domenica 18 dicembre 2011

Il Mucchio Selvaggio (1969)



Regia: Sam Peckinpah
Anno: 1969
Titolo originale: The wild bunch
Voto: 6/10
Pagina di IMDB
Pagina di I Check Movies

Non sono un patito dei vecchi film western, e ne ho visti davvero pochi, soprattutto da bambino. Anche per questo motivo, giudicare un capolavoro di oltre quaranta anni fa non mi è semplice. Presi il bluray in promozione su Amazon e la mia è un director's cut godibile grazie anche agli extra (scene supplementari tre documentari). La trama seppur vecchia è avvincente ed adrenalinica, ma soprattutto violenta e cruda. Penso che per quegli anni alcune scene fossero un po' al limite. Questo dona al film un maggiore realismo così come il fatto di essere ambientato nei primi del '900 e sconfinare nel Messico. Non abbiamo quindi i soliti (?) pistoleri e pellerossa, ma un mucchio di banditi, taglia gole, furfanti e mercenari. Oltre a questo la pellicola riesce a far trasudare quell'umanità tipica del disagiato, che molti personaggi si portano dietro. Il buono ed il cattivo non esistono. Nessuno rientra in un'etichetta predefinita se non in quel del violento. Sebbene non a tutti i costi. Le sparatorie, soprattutto quella iniziale ed il massacro al termine della pellicola, viste con gli occhi di oggi non sono iper realistiche, ma si nota comunque un'ottima fattura. Pallottole, sangue e morti non sono ingredienti utilizzati con il conta gocce e lo possiamo notare anche dalle scene meno inerenti alla storia: lo scorpione divorato dalle formiche e dal fuoco. I bambini, in tutto il film sono tutt'altro che ignare vittime dall'animo angelico: alcuni si lanciano sul corpo devastato di Angelo. Anche nei piccoli gesti quindi la violenza è l'attrice principale. Nessuno ne è immune. Un action movie piacevole e colmo di tanti bei risvolti.

Nessun commento: