giovedì 19 maggio 2016

Solo Chi Cade Può Risorgere (1947)




Regia: John Cromwell
Anno: 1947
Titolo originale: Dead Reckoning
Voto: 5/10
Pagina di IMDB (7.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

l noir ed il suo bianco / nero, il noir e la sua voce fuori campo, il noir ed il suo Humphrey Bogart. Trama misteriosa, arzigogolata, una vera storia da detective e da uomini duri, che sanno il fatto loro, tra sigarette, impermeabili e pupe. Elementi che contraddistinguono il genere e lo rendono affascinante. Certamente non un capolavoro di originalità, con due omicidi che si intrecciano ed alcune situazioni risolte con eccessiva semplicità romanzata. Sebbene oggi determinate battute da duro di periferia, possano far sorridere, queste sono state le chiavi identificative e del successo del noir.  Esaltante  la figura di Bogart, ma la femme fatale, sorniona, non è meno interessante. Dipinta come un oggetto del desiderio, utile solo a stuzzicare i sensi maschili, scopriremo che è il fulcro di tutta quanta la pellicola. Bugiarda, ammaliatrice, decisa: compromessa in maniera certa nell’omicidio del marito, facente parte (qui c’è un po’ di confusione narrativa però) del complotto per eliminare il buon soldato, amante e complice del meschino uomo d’affari sporchi. Tutto sommato non bastano i succitati chiarissimi elementi per restare incollati allo schermo: nonostante il finale dubbio, il racconto non impressione ed anzi è pure alimentato da alcune punte di noia. Sicuramente non un brutto film, anche perchè il noir di per sè è davvero affascinante. Il DVD per l’home video è una versione del 2003 prodotto da Sony: esemplare la resa del bianco e nero, in relazione al formato utilizzato. Audio mono un po’ basso sulle voce ed alto sulle musiche, doppiaggio italiano che lascia un po’ perplessi per Lizabeth Scott e per la scelta del titolo.

Nessun commento: