domenica 6 novembre 2016

Chievo 1 - Juventus 2

I primi della classe restano i primi. Anche in un campo difficile come quello di Chievo che nel 2016 ha permesso i tre punti agli avversari solo in altre due occasioni (noi ovviamente siamo tra questi ancora una volta). Partita che inizia subito male: al primo minuto di gioco Barzagli va ad inserirsi nella lunga lista degli infortunati, ed il presentimento che non sia facile portarsi a casa il risultato è sempre più forte. Poi quando vedi Sturaro titolare te ne convinci ancora di più: poverino non ce l'ho con lui, ma è tra i giocatori più scarsi del Campionato. Mai in anticipo, perde ogni contrasto, entra scomposto, ha due ferri da stiro al posto dei piedi, non fa un inserimento a modo. E sono anche altri giocatori a non brillare, ma ad esempio Hernanes ha capito il ruolo, si è impegnato, ha giocato a modo. Poi Pjanic: quasi invisibile per i primi sessanta minuti, in quella posizione non fa praticamente niente. Gol partita per lui su punizione splendida ed un finale di gara che lo vede protagonista in più occasioni. Sensazionale Mandzu, un vero guerriero, ai limiti del pazzesco, molto bene anche Benatia, ma poco incisivo Sandro sulla fascia. Insomma tanti alti e bassi con un risultato che al conto delle occasioni ci va molto stretto. Ma noi staremo lì, #finoallafine.

Nessun commento: