lunedì 9 agosto 2010

Italo Calvino - Se una notte d'inverno un viaggiatore

More about Se una notte d'inverno un viaggiatore

Autore: Italo Calvino
Editore: Oscar Mondadori
Pagine: 356
Voto: 2/5
Pagina di Anobii

Trama del libro:

Un viaggiatore, una piccola stazione, una valigia da consegnare a una misteriosa persona... Da questa premessa si possono snodare innumerevoli vicende, ma sono dieci quelle che l'autore propone in questo sorprendente e godibilissimo romanzo.




"E' un romanzo sul piacere di leggere romanzi: protagonista è il lettore, che per dieci volte cominica a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l'inizio di dieci romanzi d'autori immaginari, tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro."

(Italo Calvino)




Commento personale e recensione

Eh scusate, ma non posso dare un voto più alto a qualcuno che mi prende per il culo. E Calvino è proprio ciò che ha fatto. Appena iniziato il libro non facevo altro che sfregarmi le mani, da quanto ero preso e da quanto scorreva interessante. Pensavo addirittura che Lui avesse poteri paranormali ed io fossi il Lettore prescelto. Credevo che veramenter lui si riferisse a me. Addirittura fermavo la lettura all'improvviso e mi voltavo di scatto per vedere se ero osservato di nascosto.


Purtroppo con lo scorrere delle pagine il libro si è rivelato solo un esercizio stilistico. Praticamente abbiamo alcuni racconti (non tutti interessanti, anzi gli ultimi generalmente noiosi) senza alcuna conclusione. Anzi, con solo l'inizio che finisce in maniera veloce e brusca. Ed anche la narrazione rivolta al Lettore (non più io) prende dei risvolti surreali, iperbolici ed impossibili. Un libro che si rivela secondo me, solo per un pacco

Nessun commento: