domenica 17 gennaio 2021

Inter 2 - Juventus 0

 

Altra sconfitta stagionale, ma ciò che resta maggiormente impresso è il nulla cosmico in riferimento al nostro gioco ed alle posizioni in campo. Merito dell'Inter che fin da subito ha saputo come disporsi e come impostare la partita? Sicuramente anche sì, ma per l'ennesima volta non siamo scesi in campo. Ed a questo punto, essendo a metà gennaio, possiamo anche iniziare a strapparci i capelli. Non tanto per la stagione in campionato ormai andata, ma anche per una ricerca inesistente sia della continuità sia della predisposizione nel creare occasioni e riuscire a difendere. Il pressing non c'è mai stato, tutti ricevevano palla con spalle alla porta avversaria, in maniera lenta e prevedibile. L'Inter ha chiuso con due reti segnate, pur non sforzandosi più di tanto e senza brillare, ma poteva addirittura terminare con un vantaggio più alto e pure meritato se contiamo anche l'agonismo messo in campo. Preoccupa adesso la posizione in classifica per riuscire a centrare almeno il quarto posto, senza esagerazioni di sorta. L'anno di transizione deve esserci, ma anche con un occhio attento alla posizione in classifica , altrimenti oltre a sprecare questo, sprechiamo anche il prossimo anno. Sarà difficile riuscire a rialzarsi, ci vuole voglia, ma anche impegno, e speriamo che da qui a fine stagioni inizino ad arrivare i risultati tanto attesi, che finora si sono visti soltanto in pochissime partite.

L'itinerario della Miniera di Baratti

 

Da qualche mese seguo con estremo interesse "Da Baratti al Cornia", un comitato che ha come obiettivo la promozione, la tutela e la valorizzazione del territorio di Piombino, come è possibile leggere dal loro statuto, attraverso l'uso delle strade bianche e dei sentieri. Pochi giorni fa apprendo che è online l'itinerario della Miniera di Baratti, il loro primo progetto messo in pratica. Dopo uno scambio di email con il presidente Massimiliano Talò, la mia idea era quella di preparare un tracciato gpx da consegnare per una fruizione libera in modo tale che chiunque potesse seguire il tracciato. Purtroppo, anche dopo una piacevole telefonata tra noi, la traccia dovrà ancora attendere in quanto i cartelli fisici, per vari problemi legati al COVID ed alla burocrazia, non sono ancora stati posizionati. Sarebbe una tragitto incompleto ed impreciso non potendo fare affidamento sulla precisa ubicazione dei cartelli. Il progetto resta ad ogni modo vivo e funzionale grazie al lavoro che il Talò e soci hanno creato, per adesso in maniera virtuale attraverso il sito che porta alla luce il primo progetto multimediale completo, grazie anche al geologo Carlo Pistolesi che ha messo a disposizione del Comitato la proprietà intellettuale. Con questo primo tassello può quindi decollare un percorso storico più recente, relativo al secolo scorso, ma sempre legato al territorio ed alla storia etrusca che da sempre ci contraddistingue.

Nello specifico abbiamo sette cartelli parlanti (quelli fisici saranno dotati di QR Code che rimanderanno a schede sempre aggiornate ed in evoluzione) che renderanno significative le spiegazioni sul luogo:

Il percorso inizia con il Cartello 2 di fronte al Casone, subito dopo il canneto, approssimativamente dove vi era il "campo minerario" e prosegue lungo la strada che porta verso il porticciolo con gli altri cartelli , fin dopo al Ristorante Canessa. Gli unici punti più distanti sono le basi del ponte, lungo la strada di Populonia e la cisterna dell'acqua che seguendo il percorso pulito dell'ex tracciato ferroviario risulta da lì visibile a pochi metri, ma non raggiungibile in quanto all'interno del Parco.

Cartello 1: Introduzione

Cartello 2

Cartello 3

Cartello 4 

Cartello 5 

Cartello 6

sabato 16 gennaio 2021

A Spasso per... La Bulichella e Deiola

 

Dopo un lungo stop forzato per quanto riguarda le escursioni di gruppo, al primo weekend giallo dopo tempo immemore ci fondiamo subito a camminare per il territorio di Suvereto.E' ripartito infatti, il progetto interrotto causa decreti "A Spasso per..." in cui il comune, gratuitamente e con l'ausilio di una GAE (nel nostro caso La L'istrice) ci permette di visitare aziende agricole e vinicole della zona. Oggi in una breve passeggiata da otto chilometri, baciati dal sole, partiamo dal piccolo borgo e seghiamo un tragitto che segue parte dei sentieri 18, 6 e 10. Lungo la strada troviamo l'Azienda Agricola Deiola, che produce formaggi e che ci porterà i suoi assaggi direttamente alla Bulichella, dove avremo modo di scoprire anche la storia di una delle più rinomate cantine suveretane. Ci sarà tempo quindi per ammirare le botti ed il museo - cantina oltre che di degustare due vini accompagnati dai formaggi. Sarebbe bello poter scoprire questo tipo di iniziative anche in altri territori.


Album fotografico A Spasso per... La Bulichella e Deiola

Il Lago Delle Oche Selvatiche (2019)

 

Regia: Diao Yinan

Anno: 2019

Titolo originale: Nanfang Chezhan De Juhui (南方车站的聚会)

Voto e recensione: 6/10

Pagina di IMDB (6.8)

Pagina di I Check Movies

Acquista su Amazon

Iscriviti a Prime Video

 

Questi sono cinesi, per davvero. Mi ha consigliato il film Tarabusino, e pur un po' contro voglia, ho accettato di vederlo:  il cinema asiatico, solitamente non mi coinvolge e non mi ispira. Non è una questione di genere, magari ho "provato" poche volte, ma è difficile che faccia presa su di me. Questa volta però ho trovato la pellicola di Yinan, abbastanza affine ai miei gusti. Si tratta di una sorta di thriller con elementi noir, che si focalizza molto sulla forza delle immagini. Che si affidino agli spazi da gestire o alle luci ed ombre che affiancano i protagonisti, tali immagini sono il punto di forza con cui si evolve la trama, visto che i dialoghi sono abbastanza scarni. Per mia fortuna però non sono inesistenti e non ci si deve affidare ad interminabile sequenze di assenza, come mi è già capitato in altre occasioni. Anche l'ambientazione relativa alla Cina contemporanea ha contribuito ad alimentare il mio interesse fin dal principio, che comunque resta poi alto grazie ad un ritmo sostenuto. La malavita spicciola, la polizia, la città tristemente famosa (per altro) di Wuhan, rendono piacevole la visione, anche se certe volte, soprattutto nel finale, si fatica un po' a comprendere quale sia il punto di arrivo. Una caccia all'uomo con molta azione, ma senza che questa si impadronisca troppo del film, ma anche una profondità di intenti che magari ancora non sono in grado di cogliere appieno, ma che aleggia nell'aria e soprattutto nella fotografia.

venerdì 15 gennaio 2021

Bilancia digitale Yuanguo Hosome

 

Tutta colpa del COVID. Avevo fatto tanto un bel lavoro negli ultimi tre anni e mezzo... Poi arriva sta dannata bestiaccia per colpa della quale i movimenti sono limitati, le palestre chiudono, ti piglia male, riduci l'allenamento fisico per lo stress magari mangi anche di più. Insomma il risultato degli ultimi nove mesi è paragonabile ad una gravidanza. Per fortuna non ci si abbatte, si fanno escursioni, si cerca di tenersi in forma (uso Freelitics ultimamente) e si fa quel che si può. Ho deciso inoltre di prendere una bilancia nuova. Di quelle un po' più geek che ti danno un sacco di informazioni. Non ho badato molto alla sua professionalità, il mercato ne offre davvero tante, così mi sono basato sugli sconti Amazon, conscio del fatto che anche se non sarà precisa al cento per cento, i dati che fornisce sono molti e dopo una settimana di utilizzo ho potuto constatare che seguono un trand ben preciso e non sballano. La bilancia in questione è la Yuanguo Hosome. Il suo utilizzo è davvero semplice: si sale sopra, ci si posiziona nudi e scalzi ed il display ci indica il peso. Tutto normale. Però la bilancia è dotata di un collegamento bluetooth che grazie alla propria app AlFit ci mostra una serie di misurazioni importanti come il BMI, l'indice di grasso corporeo, quello viscerale e così via. Ovviamente bisogna prima impostare i nostri dati come età ed altezza affichè i valori risultino precisi in base alla nostra persona. Ecco le sue caratteristiche principali:

  • ▲[Analizzatore completo di composizione corporea] Molte misurazioni aiutano a mantenere in salute, peso corporeo, BMI, BFR, muscoli, umidità, massa ossea, BMR, grasso viscerale, tasso proteico, età corporea, peso standard, controllo del peso, grasso corporeo, peso senza grasso, peso muscolare, la quantità di proteine, il grado di obesità.
  • ▲[Sincronizzare con le APP] Puoi sincronizzare con Apple Health, Google Fit; Esegui la scansione del codice QR del manuale dell'utente e scarica l'APP Alfit, la nostra APP è disponibile per dispositivi iOS e Android. Supporta bluetooth 4.0 o superiore, iOS versione 8.0 o superiore, versione Android 5.0 o superiore.
  • ▲[Alta precisione e funzionamento semplice] L'esclusiva corrente alternata a doppia frequenza e 4 sensori ad alta precisione garantiscono una misurazione rapida e precisa. La tecnologia avanzata step-on con auto on / off e la funzione di auto-calibrazione rendono l'utilizzo abbastanza facile e semplice. Display a LED di dimensioni più grandi e superficie con capacità di 180 kg / 396 libbre / 28.3 ° soddisfano le esigenze della maggior parte delle persone.
  • ▲[Bilance Wireless Smart Fat Corpo] Con un design ispirato, la nostra bilancia per analizzatori di corpo bluetooth offre una forma fisica unica per motivarti a rimanere in forma sana, puoi rivedere la cronologia, la data di integrità sul telefono per tenere traccia del tuo stato fisico. 

 

Acquista Bilancia Yuanguo Hosome su Amazon

mercoledì 13 gennaio 2021

Juventus 3 - Genoa 2

 

Ecco, se c'è un anno in cui ritengo che la Coppa Italia sia più un impedimento che un obiettivo è proprio questo. E tutti sanno quanto comunque tenga a questa competizione, che porta con sè un trofeo in più per la bacheca di qualsiasi squadra. Quest'anno dicevo, è un po' particolare, perchè dati alla mano e gioco di fronte gli occhi è un vero e proprio anno di transizione, che almeno in Campionato ci vede arrancare tra alti e bassi che si susseguono, un'emergenza infortunati e positivi al COVID che può intralciare i piani più semplici ed una serie di gare ravvicinate che possono anche creare nuovi problemi non ancora sorti. Al netto di queste cose, che sono però tante, resta la nota positiva di un serata da "pazza" Juve (perchè ormai l'andazzo è proprio questo purtroppo) che ci permette di passare il turno. Sarebbe stato bello dire che è avvenuto con il minimo sforzo ed un grandissimo turnover, ma mentre il secondo c'è veramente stato, ci siamo di molto complicati una gara decisamente in discesa fin dai primi minuti. In una situazione normale avremmo dovuto chiudere il primo tempo con almeno un poker, senza subire alcuna rete. La palla è però tonda ed il calcio ci piace anche per la sua imprevedibilità. Così ci stanchiamo ed andiamo ai supplementari. I problemi di attenzione , le sviste, il calo di ritmo restano anche cambiando i protagonisti in campo. Alla fine conta però il risultato finale e questo ci permette di accedere al prossimo turno.