sabato 2 aprile 2016

Ottavo giorno: Daytona e St. Augustine

Giornata storica! Continua l'avventura su strada che ci porta in posti che l'uomo ha gia' toccato anni, ma che dico anni, secoli fa. La prima tappa e' a Daytona, per visitare lo storico circuito automobilistico, con pendenze di trentuno gradi. Immaginarsi i bolidi del NASCAR sfrecciare rombando sotto il sole della Florida e' fantastico e noi siamo li' in mezzo, tra i box ed i garage, sul circuito e sugli spalti. Quattro chilometri di adrenalina pura, per chi come noi vive la velocita' come uno stile di vita, ed il pedale del freno come un segno di debolezza. Noi uomini duri, con i tatuaggi che ti permettono di poter dormire in un tipico motel da film splatter, situato proprio di fronte ad un cimitero di St. Augustine. Questa e' la citta' piu' antica degli USA, e del continente americano (escluse le isole) in quanto gli spagnoli arrivarono nell'agosto del 1565, prima che gli inglesi approdassero in Virginia. Ed e' davvero molto antica, con tanto di mura, fortino, etc etc, ma e' pure una gradita sorpresa con locali, ristoranti, pub, negozi. Ha pure la seconda pizzeria degli USA nella classifica di TripAdvisor, cosi' non mi sono fatto mancare un trancio di pizza col pollo ed un pezzo di calzone pepperoni. Non sara' quella di Maso, ma la migliore mai mangiata dopo quattro visite quaggiu'. Ah oggi ci siamo pure fatti dare un box per portarci via il panino del pranzo, che ora è nel frigo. Se dovesse entrare qualche male intenzionato stendendo la porta (a pian terreno) con uno starnuto (e' di compensato) verra' aggredito dalle cipolle.

Foto della giornata (01/04/2016)

Nessun commento: