martedì 29 marzo 2016

Quarto giorno: Everglades e Key West

Foto di gettons
Mai i due ragazzi, questa mattina, quando aprirono gli occhi per la prima volta, si sarebbero immaginati cosa li aspettasse a fine serata a Key West. Ma cari lettori, non abbiate fretta, cio' che sto per narrare deve avere un principio... Erano da poco passate le 7 AM, quando raccogliendo le ultime forze rimaste, i due amici si prepararono ad abbandonare la casa della rivoluzionaria Leslie e per la prima grande avventura del giorno appena arrivato: andare a prendere la macchina a noleggio in aeroporto, perlomeno per smettere di foraggiare i tassisti cubani di Miami. L'impresa si svolse in maniera audace, ma impeccabile ed i due, saggi ed astuti, decisero pure di cercare un Best Buy per acquistare un navigatore GPS: 89 dollari contro i 150 del noleggio. 10 punti esperienza da utilizzare nel corso dell'avventura. Cosi' sopraggiunsero quatti quatti alle Everglades per visitare il parco con airboat. Per la regola mangia per non essere mangiato, un buon pranzo a base di alligatore: una volta in pentola non fa piu' tanta paura. Terminata la visita i due si proiettarono tra ponti di cui persero il conto in quella famosissima isola, KeyWest, la piu' a sud degli Stati Uniti che ospito' tra i tanti pure un certo Hamingway. E quando giunsero all'abitazione gioirono e cantarono a squarciagola per almeno 3 secondi tanto sembrava una reggia a confronto della fattoria. Ma la sera una mostruosa sfida li aspettava dietro l'angolo: gettons crede che ci siano le zanzare in camera e ne soffre e si lamenta e si gratta e fa gli scatti (tipo pazzo), mentre Jack ha il supplizio di doverlo stare a sentire e schiamazzare, nonostante sappia di certo che le zanzare non ci sono.

Foto della giornata

Per i video proseguite sotto




Nessun commento: