mercoledì 6 aprile 2016

Dodicesimo giorno: ultimo a New Orleans

E' sempre difficile lasciare gli Stati Uniti, non ti prende bene, anzi passi l'ultimo giorno in down e non riesci quasi a godertelo. Poi se ci metti che New Orleans ti ha affascinato cosi' tanto, il distacco sara' ancora piu' forte. Le emozioni pero' restano, cosi' come i ricordi, sotto varie forme, digitali o mnemoniche. E per fortuna saranno indelebili. Oggi su quella steamboat che attraversava il Mississippi mi sono sentito un vero uomo del sud, temprato dal sole caldo, con lo sguardo rivolto lontano. Mark Twain lo ha navigato e ne ha tratto ispirazione. E' successo anche a me, gli Stati Uniti non si allontanano definitivamente, ma sono sempre piu' presenti.

Foto di New Orleans (05/04/2016)

Playlist (11 video)

Nessun commento: