, che neanche ha una pagina su Wikipedia e il cui libro non è presente tra quelli su Anobii, invece per me ha un senso compito, quello di avermi avvicinato alla lettura. Così già da qualche anno mi è venuto il pallino di cercarlo in rete, ma sono sempre stato sfortunato: prezzi altissimi, quasi se non più, da collezione. Ok che ci ero rimasto sotto, ma accaparrarmelo per diverse decine di euro mi sembrava un po' eccessivo. Quindi per un po' ci rinunciai, ma quando uno c'ha una fissa, questa resta. E il danno lo ha fatto Fulvio Schinzari  sul gruppo FB Anobii Italia in cui pubblica una di queste edizioni, acquistate e trovate su ebay. Scimmia immensa, dovevo trovarlo anche io: ma prezzi ancora troppo alti. Regolarmente però ho preso guardare un po' ovunque e giusto pochi giorni fa lo trovo. E' lui, eccolo! E' mio, click su compralo subito. Ed oggi è arrivato. Da custodire gelosamente, e da non farlo fuggire mai più.

Nessun commento: