martedì 10 dicembre 2019

Jack Ryan [Stagione 2]




Anno: 2019
Titolo originale: Jack Ryan
Stagione: 2
Numero episodi: 8
Iscriviti a Prime Video
 
Sulla prima stagione di Jack Ryan ero rimasto abbastanza entusiasta, forse per la novità o la sorpresa di vedere una serie su questo personaggio già molto sfruttato in libri e film. E magari la trama di quegli otto episodi era migliore e più avvincente rispetto a quella qui ambientata in Venezuela. Sì, perchè forse il punto debole della seconda stagione sta in una storia non molto originale, che risulta anche un tantino scontata e ripetitiva. Non brutta e neanche noiosa, cosa si pretende da un dittatore, le elezioni truccate, i giacimenti e dulcis in fundo un politico corrotto? L'azione è una componente importante ed è ben dosata, sebbene vengano inseriti troppi personaggi secondari, un po' a forza, e che non vengono poi sfruttati adeguatamente. Come per alcuni libri è divenuta una cosa molto leggera, da passatempo sulla spiaggia.

lunedì 9 dicembre 2019

Midsommar - Il Villaggio Dei Dannati (2019)


Regia: Ari Aster
Anno: 2019
Titolo originale: Midsommar
Voto e recensione: 6/10
Pagina di IMDB (7.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Horror? No. Voglio partire dal genere. E non si tratta di un vero e proprio horror, perchè, manca il ritmo, manca la suspense, ma un qualcosa magari di imprevedibile. Eppure se dicessi che per me rientra in questo genere, non farei un torto a nessuno. Eppure nelle oltre due ore di film sai già cosa (più o meno) accadrà: Aster non sfrutta nessun effetto sorpresa, nessun colpo di scena. Proietta lo spettatore dove vuole e lo indirizza fin da principio, tessendo uno sfrondo che inoltre ha poco di originale. Così ci (si?) risparmia anche un po' di fatica. Secondo me il regista e la sceneggiatura si concentrano invece sia su di una fotografia atipica e stilisticamente valida, questa sì inusuale, una cadenza ritmica lenta, con scene al limite dello statico e con al  centro una storia d'amore, che ha poco a che fare con l'amore, ma tanto con il realismo di un coppia mal riuscita. I due protagonisti infatti inizialmente si muovono con poco spessore, ma lasciano per strada numerosi indizi sul loro essere E tutto ciò mano a mano cresce in sordina per terminare con un sorriso che può essere folle o liberatorio e che conclude una storia (quella dei due ragazzi) alla deriva fin dalle prime immagini. Aster cerca e trova drammaticità, lesina scene forti per gran parte del girato, salvo poi inserirle a piccole dosi, ma con prepotenza. Si discosta dai canoni classici del genere, eppure sfrutta i momenti giusti dimostrando di non essere uno sprovveduto autoreferenziale che gioisce soltanto del proprio io stilistico. Forse troppo lungo (ho visto la Director's cut) per farti entrare nel vivo delle poche azioni, ma è più che altro un qualcosa di ragionato.


Edizione: bluray
Edizione con triplo disco e cartolina da collezione. Il primo è un bluray con la Director's cut da 2 ore e 50 minuti che ha soltanto la traccia audio originale in DTS HD MA ed i sottotitoli in italiano. Il secondo è un altro bluray con la versione cinematografica e traccia audio italiana in DTS HD MA, mentre il terzo è un DVD anch'esso con la versione cinematografica ed audio in Dolby Digital. I medesimi extra sono contenuti sia nel secondo BD che nel DVD:
  • Trailer
  • Lascia che inizino i festeggiamenti (24 minuti)

domenica 8 dicembre 2019

Passeggiata e visita alla Tenuta Casadei, Suvereto

Oggi sgambatella leggera, circa 7 Km ad anello partendo da Suvereto, proprio nel giorno della sua famosa e rinomata sagra del cinghiale. Punto di ritrovo la Chiesa di San Giusto all'entrata del paese e da lì, dopo alcune note storiche sul borgo, ci dirigiamo verso la Fonte degli Angeli e cominciano il nostro percorso che ci vede percorrere i sentieri 18, 6 e 10 tra i paesaggi autunnali illuminati da un sole che non vuole arrendersi  Entriamo al termine della mattinata nella Tenuta Casadei, che visitiamo dai vigneti alla cantina. Ci vengono fornite numerose spiegazioni che ci permettono di apprezzare una delle aziende locali produttrici di vino. Non manca il corposo aperitivo con degustazione del bianco Incanto Mediterraneo e del rosso Sogno Mediterraneo.

Album fotografico Passeggiata e visita alla Tenuta Casadei

sabato 7 dicembre 2019

Lazio 3 - Juventus 1

Arrivata la prima sconfitta stagionale, e per quanto mi riguarda non cambia niente. Nel senso, siamo secondi in campionato, e possiamo esserlo anche fino alla penultima giornata. Il distacco non è siderale, perdere qualche punto per strada è fisiologico. Soprattutto se fuori casa contro una Lazio in forma come in questo periodo. Due punti di distacco dalla prima, se non commetti altri passi falsi, li recuperi facilmente. Gli anni passati ci hanno insegnato proprio questo. Juventus che gioca bene fino alla rete del vantaggio siglata da Cristiano Ronaldo. Poi c'è tempo per godersi anche i replay, rispetto a ciò che avviene di solito: il pareggio della Lazio arriva allo scadere del primo tempo anzichè subito dopo. Non è positivo, ma sarebbe stato peggio il contrario. Poi nel secondo tempo (ma in realtà non solo) alcuni giocatori spengono ogni tanto il cervello e non si conclude, ma si lasciano gli avversari felici di pungerci. Ero più contento se si vinceva, ma non si può volere tutto. Accontentiamoci del fatto che sicuramente rimonteremo.

Da Buonconvento a San Quirico D'Orcia sulla Francigena

Oggi termino la tappa #35 della Via Francigena. che avevo già iniziato con il tratto Ponte D'Arbia - Buonconvento un mese e mezzo fa. Per comodità logistiche, se le tappe vogliono essere fatte in giornata, in qualche modo ci si deve infatti adattare. Purtroppo i mezzi pubblici non sempre permettono di ritornare al punto di partenza, in questo modo dobbiamo scegliere dei luoghi intermedi da cui iniziare il cammino o in cui terminarlo. Oggi siamo partiti da Buonconvento per poi tornare a San Quirico D'Orcia, attraversando i maestosi paesaggi collinari, che non stancano mai. L'autunno sta per volgere al termine, ma è sempre stato mite e pure oggi ci ha regalato una giornata piacevole, non fredda, con colori sublimi.

Album fotografico Da Buonconvento a San Quirico D'Orcia

venerdì 6 dicembre 2019

Il Corriere - The Mule (2018)




Regia: Clint Eastwood
Anno: 2018
Titolo originale: The Mule
Voto e recensione: 6/10
Pagina di IMDB (7.0)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:

Clint è un vecchio. Ma è uno di quei vecchi che non sono finiti. Hanno sempre qualcosa da fare  e raccontare. Non necessariamente di grandioso, ma quasi. E’ un vecchio continua a superare gli altri. Volevo guardare questo The Mule soprattutto per curiosità di questo tipo: cosa ci racconterà sto vecchio che continua ad essere regista ed attore. L sceneggiatura comunque gli si confà. Essendo basato sulla vera storia di un corriere della droga che aveva passato i novanta. Eastwood riesce a raccontare questi ultimi scorci di vita temeraria con gusto, pecca un po’ di faciloneria durante il frettoloso incipit, ma sa cosa mostrare al pubblico e come farlo nel migliore dei modi. Il carisma fascinoso del suo personaggio monopolizza inoltre la scena: oltre a Clint Eastwood compaiono infatti anche nomi celebri con Bradley Cooper, Andy Garcia, Michael Pena, Laurence Fishburne… Quasi relegati a compitini che possono essere considerati poco più di valore di quelli di semplici comparse. Un po’ perché la sceneggiatura volutamente non vuole dare grande spazio ai comprimari e concentrarsi su di un unico soggetto, un po’ perché Clint Eastwood è forse anche troppo carismatico a quasi 100 anni. E’ un film, non l’unico e neanche il migliore però, su un’America differente, una visione leggermente fuori dai canoni, a tratti malinconico, cinico con quel sentimento drammatico che sembra voler diventare commedia e viceversa. E’ un altro lavoro di Eastwood che non passa inosservato.

 

Edizione: bluray

Semplice edizione standard. Peccato per la traccia audio italiana in semplice multicanale Dolby Digital. Per quanto riguarda il comparto extra:

  • Nobody runs forever (11 minuti)
  • Video musicale di Toby Keith – Don’t let the old man in”

giovedì 5 dicembre 2019

Lucia Patrizi - Nightbird




Autore: Lucia Patrizi:
Anno: 2018
Titolo originale: Nightbird
Pagine: 281
Voto e recensione: 4/5
Acquista su Amazon (ebook - copertina flessibile)

Trama del libro e quarta di copertina:

Roma, oggi. Irene e Giada sono acchiappafantasmi professioniste. Ma il loro metodo di lavoro è un po' particolare: Irene disinfesta i luoghi appositamente infestati da Giada al fine di procacciarsi nuovi, danarosi clienti. I quali credono di avere a che fare con lo spettro infuriato del proprio trisavolo, e non sospettano trattarsi invece di una messinscena ben orchestrata. Sì, perché Giada è realmente un fantasma. Le sue sono vere infestazioni, seppur abusive. Ma questo non impedisce alle due ghostbusters di mantenere "vivo" il profondo, contrastato legame che le unisce, messo a dura prova dal terribile evento che ha segnato per sempre le loro esistenze: la morte di Giada. Questo precario equilibrio si infrange quando, in una villa abbandonata sul lago di Bracciano, Irene e Giada si trovano di fronte a un'infestazione precedente alla loro. Una forza perversa, antica e brutale, si è risvegliata e minaccia di annientare tutto ciò che incontra. E' tempo allora di fare le acchiappafantasmi sul serio, anche se questo significa affrontare la più devastante minaccia sovrannaturale per Roma (e per il mondo intero) e fare i conti una volta per tutte con il passato. E con la bicicletta chiamata Nightbird

Recensione e commento personale:
Facebook, la bacheca di un mio ex compagno di liceo presentava un post in cui parlava di questo libro. Sto passando un periodo di astinenza dalla lettura, ma quanto scritto aveva colto il mio interesse. Il ragazzo che ha scritto l'opinione molto positiva su Nightbird non è un appassionato di genere horror, e non lo sono neanche io pur avendone letto molti titoli, però lui adora le biciclette. Non in senso sportivo, ma proprio come mezzo di spostamento quotidiano. Questa però è un'altra storia, anche se è importante: se avessi letto un libro in cui il protagonista ad esempio è un ragazzo che fa trekking, ne sarei rimasto esaltato. La bicicletta comunque non è il tema principale in Nightbird, ma è una costante ed una cornice, uno sfondo secondario. Ciò che è forte e bellissimo in questo romanzo è la storia d'amore tra la protagonista e la sua compagna? Fidanzata? Amica? Amante? Tra lei e la persona che le sta vicino. La descrizione realistica dei sentimenti, dei problemi relativi al fare coming out, delle paure legate al giudizio dei genitori, degli amici o di se stessi. Ed è una bella e forte storia romantica inserita in un contesto fantastico, dai tratti prepotentemente horror con mostri o fantasmi che arrivano da altre dimensioni. Forse questo è il punto che meno mi è piaciuto, ma la letteratura non è cosa semplice, bisogna adattarsi alla trama ed al contesto. Le descrizioni oggettive restano piacevoli e scorrevoli anche se non le apprezzo nella loro totalità. Un libro che secondo me è una bella rivelazione.

 

mercoledì 4 dicembre 2019

OnePlus 7T - Panoramica

Il primo giorno di completo utilizzo del mio OnePlus 7T è andato a buon fine. Non lo ho mai messo sotto carica e sono giunto a notte intorno al 39 %, così anche la notte lo ho lasciato staccato. Dal punto di vista consumi, quindi tutto regolare. Non ho provato ancora, se non per conoscere le funzionalità, le fotocamere, per questo ci sarà modo durante le prossime escursioni o viaggi. Fisicamente è un po' grosso, o meglio è più lungo del 5, ma il il pollice, con determinate accortezze può arrivare a comandare quasi tutto. Il fatto che le dimensioni siano meno esagerate di quelle che credevo sta anche nel fatto che uso la cover in dotazione, ed io solitamente non lo faccio. Questa lo rende ovviamente anche più spesso e pesante. Per adesso bene così, si toglie in un attimo. Prestazioni e velocità niente da dire. Se il 5 sembrava ancora velocissimo, con questo in mano pare di avere un fulmine. Ho scaricato alcuni giochi giusto per fare delle prove, ma niente di più. Unica cosa "negativa" è che manca un LED di notifica, o almeno non lo trovo. Comunque partiamo con una panoramica delle funzioni essenziali che lo caratterizzano:

Display
Lo schermo ha 6.55 pollici e 90 Hz di aggiornamento (è possibile abbassare questo valore ai canonici 60 per risparmiare la batteria) con proporzione di 20:9 e ben 1000 nit che lo rendono estremamente luminoso. Utilizzo la gestione automatica della luminosità, perchè ad oggi, in inverno, tenerla al massimo equivale ad avere una lampada puntata sul volto. Il Fluid Display, che fa leva appunto sui 90 Hz, rende tutto molto fluido così come la brillantezza dinamica HDR10+ esalta al meglio i colori delle immagini e dei video di Youtube, Netflix e Prime Video. Sotto lo schermo, nella parte bassa è inserito anche il lettore di impronte digitali. Un bene, nel 5 era davanti (fuori dallo schermo), ma in altri uscito era sul retro e per me più scomodo sicuramente.

Fotocamera:
Le tre fotocamere posteriori sono inserite sul retro, all'interno di un cerchio che fuoriesce di qualche mm dalla base. Questo rende la superficie non piatta e attualmente mi preoccupa un po' quando posizionato a contato con qualcosa di liscio. D'altronde mi piace esteticamente di più rispetto alla linea del 7T Pro. Il comparto posteriore è comunque composto da una fotocamera da 48 megapixel (f/1.6), una ultra grandangolare fino a a117° da 16 (f/2.2) ed una con zoom ottico 2X da 12 (f/2.2). Hanno il dual LED flash. Quella frontale è inserita in un mini notch ed è da 16 megapixel (f/2.0)

Prestazioni:
Ultimo e più potente processore Snapdragon attualmente disponibile ovvero 855+ e GPU Adreno 640, memora non removibile UFS 3.0 da 128 GB e 8 GB di RAM. Ma anche il suono avvolgente della certificazione Dolby Atmos. Entrata Type-C con ricarica veloce Warp Charge 30T che garantisce di arrivare da 0 a 70% in trenta minuti la batteria da 3800 mAh.


Escape Room (2019)




Regia: Adam Robitel
Anno: 2019
Titolo originale: Escape Room
Voto e recensione: 4/10
Pagina di IMDB (6.3)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Carino, ma niente di eccezionale. Ovvero, povero negli intenti. Però lo sai già, e già te lo immagini. Specialmente se sei passato precedentemente da Escape Room del 2017. Ecco, quello era proprio brutto. Questo almeno ha una parvenza da film. Certamente l'originalità della trama è calpestata fin dal titolo, ma anche nelle modalità. Ne esistono già a decine in questo modo. Inoltre si nota la voglia di allargarlo ad un pubblico vasto: non ci sono scene di sangue, non ci sono scene pesanti di alcun tipo. Una serie, simpatica diciamo, di rompicapo ed una piccola dose di sano mistero. I protagonisti, come è ovvio immaginare, si ritrovano chiusi in stanze sempre più pericolose o difficili da superare e cercheranno di andare avanti. 

Edizione: bluray
Amaray tradizionale con traccia italiana in DTS HD MA in multicanale. Gli extra sono i seguenti:

  • Game, sets, match (5 minuti)
  • The lone survivors (4 minuti)
  • Scene eliminate (19 minuti)
  • Will you ever (2 minuti)

martedì 3 dicembre 2019

Carnival Row [Stagione 1]


Anno: 2019
Titolo originale: Carnival Row
Stagione: 1
Numero episodi: 8
Iscriviti a Prime Video
 
 Mi è piaciuto il trailer che ho visto (forzatamente) su Amazon Prime Video. Ho voluto dare una possibilità ad un altro prodotto fantasy, ed ho avuto fortuna. Nel senso che, nonostante non penda dalle labbra di questo genere (e qui sì, ci sono pure le fatine), gli otto episodi che compongono questa prima stagione di Carnival Row mi hanno preso abbastanza. Forse pecca un po’ in determinati aspetti legati alla recitazione dei personaggi secondari, o in quelli legato al trucco (cioè niente di trascendentale, ma assieme al costume fa il suo), però gli aspetti negativi terminano quasi tutti qui. O meglio, ne vengono introdotti altri in stile telenovela Beautiful o simili negli ultimi due, ma ormai la parte positiva è già stata messa a nudo. Bella quindi la location, con richiami al nostro tardo 1800, belle alcune immagini dei paesaggi, ma soprattutto incalzante nel ritmo del racconto. La bella fotografia fa la sua parte, sebbene alcune scene troppo scure servano per nascondere qualche mancato effetto speciale. Ma va benissimo così. Inoltre risulta realistico ed attuale, ben trasposto anche per un mondo non fantasy, in cui i temi sono la diversità, il razzismo, la ghettizzazione, l’amore tra “diversi”. Ci sono grandi spunti per l’arrivo i una seconda stagione.

OnePlus 7T - Specifiche tecniche

Chi mi conosce sa che in ambito smartphone sono sempre stato uno di quelli che li cambiava ogni dieci minuti. Ne ho avuto tanti, cercando di prendere quasi sempre i migliori del momento o comunque quelli considerati con il miglior rapporto qualità / prezzo tra i top di gamma. Superare un anno era già considerata una bella impresa, anche perchè per poter star dietro a questo giochino, dovevi rivendere a buon prezzo il vecchio per poter poi permetterti il nuovo. Da luglio 2017 la musica è cambiata: OnePlus 5 è per adesso il più longevo che ho tenuto. Mi sono trovato benissimo, e pur non avendo problemi o difetti, ho sentito la necessità di cambiare ed "innovarmi" , restando però sempre su OnePlus. Ecco così la versione 7T, acquistata (vittima del marketing io) il Black Friday sullo store ufficiale a 599 compresa la spedizione con corriere  (in regalo una custodia protettiva). Arrivato ieri, lo sto provando dalla notte con il migliore degli stress possibili: aggiornamenti e backup. La mia comunque non può essere considerata una panoramica affidabile visto il poco tempo a disposizione. Quindi ecco una serie di dati tecnici, che ne descrivono a grandi linee le funzionalità (seguiranno nei prossimi giorni maggiori dettagli su altri comparti):

Specifiche tecniche:

Dimensioni

160.94×74.44×8.13mm

Peso

190g

Materiale retro

3D Corning® Gorilla® Glass

Colori

Glacier Blue / Frosted Silver

Sistema operativo

OxygenOS basato su Android 10

Processore

Qualcomm®Snapdragon855+ (Octa-core, 7nm, fino a 2.96 GHz) , con Qualcomm AI Engine

GPU

Adreno 640

RAM

8 GB LPDDR4X

Memoria

128 GB UFS 3.0 2-LANE

Sensori

Sensore d'impronta su schermo, Accelerometro, Bussola elettronica, Giroscopio, Sensore Ambient Light, Sensore di prossimità, Sensor Core

Porte

USB 3.1 GEN1, Type-C, Supporto auricolare standard Type-C
Dual slot per nano-SIM

Batteria

3800 mAh (non rimovibile)
Warp Charge 30T Fast Charging (5V/6A)

Vibrazione

Vibrazione tattile

Pulsanti

Gesture e supporto per la navigazione su schermo
Alert Slider
Tasto del volume
Tasto di accensione/risveglio

Audio

Altoparlanti Dual Stereo
Supporto Noise cancellation
Dolby Atmos®

Opzioni di sblocco

Impronta digitale sullo schermo
Sblocco facciale

Connettività

LTE/LTE-A

4×4 MIMO, LTE Cat. 18, DL 5CA, UL CA, Supporto fino a DL Cat18 /UL Cat13 (1.2Gbps /150Mbps), a seconda dell'operatore telefonico

Bande (CN & IN)

FDD-LTE:B1,2,3,4,5,7,8,12,13,17,18,19,20,26,28,29
TDD-LTE:B34,38,39,40,41
TDS:B34,B39
UMTS:B1,2,4,5,8,9,19
CDMA:BC0,BC1
GSM:B2,3,5,8

Bande (NA)

FDD-LTE:B1,2,3,4,5,7,8,12,13,17,18,19,20,25,26,28,29,30,46,66,71
TDD-LTE:B34,38,39,41,48
UMTS:B1,2,4,5,8,9,19
CDMA:BC0,BC1,BC10
GSM:B2,3,5,8

Bande (EU)

FDD-LTE:B1,2,3,4,5,7,8,12,13,17,18,19,20,25,26,28,29,32,66
TDD-LTE:B34,38,39,40,41
UMTS:B1,2,4,5,8,9,19
CDMA:BC0,BC1
GSM:B2,3,5,8

Wi-Fi

2x2 MIMO, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, 2.4G/5G

Bluetooth

Bluetooth 5.0, supporto aptX & aptX HD & LDAC & AAC

NFC

NFC abilitato

Localizzazione

GPS (L1+L5 Dual Band), GLONASS, Galileo (E1+E5a Dual Band), Beidou, A-GPS

Display

Parametri

Dimensione: 6,55 pollici
Risoluzione: 2400 x 1080 Pixel 402 PPI
Aspect Ratio: 20:9
Tipo: AMOLED
Support sRGB, Display P3
Cover Glass: 2.5D Corning® Gorilla® Glass

Funzionalità

Potenziamento Video
Modalità Lettura
Modalità notturna

Fotocamera

Fotocamera posteriore - principale

Sensore: Sony IMX586
Megapixel: 48
Dimensione pixel: 0.8 µm/48M; 1.6 µm (4 in 1)/12M
Lens Quantity: 7P
OIS: Sì
EIS: Sì
Apertura: f/1.6

Teleobiettivo

Megapixels: 12
Dimensione pixel: 1.0µm
Apertura: f/2.2

Lente ultragrandangolare

Megapixel: 16
Apertura: f/2.2
Campo visivo: 117°

Flash

Dual LED Flash

Zoom ottico

2X

Autofocus

Multi Autofocus (PDAF+CAF)

Video

4K video a 30/60 fps
1080P video a 30/60 fps

Super Slow Motion:
1080P video a 240 fps
720P video a 480 fps
720P video at 960 fps (Questa funzionalità sarà disponibile tramite OTA in seguito.)
Time-Lapse
Video Editor

Funzionalità

UltraShot, Nightscape, Modalità Ritratto, Pro Mode, Panorama, HDR, AI Scene Detection, RAW Image

Fotocamera frontale

Fotocamera frontale

Sensore: Sony IMX471
Megapixel: 16
Dimensione pixel: 1.0 µm
EIS: Sì
Autofocus: Fixed Focus
Apertura: f/2.0

Video

1080P video a 30 fps
Time-Lapse

Funzionalità

Sblocco facciale, HDR, Screen Flash, Face Retouching

Multimedia

Audio Supported Formats

Playback: MP3, AAC, AAC+, WMA, AMR-NB, AMR-WB, WAV, FLAC, APE, OGG, MID, M4A, IMY, AC3, EAC3, EAC3-JOC, AC4
Registrazione: WAV, AAC, AMR

Formati video supportati

Playback: MKV, MOV, MP4, H.265(HEVC), AVI, WMV, TS, 3GP, FLV, WEBM
Recording: MP4

Formati immagine supportati

Playback: JPEG, PNG, BMP, GIF
Output: JPEG, PNG

Nella scatola

OnePlus 7T
Adattatore Warp Charge 30
Cavo Warp Type-C (Supporto USB 2.0)
Guida rapida
Lettera di benvenuto
Informazioni di sicurezza e garanzia
Adesivi Logo
Custodia protettiva
Protezione schermo (pre-applicata)
Eiettore SIM

domenica 1 dicembre 2019

Photo Lux Festival 2019, Lucca

Breve resoconto del ritorno immediato a Lucca a distanza di soli sette giorni. Guarisco, mi rimetto alla grande e partiamo, senza previsioni meteo per Lucca in cui si svolge il Photo Lux Festival: Mondi. In tutta la città sono state allestite ben 7 zone in cui poter visitare le varie mostre fotografiche (oltre ad eventi giornalieri) in location particolari ed ammirevoli. In una giornata, con un po' di buona organizzazione è possibile darci dentro e riuscire a godersi ognuno dei punti d'interesse: Palazzo Ducale, Chiesa di San Cristoforo, Palazzo Esposizione della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Chiesa di Santa Maria Annunziata dei Servi, Villa Bottini, Ex cavallerizza e Chiesa di Santa Caterina.

Album fotografico Photo Lux Festival 2019

Juventus 2 - Sassuolo 2

A causa dei miei numerosi impegno non ho potuto vedere neanche questa. Ma sono riuscito a seguirla, almeno per quanto riguarda le reti e qualche commento sui social. In molti, sicuramente i bimbi del 2005, iniziano a preoccuparsi, anzi a far uscire qualche malumore di troppo, si fasciano al testa, si disperano. Boia, come se non avessero mai visto un campionato di Serie A. I conti si fanno alla fine, non adesso. Lo sappiamo noi, lo sa Juventus, lo sa l'Inter che adesso guida la classifica ed ha in panchina un certo Antonio Conte. Uno sveglio, uno tra i migliori, non uno qualsiasi. La Juventus, risultati a parte (che poi sono quelli che ti fanno vincere o perdere lo Scudetto), sta passando un momento difficile, anzi diciamo che non ha mai ingranato per più di 180 minuti consecutivi. Eppure è lì, ancora a giocarsela (e ci mancherebbe) ed ancora imbattuta. Con il Sassuolo, che i detrattori continueranno a chiamare Scansuolo giusto per povertà lessicali e di ragionamento, si doveva vincere, soprattutto se si gioca in casa e bla bla bla. In effetti con questo ciarlare dovremmo vincerle tutte perchè abbiamo la squadra migliore. Eh, ma il calcio funziona diversamente. I bimbi del 2005 evidentemente non lo sanno. Siamo in ritardo? Evidentemente sì. Qualcosa non gira? E' altrettanto evidente. Torneremo in cima alla classifica? Sono sicuro proprio di sì, e che sia alla prossima giornata, a gennaio o a maggio, alla fine poco conta, visto che abbiamo tutte le possibilità per riconfermarci campioni d'Italia.