giovedì 9 aprile 2020

Laputa - Castello Nel Cielo (1986)




Regia: Hayao Miyazaki
Anno: 1986
Titolo originale: Tenku No Shiro Rapyuta (天空の城ラピュタ)
Voto: 7/10
Pagina di IMDB (8.0)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon


Il primo lavoro ufficiale dello Studio Ghibli (Nausicaa è stato creato prima della sua fondazione) ha con sè quel fascino di quelle produzioni anni ottanta di Miyazaki che mi riempiono il cuore di gioia. Un po' mi riporta alla mente anche Conan Il Ragazzo Del Futuro: c'è sempre quell'aria sorprendentemente fantascientifica con un occhio di riguardo all'avventura ed alla natura. Perchè le storie non necessariamente debbano essere complesse ed articolate con numerosi colpi di scena per poter essere apprezzate dal pubblico. Qui abbiamo un qualcosa di davvero semplice, ma potenzialmente devastante, sia come immagini che colori, impreziosito da personaggi simpatici e mai stucchevoli. Lo spazio rilegato all'avventura ed all'azione è veramente ampio, ma non sterile, la descrizione del soggetto quindi avviene per trasporto, la trama si muove da sola e ci delizia con macchine volanti, robot, pirati, militari e le magie della natura. Non abbiamo una morale toccante e fiabesca, un qualcosa di leggiadro come in altri cartoni futuri, ma il messaggio di fondo è ugualmente chiaro. E con questi disegni e tale inventiva, puoi fare veramente di tutto. L'edizione presente su Netflix è quella della seconda edizione e che ha quindi il nome semplificato in Il Castello Nel Cielo ed il secondo doppiaggio del 2003.

Ozark [Stagione 2]




Anno: 2018
Titolo originale: Ozark
Numero episodi: 10
Stagione:2
 
Dopo una prima stagione tutto sommato entusiasmante, in questi ulteriori 10 episodi escono fuori diversi limiti legati alla trama. I primi sono dettati da una scenografia abbastanza misera in cui vengono inseriti un numero sempre maggiore di personaggi che inevitabilmente portano con sè fatti e vicissitudini. Il piccolo mondo di Ozark, periferico ed isolato in poco tempo si trasforma in un sobborgo degno della peggiore Bronx anni ottanta. Ma non sono solo i campagnoli e montanari violenti a far da cornice a questo ridente angolo di mondo: ci pensano anche mafiosi e ogni genere di politico o faccendiere corrotto. Insomma tutti sono racchiusi lì, tra quattro case, due moli e tre roulotte. E' vero mancano le bande di motociclisti i o teppisti in stile Guerrieri Della Notte, ma poco ci manca. Anche le vicende assumono una tonalità per niente realistica, con cambio di piani improvvisi, alleati che diventano repentinamente, nel giro di una settimana se non di giorni o addirittura ore, nemici e viceversa. Bugie, inganni, menzogne, doppi giochi: così tante cose da essere illogiche. L'unico scopo è quello di dare allo spettatore una motivazione per proseguire. E nel mio caso ci riescono eh, perchè la serie mi piace, anche se il salto di qualità che mi aspettavo non è avvenuto in questa seconda stagione. Peccato che mi abbiano anche ammazzato l'agente dell' FBI che era sicuramente il personaggio più interessante (nonchè odioso), spero quindi che nella terza diano maggiore spazio al ragazzino, che attualmente è salito al primo posto delle mie preferenze. Tanto ormai è chiaro che le forzature dentro la rama continueranno con ripetuti colpi di scena, ma almeno vorrei vedere qualcosa di più profondo e audace su certi soggetti. Avanti con la prossima.

mercoledì 8 aprile 2020

Il Testamento Del Dottor Mabuse (1933)




Regia: Fritz Lang
Anno: 1933
Titolo originale: Das Testament Des Dr. Mabuse
Voto e recensione: 7/10
Pagina di IMDB (8.0)
Pagina di I Check Moveis
Acquista su Amazon (cofanetto 3 DVD)

Film:
Ad undici anni di distanza dal primo originale Dottor Mabuse, prima di abbandonare la Germania per sistemarsi a Parigi, confeziona un nuovo film utilizzando il medesimo protagonista. Il "Testamento", seppur non brevissimo, ha una durata accettabile e far sì che questo vecchio thriller poliziesco possa essere gustato senza il peso dell'età. Nonostante si possa credere che un film tedesco del 33 visto oggi possa essere acerbo, il mio consiglio più spassionato è quello di provare a rispolverare Lang. Semplicemente un genio così grande, che i suoi lavori toccano profondamente anche comuni mortali, con poca cultura cinematografica come me, alimentando in loro una passione sempre maggiore per la settima arte. La trama è piacevole, astuta, resa grande al montaggio e la messa in opera di un sonoro incalzante. Peccato che il doppiaggio italiano, soprattutto su determinati personaggi, non risulti all'altezza e questo sì, soffre molto degli anni passati, ma che non fa soffrire il contesto. Anche il sistema di raccontare le vicende parallelamente, così come parallela è la figura di Mabuse a quella di Hitler, risulta intrigante e non stancante. Sebbene i personaggi si muovano in maniera indipendente all'interno della storia abbiamo tutti i tasselli che stano elegantemente al loro posto, con un montaggio ed una fotografia davvero degni di nota.

Edizione: cofanetto 3 DVD “Dr. Mabuse Collection
Il cofanetto contiene 3 dischi DVD: i primi due sono dedicati al film Il Dottor Mabuse, mentre il terzo è relativo a quello in oggetto. Si tratta di una versione restaurata ed integrale con audio italiano in stereo, tranne che per le parti in cui manca il doppiaggio, che prevedono il tedesco originale ed i sottotitoli. Gli exra sono:

  • Galleria
  • Intervista a Rudolf Schundler (15 minuti)
  • Le Testament Du Dr. Mabuse (1933) - versione francese del solito film di 1 ora e 30 minuti in lingua originale con sottotitoli impressi in tedesco.

martedì 7 aprile 2020

Il Pranzo Di Babette (1987)




Regia: Gabriel Axel
Anno: 1987
Titolo originale: Babettes Gastebud
Voto e recensione: 3/10
Pagina di IMDB (7.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Boh, ma veramente boh. Ma come ha fatto a piacervi? Dico seriamente, metto da parte la mia spocchia. Vorrei che qualcuno mi spiegasse, in maniera oggettiva cosa abbia di bello questo film. Leggo tra l'altro che è uno (o il?) dei film preferiti da Papa Francesco.  Perchè soggettivamente non si può discutere: a me ha fatto cacare, mentre ci sarà qualcuno che apprezza la lentezza di immagini intorno ad una tavola imbastita. Non sono idiota (credo) e so che possono vedere qualcosa in più all'interno della storia, raccontata però come una buia, cupa, triste, monotona fiaba ottocentesca. Possono ricercare un senso all'interno dei dialoghi, delle incertezze dei protagonisti, della loro devozione religiosa che sottolinea una vita casta, parca e sempre corretta, salvo poi rivivere ambizioni (accennate) o rimpianti (neanche poi troppo espressi). Tedio affiancato dalla religione, non ci trovo altro. La sfilza di prelibatezze culinarie neanche mi interessa, non guardo neppure Master Chef e simili. In cucina faccio schifo, eppure mi piace mangiare o vedere i miei amici dietro ai fornelli. Ho fatto davvero fatica, nonostante la quarantena.

Edizione: bluray
Si tratta di una delle prime StartUp! di CG Entertainment proposta ormai da circa due anni. Abbiamo una slipcover orizzontale con artwork esclusivo. I nomi dei primi 300 partecipanti al progetto sono inseriti sul retro, dove abbiamo anche il bollino con la numerazione (ho la copia 252/500) che ne copre alcuni. Il mio è salvo. La custodia contiene un booklet a colori di 22 pagine e due dischi (pratica poi saggiamente messa da parte): DVD e bluray. Questi differiscono solo per la qualità video ovviamente e la traccia audio, che nel bluray è in DTS HD MA. Gli extra, per entrambi sono:

  • Trailer originale
  • Dell'equilibrio e del contrasto ovvero l'arte della felicità (38 minuti)

lunedì 6 aprile 2020

Tales From The Loop [Stagione 1]




Anno: 2020
Titolo originale: Tale From The Loop
Episodi: 8
Stagione: 1
Iscriviti a Prime Video
Acquista libro su Amazon

Avete presente quando eravate piccoli e chiedevate un qualcosa ai vostri genitori indaffarati e loro alla vostra domanda, magari complicata, rispondevano "perchè sì"? Ecco, magari non vi stava bene, curiosi poi come non mai. Un po' accade anche con Tales From The Loop: tante domande, tanti interrogativi, ed un semplice "perchè sì" finale. Ma a questo ci siamo abituati, non è certo la prima volta che accade nel mondo delle serie TV. Forse, segretamente, è anche ciò che più ci piace. Quella sorta di mistero che ci ha sempre stuzzicato. E se applicato alla fisica o alla scienza, è ancora più ganzo. E questi otto episodi ne sono la dimostrazione. Si tratta di una serie molto particolare, forse non unica nei modi (nel primo episodio mi ricordava Dark), ma che sicuramente lascia spazio per poterne discutere. I campi di riflessione sono molti, quasi ogni episodio solleva questioni interessanti di cui parlare all'infinito. O anche per poco, per un battito di ciglia. Magari guardando le stelle sulla spiaggia, o tenendo in mano un rum in una stanza fumosa. Non importa, non è la serie top del secolo, e neanche di quelle da riguardare, ma almeno sull'ambientazione è un qualcosa di straordinario. Non per niente infatti la serie prende spunto dall'omonimo libro grafico di Simon Stalenhag donandoci immagini fantascientifiche di ambienti anni sessanta impreziositi da elementi modernisti e futuristici. Sì, è da guardare, e mi fermo qui tanto neanche c'è il rischio spoiler. 

Sky: sconto Sport e Calcio per COVID-19

Scrivo questo breve articolo di utilità per aiutare i miei seppur pochi lettori. Sky, che tutti sappiamo essere una società molto tirata quando si tratta di fare promozioni (vere) ai propri utenti, non si è tirata indietro per venirci incontro in questi giorni difficili, dovuti alle restrizioni per il coronavirus. Nei giorni precedenti, ha aperto, per tutti i clienti, gli altri pacchetti non presenti nell'abbonamento. Ed ha creato due nuovi canali dal titolo decisamente esplicativo #iorestoacasa per far compagnia a tutti coloro (praticamente tutti) che devono restare a casa. Al di là dell'utilità vera e propria di quanto proposto, accettiamo questo sforzo. A caval donato non si guarda in bocca. Da alcuni giorni però si vociferava di aumenti da parte di Sky per i propri abbonati: non ho seguito troppo la faccenda, non avendo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale, ma il pericolo sembrerebbe rientrato. Magari temevano una pioggia di disdette. Invece al contrario, oggi è arrivata la notizia, senza però che Sky avvisasse ad esempio tramite email, che c'è la possibilità di usufruire di sconti per chi detiene il pacchetto Sport e Calcio. Credo che lo sconto (15,2 euro) sia solo per chi ha entrambi i pacchetti, ma non ne sono certo: chi ha un solo pacchetto dovrebbe avere lo sconto della metà. Accedete al vostro Sky Fai Da Te ed andante in Promozioni. Qui ci sarà una voce "sconto coronavirus abbonamento sport e calcio". Eseguite tutte le operazioni necessarie per usufruire dello sconto valido fino al 31 maggio parti a 15,2 euro. Preciso che è cumulabile con altri sconti e offerte se già ne avete altre. Ho fatto tutto velocemente e senza intoppi, ma leggo che c'è gente che trova rallentamenti o non riesce ad applicare lo sconto. Non desistete, continuate a provare, come se foste sul sito dell'INPS.