venerdì 1 aprile 2016

Settimo giorno: Orlando

Il settimo giorno e' sempre andato di moda riposarsi, cosi' e' toccato pure a noi. Una notte in albergo ti rimette al mondo, e se inizi con una colazione continentale ed il fantastico succo di mela, non puoi che essere carico di energia. Riposante si', ma non senza attrazioni: anzi, abbiamo passato proprio gran parte della giornata in una delle piu' famose, ovvero Walt Disney World. Il parco tematico scelto e' stato l'EPCOT, in cui fin da bambino sognavo di andare. Erano i tempi in cui leggevo Topolino, e sembrava davvero una cosa inarrivabile. Beh, anche questa va segnata nelle cose fatte dalla lista "prima di morire". Ovviamente alcuni step sono per un pubblico piu' giovane, e non sempre adatto a due grandicelli che hanno superato abbondantemente i trenta, ma restano piacevoli ed indimenticabili. Sono pure volato su Marte in una missione spaziale. Terminato il tour delle cose che piu' ci interessavano abbiamo fatto anche in tempo ad arrivare ad Orlando City, e gustarci uno dei suoi innumerevoli parchi con laghetto: Eola Park. Anche qui nuovo mezzo di locomozione, prendendo un pedalo' (pedalammo) mentre il sole scompariva. Cena diversa dal solito pesce mangiato fino ad adesso: stekahouse in cui e' iniziata una sfida con il cameriere. E' riuscito a riempirci ben cinque bicchieri a testa. Sicuramente noi volevamo vedere quanta limonata fosse compresa nel servizio, mentre lui pensava a quanto fossero stupidi questi italiani che si bevono un bicchiere dietro l'altro. Si e' meritato la mancia, mentre noi un bella pisciata.

Foto del giorno Orlando 31/03/2016



I

Nessun commento: