martedì 11 ottobre 2016

Collezionismo e passione

Foto di Filippo Imbrighi
Ultimamente su VER appaiono in maniera quasi monopolista, articoli riguardanti film. Non nascondo che è sempre stata una mia passione guardarli, e magari anche giocare a fare il critico e scrivere recensioni. E se consideriamo che da alcune settimane mi sono lasciato prendere un pochino la mano con l’acquisto di bluray e DVD, ecco che la mole di articoli cinematografici cresce per forza di cose. La mia non è una vera e propria mania da collezionismo, quanto piuttosto la voglia di scegliere con maggiore accuratezza i supporti fisici che posseggo. Il collezionare è sempre stata una cosa simpatica, ganza, che ti dà in un certo senso anche maggiori conoscenze e riesce ad appagarti purchè non diventi un’ossessione. E’ per questo che forse, come il buon Tarabusino insegna, mi sento più un appassionato che un collezionista: prendo solo alcuni titoli, quelli che almeno a pelle mi ispirano o che non ho ancora visto e che soprattutto non ho già recensito su VER. Ricordo con nostalgia la mia prima collezione: non andavo ancora a scuola e tenevo in un barattolo le carte delle cingomme [chewingum NDT] Brooklyn con i vari gusti che assaggiavo. Una cosa semplice, colorata, divertente. La stessa cosa, deve essere anche per i bluray ed i DVD: un sistema abbastanza nuovo e che può risultare divertente ed interessante. Ultimamente faccio caso alle edizioni limitate, alla versioni steelbook, quelle numerate, quelle con autografo e così via. Acquisto sui vari store internazionali, dalla Repubblica Ceca, dalla Francia, dagli Stati Uniti... Devo ringraziare essenzialmente un gruppo chiuso a cui partecipo su FB, in cui i gestori ed i partecipanti sono un pozzo di scienza sull’argomento e sulle nuove uscite. Intanto vedo crescere giorno dopo giorno, mese dopo mese, la mia collezione e sono orgoglioso delle scatoline una affianco all’altra. Per un po’ quindi sopportatemi e leggete articoli sui film.

Nessun commento: