venerdì 5 aprile 2013

Le Regole Della Casa Del Sidro (1999)


Regia: Lasse Hallstrom
Anno: 1999
Titolo originale: The Cuder House Rules
Voto: 6/10
Pagina di IMDB (7.3)
Pagina di I Check Movies

Ok, si fa guardare, non è brutto, lo segui veramente bene ed alcune parti sono davvero interessanti. Mi sbilancio addirittura dicendo che avrebbe potuto essere una sorta di Via Col Vento  molto più corto ed ambientato in un'altra epoca. Almeno dal punto di vista del romanticismo e del sentimentale. Basato sul romanzo omonimo di John Irving i temi trattati sono forti quali la vita, la morte, l'aborto, l'amicizia e così via. Ne abbraccia davvero parecchi e pur non soffermandosi esplicitamente su molti di essi, questi vengono in ogni modo tirati fuori e studiati o mostrati. Davvero ben riuscito tutto questo se pensiamo che è concentrato in circa due ore: non dura poco, ma neanche ha le sembianze del polpettone. Poi c'è un grandissimo Michael Caine che per dirla alla Battiato ha tanto "carisma e sintomatico mistero": non ha caso ha vinto l'Oscar. Poi però sopraggiungono dei punti deboli che sono legati tra loro. Non ho letto il romanzo, ma credo che parte della colpa risieda lì. Il signore Rose che ha rapporti sessuali con la figlia (cioè via, la violenta e la impregna) è vista come una cosa quasi da tenerezza e da pena. Sarebbe ma da tagliargli le palle invece. Ripeto, magari del libro la situazione è presentata in modo differente, ma qui arriviamo al secondo problema. Il personaggio principale è teatralizzato da Tobey Maguire (sì, l'Uomo Ragno) che per me è una vera e propria frana inespressiva. Quindi il signor Rose visto con gli occhi di questo sfortunato Homer è una persona su cui non si può riversare alcunchè. Nè rabbia, nè vergogna. D'altra parte l'orfanello quasi dottore che raccoglie mele ha le palle mosce anche se va a letto con (tenetevi forte) Charlize Theron. Riesce a farsela scappare con nessun accenno di verve o di voglia... Niente. E' piatto. Se anche nel libro è così, faccio i miei complimenti a Hallstrom che ha scelto in assoluto l'attore più idoneo a fare la bambola gonfiabile. A parte questi piccoli dettagli il film si salva e non è male. Buonanotte principi del Maine, re della Nuova Inghilterra.

Nessun commento: