domenica 24 gennaio 2016

Narcos [Stagione 1]




Anno: 2015
Titolo originale: Narcos
Numero episodi: 10
Stagione 1

Quando ho messo Netflix ad inizio novembre Narcos era una di quelle serie più gettonate, di produzione originale che invogliava la nuova utenza a fare l'abbonamento. Beh, per quanto mi riguarda ne è valsa la pena e sono rimasto pienamente soddisfatto. Narcotrafficanti colombiani negli anni ottanta: roba seria, roba grossa, e soprattutto una specie di documentario su Pablo Escobar (che è stato anche il settimo uomo più ricco del mondo) e sul traffico in generale. Ovviamente il tutto romanzato, mai noioso, con il punto di vista (con tanto di voci fuori campo) di un agente della DEA che ha contribuito alla lotto contro il crimine. Realistico, ben fatto, personaggi credibili, una serie di fatti raccontati in maniera attenta e corretta. Wagner Moura, attore brasiliano che impersona il boss per antonomasia dei cartelli sudamericani, è davvero sensazionale, sopra le righe in ogni inquadratura ed in ogni atteggiamento. Magari non avrà un perfetto accento colombiano, ma noi non possiamo accorgercene, sebbene il parlato in lingua spagnola sia sottotitolato, mentre è doppiato soltanto l'inglese. I dieci episodi scorrono benissimo, la lotta tra il male ed il bene con qualsiasi mezzo non si inceppa mai. Nessuno deve fare bella figura, la serie da questo punto di vista p molto onesta. Pablo non rischia di diventare un padrino mitico ed eroico, i buoni politici colombiani vengono raccontati anche evidenziando i loro punti deboli ed i loro errori, i poliziotti gringos sono tutt'altro che perfetti portatori di giustizia senza danni collaterali. Insomma ci sono i buoni ed è logico vederli chiaramente, ma per i senza macchia non c'è posto. Ottimo lavoro. La serie è ideata e diretta da Josè Padilha, quello di Tropa De Elite.

Nessun commento: