mercoledì 4 maggio 2016

Indovina Chi Viene A Cena? (1967)




Regia: Stanley Kramer
Anno: 1967
Titolo originale: Guess Who's Coming To Dinner
Voto: 5/10
Pagina di IMDB (7.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Allora vabbeh, cosa sia lo sanno tutti, anche quelli che non l'hanno mai visto. Io ero tra questi fino a poco fa, ma conoscevo la storia. E' una di quelle storie romantiche che tutti conoscono, anche senza averle mai guardate in tv. Così arriviamo al punto che più mi preme: sarebbe stato bello poter dire che il film è vecchio è tratta di un'epoca e di un tema ormai superato da tempo. E' vero in parte, ma come ancora tutti sappiamo non è così. Certamente per gli anni sessanta era una botta assurda: una bianca (Katharine Houghton) ed un nero (negro, nel film: Sidney Poitier) che si sposano. Razzismo e differenze razziali c'erano, ci sono e ci saranno ancora. Per fortuna oggi la viviamo in maniera differente, siamo tutti più aperti, più liberi, più colti e più intelligenti. Ma mica tutti. E non sempre. Di solito inoltre lo siamo, proprio come il liberista e progressista personaggio di Spencer Tracy, col culo degli altri. Cioè fino a quando non siamo noi stessi sotto la lente d'ingrandimento e non ci capitano (manco fossero un problema) direttamente queste cose. Fatto sta comunque che al di là di tutto ci sono dei fattori enormemente ingranditi per rendere più piccante da un lato e più ammaliante dall'altro, l'intera trama. Il primo è il fattore tempo: questi si conoscono in pochi giorni e subito decidono di sposarsi, con lei abbastanza giovane, forse non per l'epoca, ma comunque è un qualcosa che sembra pesantemente improvvisato. E' anche vero che ai sentimenti non si comanda, e che bisogna cogliere l'attimo senza stare troppo a pensarci. Ma nell'arco di una giornata, o anche meno, riuscire a far digerire non solo un matrimonio, ma uno tra due persone con la pigmentazione differentemente colorata (sic.) , non è molto semplice. Quindi i miei complimenti per la gestione dei dialoghi, che riescono a sondare, spulciare ed analizzare lucidamente i vari stati d'animo dei diretti interessati. Emozioni, logica e ragione a confronto: vincono tutti e tre gli elementi per fortuna. L'altro fattore però, quello accomodante, è dato dalla situazione sociale dei due innamorati. Ok, porta a casa un tipo di colore, ma questo è un super dottore vice presidente di questo e di quest'altro, bravissima persona sotto ogni punto di vista. E lei non è una scialba cameriera del drive in che si ingurgita LSD ogni sabato sera. La pillola da mandare giù per entrambe le coppie di genitori è molto, ma molto dolce. In ogni caso, signore e signori, bianchi o neri, zingheri (mmhhh vorrei vedere) o arabi, vince l'amore. E non solo.

Nessun commento: