venerdì 1 marzo 2013

Napoli 1 - Juventus 1

Per loro era la partita della vita, per noi una delle tante da non dover sbagliare. Il risultato ha premiato la Juve, che tiene a distanza i napoletani a cui forse Diego Armando Maradona serviva in campo. A mio avviso è più che un semplice mantenere i sei punti di distacco. E' stata una lezione di forza e tenacia. Psicologicamente, fisicamente e tatticamente non sanno batterci e sono i secondi in Campionato. Niente paura quindi per noi, solo uno scrollarsi di dosso anche il San Paolo dove è impossibile veder tirare fuori un cartellino rosso a nostro favore. Anche se Cavani, simpaticamente visto, tira una gomitata volontaria (a palla lontana) su Chiellini. Niente da fare, qui funziona ancora così. Peccato per il colpaccio non riuscito, ma adesso siamo anche forti della vittoria a Torino, lo scontro diretto è nostro e dovranno quindi fare sette punti più di noi per vedere lo scudetto. Che siate tifosi partenopei o gufi di altre squadre ricordatevi di salutare la capolista.

Nessun commento: