mercoledì 9 novembre 2011

Sono arrivate la pagine su Google+

La guerra tra i social network non è ancora terminata. Se  credevo che Google+ potesse insidiare Facebook, mi son dovuto ricredere: è difficile per il primo seguire con passi innovativi l'altro, mentre Facebook sembra non avere nessuna difficoltà ad integrare quanto più di buono G+ ha prodotto. Un esempio è il sistema di "cerchie" o "gruppi" che raccolgono in modo specifico i nostri contatti. Davanti allo strapotere della creatura di Mark Zuckerberg, però Google non sta a guardare. Ogni giorno introduce delle novità, piccole o grandi che siano, silenziose o rumorose, piacevoli o odiate, per integrare maggiormente tutti i suoi servizi. Qualche giorno fa è stata fatta una modifica alla veste grafica di Google Reader, poi è stata la volta di Gmail e alcune settimane fa il coinvolgimento ha riguardato Picasa ed il nuovo servizio Foto creato appositamente per G+. Nonostante tutto, dicevo, Google+ stenta a decollare, anche per quanto riguarda il mio utilizzo, da forte sostenitore quale sono. E' stata aggiunta però la possibilità di creare pagine personali, che differiscono dalla creazione di un account del profilo. Quindi qualsiasi tipo di attività, azienda, gruppo musicale, blog etc adesso può essere pubblicizzato all'interno del network. Basta andare nel form relativo alla creazione delle pagine ed inserire i dati ad essa riguardanti. Potremo poi scegliere dal menù in alto a sinistra quale profilo utilizzare per scrivere. Esistono alcune differenze sostanziali tra un account semplice e quello di una pagina:

  • Saranno i nostri contatti a dover aggiungere per primi la pagina, prima di poter essere seguiti
  • Pur essendo dotate del pulsante +1, non possono cliccare su tale pulsante per votare i contenuti di altri
  • Non possono ricevere alcun tipo di notifica
  • Di default utilizzano una condivisione di tipo pubblico in modo che i contenuti possano essere trovati da chiunque.

 Vomito Ergo Rum  dispone di una propria pagina su Google+ a cui è possibile iscriversi cliccando anche sul pulsante nella colonna sinistra presente sul blog stesso. Ricordo inoltre gli altri sistemi per poter seguire le notizie di VER:

Nessun commento: