venerdì 17 giugno 2016

Italia 1 - Svezia 0

Guardare la partita di oggi o una di curling non avrebbe fatto alcuna differenza a livello di emozioni. Pochissimo gioco da parte nostra, avversari (Ibra + altri dieci) mai in grado di impensierirci, occasioni che si contano sulle dita di una mano ingessata. Abbastanza bene la difesa che continua a non subire , ma che non riesce ad  impostare, troppo lento il centrocampo, troppo poco intraprendenti le punte. Però dai, il calcio può essere anche questo, ed analizzando il risultato (che non è rubato, vista anche la traversa) ci si accontenta. E' che siamo abituati a ben altro, e sebbene la formazione non sia delle più accattivanti, aspettarsi qualcosa di più, come sei passaggi di fila indovinati, non sarebbe stato male. Se ti trovi davanti le Chiquita non è che deve finire in goleada, ma una decina di pallonate puoi pure tirargliele. Speriamo che sia un fattore legato alla camaleonticità della squadra di Conte, che riesce ad adattarsi, nel bene e nel male, all'avversario che si trova di fronte. Così quando troveremo qualcosa di più serio, giocheremo al suo livello in maniera esponenziale e lo massacreremo. Il mio fiuto per le scommesse mi ha costretto a puntare addirittura sulla nostra vittoria finale. Se invece è merito del solito culo di Funflus, che era allo stadio, sarebbe da pagargli il biglietto per tutti gli incontri.

Nessun commento: