mercoledì 18 febbraio 2015

Mister Hula Hoop (1994)


Regia: Joel Coen
Anno: 1994
Titolo originale: The Hudsucker Proxy
Voto: 8/10
Pagina di IMDB (7.3)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon
 
Sofisticatissima commedia in puro Coen style che ha davvero un qualcosa di superbo nella sceneggiatura quanto in tutti gli altri aspetti che compongono la pellicola. Montaggio, fotografia, luci e costumi ci proiettano negli anni cinquanta americani, con le scalate al successo, con le mega corporazioni piramidali, con il sogno di fare quattrini, con le caricature dei personaggi molto marcate. Numerosissime le citazioni e gli spunti relativi a film del passato (La Vita E’ Meravigliosa o anche Metropolis, Brazil o Quarto Potere volendo) pur restando ancorati al proprio modo di fare e di essere. Aspetto molto riuscito è quello della fotografia che dipinge New York con colori abbastanza tetri, richiamando un bianco e nero che non è però presente, dando un aspetto quasi noir anche ai personaggi (soprattutto i giornalisti), ma nonostante questo riuscendo a tingere con colori vividi alcune scene così da creare un contrasto visivo che colpisce in maniera abbastanza forte. Sono poi intelligenti nello sfruttare piccole cose e renderle importanti: l’evidenziare gli stereotipi ed ingigantirli, mettere l’accento su dialoghi che in altre pellicole sarebbero rimasti marginali, dare un tocco di astuta poesia visiva, esaltare scene in cui si mettono a fuoco anche i particolari più insoliti. Un lavoro, quello dei Coen, da apprezzare al tempo stesso per l’originalità con cui raccontano la propria storia e per gli omaggi al cinema ed al mondo americano di cinquanta anni fa. Senza risultare autocelebrativi o cervellotici.  Un cast inoltre (Tim Robbins, Paul Newman e Jennifer Jason Leigh) che recita forzatamente sopra le righe per esaltare quegli aspetti dei soggetti che devono venir fuori a tutti i costi. Davvero imperdibile, e secondo me sottovalutato.

Nessun commento: