mercoledì 26 agosto 2015

Charles Coleman Finlay - Prigioniero Politico




Autore: Charles Coleman Finlay
Anno: 2009
Titolo originale: Political Prisoner
Voto: 2/5
Pagina di Anobii
Pagine: 120
Acquista su Amazon (libro o ebook)

Trama del libro e quarta di copertina:

In questo intrigante romanzo di spionaggio e strategia bellica, ci troviamo sul pianeta Jesusalem, un mondo in fase di terraforming da poco colonizzato dalla setta dei Semplici Cristiani (fanatici religiosi di origine statunitense). L'ufficiale Max Nikomedes che è stato membro del servizio segreto che anni prima aveva fatto scatenare la guerra tra i pianeti Jesusalem e Aderean è un individuo freddo, in grado di comprendere perfettamente i comportamenti che possono dargli le maggiori probabilità di sopravvivenza e non mostra alcuno scrupolo.Tuttavia, segregato in un campo di concentramento che ospita sia umani sia alieni, Max sarà costretto a imparare a conoscere la vera natura di entrambe le razze. 

Commento personale e recensione:

Romanzo finalista del premio Hugo 2009, Prigioniero Politico si sviluppa su poco più di cento pagine e si legge davvero in maniera veloce, non tanto per la semplicità della trama quanto per la scrittura elegante , schietta senza troppi fronzoli dell'autore. Nonostante le prime pagine possano risultare un po' confusionarie e ci si debba adattare al mondo (o universo) descritto, il proseguo è un'ottima trasposizione fantascientifica di quanto già visto o immaginato nei vari lager o gulag o campi di prigionia. Il punto di forza non è il lato sci-fi, che chiunque può mettere da parte, quanto quello sociologico, politico e religioso anche se purtroppo risulta una ripetizione assoluta di quanto già scritto da altri. Un po' frettoloso nel finale, ma nel complesso di lettura godibile senza troppe speranze. Forse una struttura meno compatta e più dettagliata avrebbe fatto del bene.

Nessun commento: