mercoledì 19 dicembre 2018

Bronx (1993)




Regia: Robert De Niro
Anno: 1993
Titolo originale: A Bronx Tale
Voto e recensione: 8/10
Pagina di IMDB (7.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Lo vidi in TV per la prima volta ai tempi del liceo. E con me quasi tutta la classe, tanto che nei giorni successivi, a ricreazione, come durante le lezioni, i pomeriggi come i weekend, ci trovavamo a discuterne con ammirazione. Bronx quindi è uno di quei film che mi ha segnato e che mi è sempre rimasto nel cuore. E' un gangster movie un po' diverso dal solito, forse senza l'impatto carismatico che possono avere altre pellicole (facile chiamare in causa Il Padrino) che affronta la storia con maggiore leggerezza. Ma questo avviene fin dal titolo originale, è una storia appunto, un racconto.Visto e narrato essenzialmente dagli occhi di un bambino che poi diventerà adolescente in un ambiente che pare sereno e spensierato, ma in realtà non lo è. Il tutto abbracciando uno dei quartieri simbolo di New York e anche della malavita. Per quanto mi riguarda ha quel senso di nostalgia  romantica per un tipo di italianità da immigrati che faceva danno, che importava mafia, ma che risultava decisamente genuina e parte integrante di una città. Sia Calogero, che  Lorenzo (Robert De Niro) vivono le loro esistenze a contatto con il pericolo, il primo affascinato come lo è inizialmente il pubblico, il secondo con maggiore distacco e timore. E noi siamo in grado di accettare entrambi i sentimenti attraverso la visione nel complesso che prevede anche ottime fotografie ed una sceneggiatura intensa, per niente scontata e leggera. Continuo a rivedere Bronx e considerarlo un grande lavoro degli anni novanta che risulta essere piacevole ed intenso.

Edizione: bluray
Versione esclusiva della Cecchi Gori, con slipcover orizzontale che riprende sul front il medesimo artwork della Scanavo all'interno. Sul retro invece ci sono i nomi dei primi 300 partecipanti alla Start-Up e la numerazione della copia. Nel mio caso 97/500. La qualità video deriva dall'unico master disponibile e ricordiamo in bluray è uscito soltanto in una manciata di nazioni tra cui UK, Australia, Germania ed appunto Italia da questa estate. Non abbiamo qualcosa di eccelso, il dettaglio è a malapena sufficiente, ma possiamo accontentarci. Per quanto riguarda le tracce audio per le italiane oltre che quella stereo c'è pure la multicanale in DTS HD Master Audio. Oltre al dico (50 Giga non tutti sfruttati) abbiamo una card da collezione che sul retro riporta nozioni e curiosità relative al film. Gli extra sono:
  • Trailer
  • Making of

lunedì 17 dicembre 2018

Il Cowboy Con Il Velo Da Sposa (1961)


Regia: David Swift
Anno. 1961
Titolo originale: The Parent Trap
Voto e recensione: 4/10
Pagina di IMDB (7.1)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Titolo italiano fuorviante rispetto all’originale, giusto per cavalcare il nome ed il volto di Brian Keith, peraltro non il principale protagonista. Commedia meno stucchevole del solito pur essendo a tutti gli effetti un live action Disney per famiglie. Buone, anche qualcosa di più, però le scene relative alle due gemelle, nel film interpretate da Hayley Mills. La trama, anche troppo lunga, risulta a tratti simpatica con la sua leggerezza nella prima parte mentre in alcuni spezzoni della seconda è odiosa, quindi nel complesso posso godermela pure io a metà che non amo certo (si era capito no?) il genere. Forse tra i classici per famiglie non è tra i più conosciuti, io lo vedo per la prima volta adesso a differenza di altri titoli più blasonati. La sceneggiatura riprende il soggetto da un romanzo, ma non so se anche questo è così sbrigativo nel rendere le due gemelle pestifere, il babbo facilone che si rinnamora immediatamente della ex vedendola rigovernare, e la mamma una vera e propria arpia da cui stare alla larga. In poche parole, mi dispiace per la giovane scaricata con brutti mezzucci.

Edizione: DVD
Anche questo DVD fa parte della collezione Disney Family Classics. Oltre ad avere una traccia italiana in multicanale porta con sè un simpatico menù e questi extra:
  • Commento audio
  • Il Cowboy Con Il Velo Da Sposa: colto sul fatto (19 minuti)
  • Disney studio album (4 minuti)
  • Vedendo doppio (9 minuti)
  • Fotografie
  • 2 gallerie in Produzione artistica
  • 3 gallerie in Pubblicità

domenica 16 dicembre 2018

Cade l'uliva, non cade la foglia

Ho conosciuto Camilla e Silvia durante un particolare AperiTreekking a fine luglio, nelle nostre zone. E quando posso cerco di partecipare alle escursioni che Capaerrante organizza perchè ritengono abbiano sempre quel piccolo particolare che le contraddistingue e le rende uniche. Questa sul Monte Pisano offre le medesime caratteristiche allettanti in cui le due ragazze, durante la passeggiata si esibiscono in una performance proponendo alcuni canti popolari che derivano dalla tradizione orale della campagna e si fondono alla perfezione con il cammino ed il paesaggio che ci circonda. Le tre parole chiave come ci spiega anche Federica dell'Associazione Dèi Camminanti sono: uliveti, frantoi, bosco. Partiamo da Vicopisano infatti e saliamo per un percorso ad anello di circa 12 Km con un buon dislivello che ci vede passare per terreni coltivati e boschivi (una parte purtroppo ancora deturpata dall'incendio di fine settembre) passando anche per il Rio Grifone ed i frantoi che venivano da esso alimentati. Abbiamo modo di ammirare il paesaggio ed i muretti a secco del sistema terrazzato mediterraneo, passando per la Chiesa di San Iacopo e resistendo al freddo che in questa giornata dicembrina ha deciso di manifestarsi con vigore. Tra i partecipanti anche la colta ed interessante figura di Dino Fiumalbi autore di alcuni testi tra cui La neve e il Vermentino.

Album fotografico Cade l'uliva, non cade la foglia

Un video estratto durante una sosta in cui Camilla e Silvia si esibiscono:


sabato 15 dicembre 2018

Torino 0 - Juventus 1

Dopo l'innocua sconfitta di mercoledì scorso si poteva pensare ad una reazione rabbiosa da parte della Juventus, oppure ad una gestione della gara in tranquillità per poi affondare nel momento più opportuno. Ma il derby è derby, ed è inutile pianificare qualsiasi cosa. Molto buono il Toro che fa pressing a tutto campo e lotta su ogni pallone. Gara spezzettata, confusionaria, con interruzioni continue e tanto agonismo. Ma in bianconeri sanno adattarsi, e come le prendono riescono pure a darle. Questi derby sono amichevoli risse da saloon, senza cattiveria e con rispetto reciproco. Non esattamente una bella gara, poche le giocate davvero piacevoli ed interessanti. Sblocca il risultato un rigore di Cristiano Ronaldo che si porta a11 reti in campionato e sigla il gol numero 5000 in Serie A per la Juventus. Molte partite contro il Toro sono state decise da reti segnati all'ultimo minuto, mentre in questo caso riusciamo a difendere il risultato acquisito a metà della ripresa. Rischiando qualcosa e facendo alcuni errori, ma continuando la magnifica striscia di risultati utili consecutivi. Ed un altro tassello è stato messo al suo posto. Senza neanche dover guardare cosa succederà negli altri campi domani. Avanti così, #finoallafine.

Squadra Volante (1974)




Regia: Stelvio Massi
Anno: 1974
Titolo originale: Squadra Volante
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (6.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
So che è tardi, ma riscoprire i polizieschi italiani degli anni settanta è davvero un piacere. Così come rispolverare le vecchie pellicole con Tomas Milian protagonista. In questo film peraltro usa la propria voce e non viene doppiato da Ferruccio Amendola come al solito (che qui doppia un altro personaggio però). Sceneggiatura e soggetto interessanti, crudi da thriller con punte di noir che alimentano a pieno il poliziesco. E se vogliamo supera in gran parte molti altri lavori perchè è cupo, con l'eroe spavaldo di hollywoodiana memoria, è forte nella figura del protagonista, ma anche del resto del cast. Una sorpresa gradita, con la vendetta, la sofferenza, la giustizia fai da te. Poco intrigante nello sviluppo della trama, ma altrettanto prepotente e ben costruito.

Edizione: DVD
Purtroppo questa mia versione Cinekult della CG è difettosa. Da 1.15.10 si blocca e si fa fatica ad arrivare al termine. Ben quindici minuti quindi in cui smoccoli per farlo andare, saltando alcuni secondi, per fortuna non cruciali, utilizzando anche il tasto per passare alla scena successiva. Come traccia audio abbiamo l'inglese stereo, l'italiano stereo ed anche l'italiano in multicanale. Gli extra (anche questi con problemi sul disco):

  • Milian calibro 9
  • Trailer originale
  • Anticipazioni Cinekult
  • Stelvio Massi: solitudine e rabbia
  • Nocturno
  • Foto Gallery

venerdì 14 dicembre 2018

Buddy Buddy (1981)




Reggia: Billy Wilder
Anno: 1981
Titolo originale: Buddy Buddy
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (6.6)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Ultima pellicola girata da Billy Wilder, e purtroppo c'è da dire che nonostante la presenza di Walter Matthau e Jack Lemmon, non fa i fuochi d'artificio. Una valutazione un tantino maggiorata però va data, per rispetto della carriera del regista e degli attori, un po' come se fosse un premio. C'è da dire comunque che la coppia di comici risulta a tratti spenta, e che l'ironia da commedia (in questo caso meno male) non è pesante o da sketch, ma leggera quanto basta per renderne piacevole la visione. Di contro è così leggera che in alcune occasioni mal la si interpreta e decolla con lentezza. Il problema di fondo è forse quel senso di malinconica nostalgia che vede tale commedia degli equivoci indirizzata principalmente ad un pubblico di fan di vecchia data del regista quanto del cast coinvolto, che sicuramente ha brillato in tempi migliori. 

Edizione: DVD
Purtroppo questa versione della Quadrifoglio ha la pecca di essere visivamente scarsa. Fin dai titoli di testa ed arrivando subito alla scritta del nome sulla cassetta postale della prima vittima si nota una qualità nettamente insufficiente. Se non da VHS, siamo lì lì. Poco precisi anche i primi piani, il resto forse addirittura peggio. Tra le tracce audio ne abbiamo una italiana in multicanale che non è per niente memorabile. Non ci sono extra.

giovedì 13 dicembre 2018

Diletta ha un regalo per me

A settembre ho usufruito della prova gratuita per DAZN e come me penso molti altri. Inoltre era possibile prolungare utilizzando offerte di TIM, oppure acquistare ticket scontati con Sky, quindi in molti magari hanno provato e testato il servizio. Per quanto mi riguarda ho deciso di non rinnovarlo, anche abbastanza deluso dalla qualità dello streaming, e per il tipo di contenuti. Bene o male, a casa o fuori infatti la Juventus sono quasi sempre riuscito a vederla. Dicembre però è un mese che mi avrebbe messo in difficoltà: se non mi sbaglio sia il derby contro il Torino di sabato prossimo, sia la partita contro la Roma, verranno trasmesse su questa piattaforma. Ero così un po' indeciso se rinnovare o meno, ma Diletta Leotta oggi è arrivata in mio soccorso. So che mi ha scritto solo per provarci con me e questa sua gentilezza e disponibilità mi ha colpito. Forse la inviterò anche a bere un aperitivo. Comunque ecco in cosa consiste la nuova promozione:

 Ehi sono io, Diletta. Mi mancavi moltissimo e ho deciso di farti un regalo. Per te c’è UN ALTRO MESE GRATUITO, così possiamo continuare a stare insieme e vivere le emozioni che solo lo sport ti può regalare. A dicembre ti aspettano Torino-Juventus, Juventus-Roma, Frosinone-Milan, Milan-Spal e tanto altro. Ecco il codice regalo. Attivalo subito e inizia il tuo mese gratuito. Al suo termine, l’abbonamento si rinnova automaticamente al costo di 9,99 € al mese. Puoi disdire quando vuoi. Ricorda, il codice è personale e puoi utilizzarlo entro il 21/12/2018

In pratica basta loggarsi nuovamente (via web con un browser, perchè da app non fa eseguire tutti i passaggi) ed inserire il codice inviato per email nella sezione CODICE REGALO. Facile e veloce. Spero che anche la trasmissione lo sia altrettanto. I miei "problemi" però non riguardavano la lentezza e la scattosità delle partite che in molti hanno provato sulla propria pelle, ma una qualità decisamente bassa di ciò che veniva trasmesso. Comunque un'altra possibilità gratuita non la si nega a nessuno.


mercoledì 12 dicembre 2018

Young Boys 2 - Juventus 1

Partita brutta, dalle tinte grigio scuro. A poco serve l'arrembaggio finale e non possono servire da alibi i due pali e la rete annullata a Dybala: nel corso dei novanta minuti sono state sprecate troppe occasioni e commessi troppi errori. La Juventus si qualifica comunque prima nel proprio girone, ma perde il bonus da 900 mila euro a punto e deve fare i conti con una forma fisica che lascia un po' da pensare. Il rammarico maggiore resta nel non aver saputo sfruttare una gara semplice per poter giocare in tranquillità e non essere riusciti a concludere positivamente quando lo si poteva fare. Male il reparto d'attacco (Dybala escluso che entrato ha fatto bene), male Bernardeschi, male la difesa nei momenti cruciali. Insomma, alcune cose da rivedere, e ne avremo l'occasione visto che il turno è stato superato ed accediamo agli ottavi. Peccato per stasera, ma bravi nel complesso per il risultato ottenuto all'interno del girone.

Aggiornamento Nvidia Shield TV: Shield Experience Upgrade 7.2

Da settembre, data dell'ultimo aggiornamento, si passa alla versione 7.2 di Shield Experience Upgrade per Nvidia Shield TV. Sono esattamente 394,36 megabyte che inseriscono un sacco di novità. Ecco qui l'intera lista dell'aggiornamento arrivato OTA proprio oggi sulla mia console:

Applicazioni:
  • Amazon Prime Video aggiunge Dolby Atmos
  • YouTube aggiunge l'audio surround 5.1
  • Dazn (in realtà già installato precedentemente)
Nuovi giochi su GeForce NOW:
  • Fallout 76
  • Call of Duty: Black Ops 4
  • Assassin's Creed: Odyssey
  • Life is Strange 2
  • Megaman 11
  • Valkyria Chronicles 4
  • Immortal: Unchained
 Nuovi giochi su SHIELD:
  • Bridge Constructor Portal
  • Fractal Space HD
  • Antventor
  • Deer Hunter 2018
  • Jump Drive
  • Teslagrad
 Altre ottimizzazioni:
  • Ultimi aggiornamenti di sicurezza mensili Android
  • Aggiunte le impostazioni rapide personalizzate (Impostazioni > Sistema > Personalizza impostazioni rapide)
  • Aggiunta l'opzione per l'aggiornamento automatico di SHIELD (Impostazioni > Informazioni su > Aggiornamento di sistema > Aggiornamento automatico)
  • Aggiunge il supporto per SMBv3 con l'aggiunta di memorie di rete (NAS o PC) a SHIELD
  • Impostazione automatica della modalità a colori durante la riproduzione di contenuti Rec. 709
  • Aggiunta l'opzione di sospensione per le unità USB inattive (Impostazioni > Memoria e ripristino >Sospensione unità inattive)
  • Risolti i problemi di collegamento remoto BT (Impostazioni > Sicurezza e limitazioni > Privacy Bluetooth LE)
  • Aggiunta la possibilità di controllare l'attivazione / disattivazione della barra del suono tramite IR (Impostazioni > Display e audio > Controllo potenza)
  • Aggiunta la velocità per link di rete in caso di connessione tramite ethernet (Impostazioni > Rete > Connessione)
  • [SHIELD 2015 e PRO] Aggiunge le notifiche per la migrazione dei dati dall'app della scheda SD alla memoria interna
  • Aggiunta la possibilità di controllare il volume TV / AVR tramite HDMI-CEC da Amazon Echo
  • Aggiunta l'opzione per scollegare i dispositivi audio Bluetooth
  • Migliorata la reattività dell'app mobile SHIELD TV connessa tramite Wi-Fi
 Ultime versioni del firmware per gli accessori:
  • Controller 2017: 1.27
  • Controller  2015: 1.96/99/3.71/0.32
  • Remote 2017: 1.38
  • Remote 2015: 1.32
Acquista Nvidia Shield TV su Amazon 

Piranha 3DD (2012)




Regia: John Gulager
Anno: 2012
Titolo originale: Piranha 3DD
Voto e recensione: 2/10
Pagina di IMDB (3.7)
Pagina di I Check Movies
Acquista da Amazon

Film:
E' il sequel di Piranha 3D, che (se è vicino a questo) per fortuna non ho visto. Storia almeno due livelli sotto al banale, effetti speciali grossolani (ma non home made) e pochissima se non nulla tensione. Forse è voluto, o forse hanno invertito la rotta una volta visti gli scarsi risultati, ma trovo abbastanza penoso anche il mix da tentativo di horror a qualcosa di comico in stile commedia. Qualche tetta qua e là, neanche fossimo negli anni ottanta, un paio di dialoghi che richiamano la sessualità, neanche fossimo negli anni settanta, e addirittura una piccola parte per Christopher Lloyd ed una più consistente per David Hasselhoff. Che fine.

Edizione: steelbook DVD
Mi pare sia la mia prima ed unica versione steelbook con DVD. Nel nome stampato sul cartoncino e sul fronte della custodia abbiamo la scritta "Piranha DD" che evidentemente la differenzia da quella standard in bluray che avrebbe anche il 3D. Come ogni prodotto Midnight Factory non c'è proprio niente di negativo da dire, trovo anche piacevoli gli artwork. Il disco DVD ha la possibilità di scegliere tra due tracce italiane (stereo e DTS 5.1)e quella originale e qualitativamente ha una buona resa. Ovviamente questo formato non supporta il 3D. All'interno abbiamo anche un booklet a colori di 10 pagine con i testi a cura di Nocturno.

Booklet:

  • Piranha 3DD e i corpi come oggetto da distruggere
  • Regista del bizzarro: John Gulager
  • Quei dolci, teneri pesciolini assetati di sangue
Disco:
  • Fradici ed eccitati con David Koechner (2 minuti)
  • Trailer
  • La storia dietro il DD (8 minuti)
  • L'Hofftastico mondo di David Hasselhoff (2 minuti)
  • Scene eliminate (2 minuti)
  • Le gaffe di Busey (2 minuti)
  • A lezione con John (4 minuti)

martedì 11 dicembre 2018

Herbie Il Maggiolino Sempre Più Matto (1974)




Regia: Robert Stevenson
Anno: 1974
Titolo originale: Herbie Rides Again
Voto e recensione: 4/10
Pagina di IMDB (5.6)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Sequel di Un Maggiolino Tutto Matto di sei anni prima. In pieno stile Disney per le famiglie, come il primo non è esaltante, ma anzi si fa pure un passo indietro. Commedia spicciola con determinate scene che scadono nel ridicolo, purtroppo anche scenografia e presunti effetti speciali danno un senso di finto a tutta la pellicola. Eppure il budget ed i sistemi utilizzati, almeno negli anni settanta, non avrebbero dovuto essere così scarsi. La trama inoltre sembra quasi abbia dei buchi nella sceneggiatura con situazioni che vengono a crearsi per caso, tanto per fare. Il giovane ed inesperto avvocato è zero credibile dall’alto dei sui 41 anni e con quelle mani pelose. Il modello di Herbie utilizzato in questo film è una versione del 1965 contro quella del 1963 nel primo capitolo della saga.

Edizione: DVD
Fa parte della collezione Disney Family Classics. Traccia audio italiana in Dolby Digital 5.1 e nessun extra 

domenica 9 dicembre 2018

In cima al Monte Calvi

Escursione della domenica tra i boschi di Suvereto, con Passi di Natura. Ma soprattutto con Funflus e Paolina che mi hanno seguito in questa avventura un po' frettolosa e ventosa. I 13 km circa del percorso che da Prata arriva fino alla vetta del Monte Calvi che con i suoi 646 metri è il secondo monte più alto delle provincia di Livorno, è stata abbastanza semplice, ma con due pettate che possono risultare poco amichevoli. Il tragitto scelto è un doppio anello che forma un "8" e sfrutta i percorsi 2 e 3 del Suvereto Trekking attraverso la macchia mediterranea, sughere e castagni. La vista dall'alto purtroppo è stata sciupata dalla foschia dell'orizzonte, sebbene non ci siamo privati di un bello spicchio di territorio circostante e del mare. Non è stata tra le più memorabili e sorprendenti escursioni fatte in questi ultimi mesi. in quanto le attrattive si sono esaurite velocemente con l'arrivo in vetta, ma comunque una buona esperienza per la compagnia. Ed abbiamo imparato anche importanti nozioni sulla corteccia femmina e maschio delle sughere e sul fatto che portare uno zaino con 50 kg dentro, può risultare faticoso e pesante, soprattutto nelle salite. Ho anche approfittato per provare le mie nuove Salomon X Ultra 3, con cui, leggiadro e con fare da ninja riuscivo comodamente a passeggiare su qualsiasi tipo di terreno.

Album fotografico In cima al Monte Calvi (09/12/2018)

Swiss Army Man - Un Amico Multiuso (2016)




Regia: Dan Kwan, Daniel Scheinert
Anno: 2016
Titolo originale: Swiss Army Man
Voto e recensione: 4/10
Pagina di IMDB (7.0)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
In un film sono importanti tutti i fattori che lo caratterizzano: dalla fotografia, al montaggio, i costumi, gli effetti speciali, il cast e così via. Di sicuro però se anche tutti questi elementi vengono ben curati, soggetto e sceneggiatura devono avere un loro perchè. E per Swiss Army Man, ho trovato la trama, oltre che farfugliata, un insieme noioso di macabri e grotteschi espedienti che da una parte non fanno ridere, dall'altra non sconvolgono. E' una commedia surreale che prende spunto dalla sezione avventura di Cast Away? Ha un messaggio di fondo che va oltre il montaggio e l'osare in salsa indipendente? Non lo so, ma il morto che peta, vomita acqua potabile e erezioni bossola, non mi fanno ridere, non mi fanno gridare alla geniale trovata e non mi schifano neanche. Lo trovo insulso, semplicemente. Senza grandi vie d'uscita. Che poi a ben guardare si punta a concentrare l'attenzione su quello che probabilmente è un pazzo stalker psicopatico.

Edizione: bluray
Qualità molto elevata, anche per la traccia italiana in DTS HD MA multicanale. Gli extra, numerosi ma molto brevi:
  • 2 trailer
  • Scene tagliate (6 minuti)
  • A cappella "montage" (3 minuti)
  • I Daniels (3 minuti)
  • Dietro le quinte (17 minuti)
  • Il manichino Manny (3 minuti)
  • Effetti speciali (1 minuto)
  • Attori (1 minuto)
  • Creare la colonna sonora (1 minuto)
 

sabato 8 dicembre 2018

My Fair Lady (1964)


Regia: George Cukor
Anno: 1964
Titolo originale: My Fair Lady
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (7.9)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon (Audrey Hepburn Collection)

Film:
Uno degli ultimi film girati da George Cukor. Però oltre a non amare i musical, quelli di una certa età li trovo anche a tratti odiosi. Questo fa parte della categoria che meno apprezzo, pur riconoscendone determinati valori. Il problema qui sta anche nei dialoghi italiani e nel loro doppiaggio. Se da una parte sono più che apprezzabili le traduzioni del cantato, la parlata pugliese - ciociara - partenopea della protagonista è una tromba dritta nell'orecchio. Probabilmente il risultato voluto era proprio questo, e capisco le difficoltà relativa alla trasposizione in una lingua diversa dall'originale, ma alla base del film c'è proprio quella parlata. Ed il resto sono canti e balli. Insomma, ste cose non fanno per me.

Edizione: cofanetto bluray
Ultimo disco contenuto nell’Audrey Hepburn Collection, dopo Sabrina , Cenerentola A Parigi e Colazione Da Tiffany. Buona la resa video sia nei colori che nel contrasto con il nero, traccia italiana soltanto in stereo e nessun extra a corredo.

venerdì 7 dicembre 2018

Juventus 1 - Inter 0

Per noi una partita come le altre, quella prima del prossimo turno di Champions con gli Young Boys, per alcuni la quella della vita, quella del riscatto. C'è chi ha anche scomodato sia Davide che Golia, in maniera poco originale ed errata, dimenticando i valori del primo che sono lontani dai colori neroazzurri. Tralasciando gli infimi tifosi, l'Inter ha giocato con coraggio e  personalità andando anche vicina al vantaggio. La Juventus di contro in alcune occasioni non ha punto abbastanza nonostante il dominio territoriale. Il tridente d'attacco non ha brillato, ma un risultato differente sarebbe stato bugiardo. Vittoria pesante, un macigno di tre punti che va ad aggiungersi ad una serie importante di risultati positivi. Mario trafigge la difesa interista ed andiamo a quota 43 su 45 punti disponibili. C'è poco altro da aggiungere se non i complimenti ai giocatori in campo ed a tutta la società che dimostra sempre di non abbassare la guardia. E si va avanti #finoallafine.

Baby [Stagione 1]

Anno: 2017
Titolo originale: Baby
Stagione: 1
Numero episodi: 6
Guarda Netflix GRATIS
 
Ci sono diversi prodotti italiani che ultimamente risultano ben fatti. Alcuni di questi sono serie TV, praticamente tutti con tema la malavita: Romanzo Criminale, Gomorra e Suburra. Baby, produzione originale Netflix, non tratta di petto la malavita, ma si ispira e prende spunto da alcuni fatti di cronaca relativi alle baby squillo al Parioli di Roma. Sono soltanto sei episodi, inseriti in un contesto adolescenziale e scolastico, che per certi versi richiama (purtroppo) Elite, la serie TV spagnola uscita poco prima, ma decisamente inferiore. Baby è ben girata, non si concentra solamente su un unico fatto, inserisce diversi temi che possono andare dal bullismo ai primi amori, dalle delusioni sentimentali all'inadeguatezza dei genitori, dal fare outing alle scappatelle alunno insegnante. Insomma nonostante la breve durata il quadro è ampio e raccoglie un po' tutto. Questo tutto non viene sviscerato in maniera troppo attenta, ma un gradino sopra la superficialità, per dare comunque un senso di realismo agli avvenimenti. Forse è auto conclusa, non so se verranno fatte altre stagioni, può andar ben così.

giovedì 6 dicembre 2018

Venerdì 13 Parte VII - Il Sangue Scorre Di Nuovo (1988)




Anno: 1988
Titolo originale: Friday The 13rh: The New Blood
Voto e recensione: 3/10
Pagina di IMDB (5.4)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
 Settimo capitolo della saga di Venerdì 13 che forse raggiunge il momento più basso collegandosi abbastanza direttamente a Jason Vive. Il pasticcio era già stato fatto precedentemente con quella resurrezione via fulmine e una morte sospetta. Qui si riprende in maniera talmente infima che nemmeno può essere definita fantasiosa, si inseriscono scene fotocopia, attorucoli da due soldi  dialoghi penosi e come se non bastasse anche poteri come la telecinesi o la premonizione  Insomma davvero basso il livello.

Edizione: DVD
Anche questa edizione italiana di Venerdì 13 è abbastanza rara e su Amazon resta attualmente sui 45 euro. Traccia audio in stereo e nessun extra. 

mercoledì 5 dicembre 2018

La Ballata Di Buster Scruggs (2018)




Regia: Ethan Coen, Joel Coen
Anno: 2018
Titolo originale: The Ballad Of Buster Scruggs
Voto e recensione: 6/10
Pagina di IMDB (7.4)
Pagina di I Check Movies
Guarda Netflix GRATIS

Ultimo lavoro di Ethan e Joel Coen che operano insieme alla regia ed alla sceneggiatura di questa opera western composta da sei differenti episodi. Cast e soggetti differenti, ma tutti con riferimento temporale e geografico nel vecchio west. Ogni capitolo affronta anche tematiche e situazioni diverse tra loro, ha una durata ed uno stile tutto suo spaziando inoltre in altri generi che possono essere il drammatico, il sentimentale o se vogliamo anche l'horror. Come comun denominatore stilistico abbiamo una fotografia sensazionale ed una colonna sonora, che in alcuni casi si addentra nel musical, altrettanto magnifica. Essendo racconti sciolti ciò che subiamo negativamente è la continuità ed a questo vanno aggiunti i finali che per alcuni gusti possono risultare netti e tronchi. Piacevole e ben fatto, ma non il loro miglior lavoro 

martedì 4 dicembre 2018

Space Wolf (2003)




Regia: Timo Rose
Anno: 2003
Titolo originale: Space Wolf
Voto e recensione: 3/10
Pagina di IMDB (4.4)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Altra pellicola tedesca, sempre di Timo Rose che sposta un po' il suo raggio d'azione sondando un sottogenere un po' più fantascientifico da monster movie. Il risultato non è da buttare in un cestino, ma si nota quanto sia un lavoro quasi amatoriale. E' anche vero che il genere ed il budget non offrono poi chissà quali spazi di manovra, uno perchè spesso ci si accontenta di ciò che ci viene mostrato e due perchè gradi effetti speciali o trucchi e costumi possono incidere molto. Il film è un qualcosa di ridicolo, il mostro ed il sangue o i corpi straziati ci sono solo in pochissime e brevi scene, ma almeno si può apprezzare lo sforzo di una sceneggiatura che prevede dialoghi e un tema da sviluppare. Mi sento buono.


Edizione: DVD
Distribuito in Italia da Home Movies, all’interno della collana Spasmo Video, è una delle prime uscite che ho acquistato. L'unica traccia in stereo è in lingua originale tedesca, ma ci sono i sottotitoli per l'italiano. Interessante questa idea di proporre un genere di difficile reperibilità. Gli extra sono:

  • Introduzione (3 minuti)
  • Trailer
  • Videoclip "im zeichen des fraks" di Ferris MC

domenica 2 dicembre 2018

The Purge [Stagione 1]




Anno: 2018
Titolo originale: The Purge
Stagione: 1
Numero episodi: 10
Iscriviti a Prime Video
Acquista su Amazon (Collection - 2 Dischi) (primi due film)
Acquista su Amazon (Election Year)

La prima trilogia non mi era dispiaciuta affatto, anzi. Ho trovato molto interessante lo sviluppo e l'idea ed anche il fatto che non fosse da considerarsi esaurita, ma potessero andare avanti. Il quarto, ancora devo vederlo, ma su Prime Video ho approfittato per guardare la serie TV. Anche questa ha un suo perchè, certo più debole rispetto ai film, ma si può guardare tutta d'un fiato e risulta interessante, bene messa, e con i giusti intrecci. Magari alla lunga, nel caso decidano di fare più stagioni, potrebbe risultare ripetitiva. E già questa, rispetto ai film infatti manca di originalità, ma diciamo che hanno preso il contesto distopico in cui per un giorno all'anno tutti possono violare la legge, anche uccidendo, e lo hanno sfruttato con alcune storie parallele da seguire. Il problema della serie TV è che, essendo più lunga, hai maggiore spazio per farti delle domande riguarda a cosa succede in questo mondo una volta terminate le 12 ore di follia. Insomma, alla fine trovi nella tua strada persone che conosci che vogliono ucciderti o farti comunque del male. E dopo? Gli altri 364 giorni? Tutto prosegue normale? Comunque carina, forse poteva essere più violenta, ma almeno gli hanno dato l'ok per una pubblico più vasto. Se mai arriverà una seconda stagione penso di guardarla senza problemi.

Osteria Il Vicolo, Siena

Altro locale prenotato con TheFork. Questa volta a Siena, in zona centralissima, molto vicino a  Piazza del Campo. Osteria il Vicolo (fanno anche la pizza che a vedere dai piatti dei vicini sembrava ben fatta). Ecco come è andata. Prenotazione per le 21:00 di sabato sera, giorno in cui c'era anche il mercato straordinario in piazza, quindi grande afflusso di gente e turisti. Fuori fa freddo, ma c'è già anche molta fila. Il tavolo però è pronto, vicinissimo alla porta (posizione davvero scomoda) anche se non ancora apparecchiato. La comanda viene presa dopo esattamente 25 minuti, il vino portato dopo 10 dall'ordine ed l'antipasto verso le 22:00. Il resto arriva normalmente senza attese. Il cibo non è eccellente, ma neanche da doversi lamentare, diciamo si prende una sufficienza per i crostini misti (tre di numero) mi pare a 7,5 euro, mentre il primo è più abbondante e particolare: pici di Nonna Anita (con creme di formaggio, noci e zucchine). Il tiramisù insufficiente. Lo sconto previsto da TheFork è del 20% a cui i gestori ne aggiungono uno ulteriore di circa 1,5 euro (il totale con verrà 20 euro senza caffè o amari) per scusarsi del ritardo. Ci può stare. Sia come prezzo, sia come serata storta, pressi d'assalto da gente affamata. Un po' meno per il freddo patito, ma può essere un'alternativa a tanti altri posti, considerando che la spesa non è alta.







Se utilizzi questo codice puoi avere già dalla prima prenotazione 1000 yums, pari a 20 euro su TheFork

Siena insolita: le Valli Verdi, con Kilometro Inverso

Eh vabbeh Siena, e ancora Siena. Sì, invece. E’ la mia preferita, e se posso ci ritorno sempre più che volentieri. Approfitto nuovamente dei ragazzi di Kilometro Inverso, questa volta però possiamo definire la nostra escursione urban trekking, anche se mischiamo tra i nostri passi vecchi vicoli medievali e zone rurali di ciò che potrebbe essere periferia, ma in realtà si tratta di zone esterne o interne alle vecchie cinte murarie. Passiamo così per la Fortezza medicea, ci addentriamo all'interno della città, passiamo per Fontebranda, l'orto dei Tolomei e l'orto de' Pecci . Una passeggiata più tranquilla rispetto a quella a di ieri, ma altrettanto suggestiva .Gioiellino finale anche la visita all’interno del Museo della Contrada della Civetta con numerose spiegazioni sul Palio e la vita all'interno di Siena legata a questa straordinaria ed unica tradizione.

Album fotografico Siena insolita: le Valli Verdi (02/12/2018)

sabato 1 dicembre 2018

Le Cornate di Gerfalco, con Kilometro Inverso

Altra avventura, altra camminata. E in autunno vengono molto meglio, perchè il clima è incerto, ma chi partecipa lo fa con cognizione di causa. Questa volta mi sono affidato a Kilometro Inverso (Jacopo oggi), un gruppo che ha base a Siena, ma che ovviamente si sposta in varie zone della Toscana. Gerfalco e le Colline Metallifere non sono poi così distanti da Piombino, quindi mi è tornato davvero comodo. Il trekking. Mediocremente impegnativo nella prima parte, ma decisamente di alto livello in quella finale , è stato di circa 16 KM con un dislivello di 750 metri e ci ha permesso di attraversare la Riserva Naturale delle Cornate che presenta un ambiente vario tra rocce e cerrete. La partenza è stata da Gerfalco ed una volta arrivati al massiccio delle Cornate è stato possibile ammirare l’orizzonte ed addirittura le isole dell’Arcipelago Toscano,  ed addirittura l’Australia (scherzo, questa non esiste). Una vera fortuna perché la giornata era iniziata in maniera molto nebbiosa e c'era il rischio di non assaporare il panorama. Prima di arrivare ai circa 1080 metri di altezza l'avventura è stata varia tra cave e boschi (senza lupi ma con i cinghiali), Monte Mutti ed il Castello di Fosini  guadi di torrenti come Rio Riponti ed un castagnommillenario..Escursione davvero molto bella e con gente capace che lo fa per passione

Album fotografico Le Cornate di Gerfalco (01/12/2018)

Fiorentina 0 - Juventus 3

Partita così e così, ma premetto che mi sono gustato solo il secondo tempo a casa di bastiancino. Il risultato stava già sul 1 - 0 grazie alla rete di Bentacur. Il primo quarto d'ora della ripresa il controllo era dei viola e troppa leggerezza da parte nostra. Tanto che se non si fosse segnato prima o poi poteva avvenire il pareggio. Praticamente si giocava di contropiede e questo non va bene. Al di là dei risultati sul campo, la Fiorentina è una buona squadra, giovane e con voglia di vincere, per questo non va sottovalutata. Arriva comunque il raddoppio grazie a Chiellini e poi addirittura la terza rete su rigore di Ronaldo. Insomma risultato netto  tre reti fatte e zero subite. Ma soprattutto tre punti conquistati in un campo ostico (vergognose le scritte su Scirea, ma sappiamo che non tutti i tifosi la pensano così, anzi quelli neanche sono tifosi). Adesso pensiamo alle prossime ed a consolidare il nostro predominio. Ovviamente #finoallafine