venerdì 1 gennaio 2016

Resident Evil: Afterlife (2010)




Regia: Paul W. S. Anderson
Anno: 2010
Titolo originale: Resident Evil: Afterlife
Voto: 5/10
Pagina di IMDB (5.9)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Quarto capitolo della saga Resident Evil e passi da gigante in avanti rispetto ad Extinction di tre anni prima. Torna il regista originale Paul Anderson e si riconfermano le due eroine Milla Jovovich ed Ali Larter quindi pollice alzato. La storia è la solita con mordi, scappa e scazzotta. Abbiamo una bellissima sequenza iniziale con le tantissime Alice che combattono come non mai, giusto per darci la giusta dimensione di azione gustosa. Poi le lotte e le fughe nell'ambientazione di un carcere di Los Angeles. Zombie che si sono evoluti in mostri e nuovi personaggi sopravvissuti. Difficile aspettarsi qualcosa di più dal quarto capitolo di una saga di questo livello che prende spunto da un videogioco. Mitica ed indistruttibile la Umbrella Corporation, una piovra tentacolare che raggiunge qualsiasi posto e persona. Il nemico da battere non è così semplice e riuscire a trovare una sceneggiatura che si ricolleghi ai capitoli precedenti è altrettanto difficoltoso. Ma in qualche modo non siamo di fronte all'ennesimo livello del gioco da superare, sebbene l'evolversi della storia sia proprio così, alcuni elementi aggiunti qua e là rendono abbastanza longeva questa lotta della disperazione. A me Resident Evil continua a piacere, anche se da ultimo, il mostro finale dura poco e le scene migliori si presentano a metà pellicola, dentro le docce del carcere. Lì sì, è presente ciò che cercavo in un film del genere.

Nessun commento: