martedì 4 marzo 2014

Noi Siamo Infinito (2012)


Regia: Stephen Chbonsky
Anno: 2012
Titolo originale:  The Perks Of Being A Wallflower
Voto: 5/10
Pagina di IMDB (8.1)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon
 
Un po’ strano, un po’ drammatico, un po’ forte alla fine. Tanti un po’ che non colmano il bicchiere mozzo vuoto che ho avuto la sensazione di bere guardando la prima vera prova di Chbonsky che riadatta per il cinema il best seller “Ragazzo da Parete” (il nome originale è il solito del film) da lui stesso scritto.  La trama, se si esclude il finale, è semplice e lineare e ci porta indietro di almeno un paio di decenni narrando la particolare amicizia del protagonista Charlie (Logan Lerman) con il gay Patrick (Ezra Miller) e la sorellastra bulimica Sam (Emma Watson, che sarebbe Hermione) più qualche altra comparsa di poco conto. La storiella è interessante sebbene non troppo avvincente e raccontata in maniera intelligente, senza stancare lo spettatore. La parte più interessante del film a mio avviso sta nella colonna sonora e nel come essa viene utilizzata. I ragazzi sono alla scoperta di nuove tracce, che scandiscono i ritmi della loro vita ed assieme a loro possiamo assaporare la delizia di queste scoperte. Storie d’amore, di amicizia, ma anche di dolore. Un po’ di nostalgia per quegli anni ottanta o novanta, che abbiamo vissuto anche senza vivere la vita americana. Era comunque la vita delle superiori, con i dovuti distinguo. Un po’ di droga, un po’ di gay, un po’ di bullismo. E risiamo alle solite: questo un po’, non mi ha poi così convinto. Però visto che il regista è anche lo sceneggiatore e lo scrittore del libro a cui si ispira, penso che di più non si poteva chiedere. Su IMDB è piaciuto parecchio, io so un po' avaro di voti.

Nessun commento: