sabato 16 febbraio 2019

John Wick (2014)




Regia: Chad Stahelski, David Leitch
Anno: 2014
Titolo originale: John Wick
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (7.3)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Carino, ma un film d' azione con tante sparatorie e combattimenti come tanti altri. La trama si riduce a questo: c'era una volta un killer professionista conosciuto in tutto l'ambiente, anche dai poliziotti. Una sera il figlio di importantissimo boss russo, con cui l'"uomo nero" era in affari fino a cinque ani prima, gli entra in casa, lo picchia di brutto, gli ammazza il cane (preso un giorno prima) e gli ruba la macchina. E qui scatena la sua ira ed il finimondo, innescando una caccia all'uomo a suo di pistolettate, coltellate, colpi di arti marziali. Il protagonista e Keanu Reeves, ma c'è un po' di spazio anche per Willem Dafoe la cui figura c'entra poco o niente all'interno della storia. Non nascondo che il film è ganzo e divertente, ma ha zero profondità caratteriale. Insomma è un copione ripetitivo nei confronti di un certo genere e ripetitivo all'interno della pellicola stessa. Degno di nota il fatto che è strutturato come una sorta di noir (dal punto di vista dei colori e dell'ambientazione, solo in quello) moderno un po' fumettistico con una sorta di codice etico, di club degli assassini e legami tra questi. Un buon inizio comunque per una saga che è già arrivata al terzo capitolo.

Edizione: bluray
La versione italiana di John Wick (con la scritta sotto al titolo "Non provocarlo") è decisamente rara. Su Amazon la troviamo, attualmente, poco sotto i 60 euro. Si tratta di una semplice amaray con traccia italiana in DTS GD MA ed i seguenti extra:

  • Trailer
  • Non si scherza con John Wick (15 minuti)
  • Il Red Circle (6 minuti)
  • Il codice dell'assassino (5 minuti)
  • NYC noir (6 minuti)
  • La fine del gruppo (6 minuti)
  • Arrivano i rinforzi (12 minuti)

venerdì 15 febbraio 2019

Juventus 3 - Frosinone 0

"Chi non ama il mancino di Dybala ha problemi con i sentimenti" (cit. Adani). Altra vittoria con tre reti di scarto, nessun gol subito, e segna Dybala. Un avversario che ci permette di giocare con tranquillità e provare il rientro del duo Bonucci Chiellini, mettere De Sciglio a sinistra, reintegrare Cancelo a destra. Allegri sperimenta, e lo fa bene, vinciamo convincendo, lasciando poco spazio all'avversario, non soffrendo praticamente mai. Una sorta di allenamento in vista della partita di Madrid, sebbene ci sia stata la giusta attenzione per il campionato e per l'avversario che avevamo di fronte. Continuiamo a macinare punti e l'atteggiamento totale è quello da squadra unita, senza problemi di spogliatoio, di panchina o di carenza da rete. Lo vediamo con il succitato Dybala che segna, servito da CR7 e ricambia l'esultanza del portoghese della partita scorsa con un mix con la sua mask. Sul terzo gol, quello di Ronaldo avviene la solita cosa. Insomma i ragazzi, giustamente si divertono, vincono, creano la storia.

MTC #24

Non tutte le ciambelle vengono col buco, anche se sono buone ugualmente. Se la partita scorsa mi ero esaltato sentendomi al pari di CR7, questa volta devo volare un po' più basso e lavorare essenzialmente di sacrificio. Un  Dybala insomma. Un po' scoraggiato per la posizione in campo, che variava troppo spesso senza il mio totale volere, ma per il bene della squadra, ho messo al servizio di tutti la mia corsa. Non è stata una partita semplice, anche se fisicamente ho continuato a reggere bene, non tutto mi riusciva nel migliore dei modi soprattutto in fase conclusiva. Perso di una rete, ne ho segnata soltanto una, ma nel complesso posso essere entusiasta. C'è sempre tanto da migliorare, soprattutto la parte camaleontica di adeguarsi ad ogni tipo di compagno di squadra e capire come gioca e cosa vuole. Però più che un memorial questa partite stanno diventando sempre più divertenti.

giovedì 14 febbraio 2019

Barry Seal - Una Storia Americana (2017)




Regia: Doug Liman
Anno: 2017
Titolo originale: American Made
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (7.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon 

Film:
Basato sulla vera storia di Barry Seal, qui interpretato da Tom Cruise, un pilota americano che negli anni ottanta è divenuto un tuttofare come trafficante per i cartelli (anche quello di Pablo Escobar), uomo della CIA, informatore della DEA... Insomma dove c'era da guadagnare c'era il perenne sorriso di Tom Cruise. La storia è romanzata, ma ha anche quel che di servizio documentaristico e pur riconoscendo ottime immagine, un montaggio accattivante ed a tratti un po' di azione, sembra troppo lento nel decollo. Non che ci si debba aspettare chissà cosa, alla fine probabilmente i fatt (che non conoscevo) sono quelli, ma si ha il sentore di storia vecchia raccontata adesso al cinema solo perchè non si ha molto altro da cui pescare. Credevo di vedere qualcosa di più.

Edizione: bluray
Semplice amaray, discreta la qualità video, traccia italiana in DTS 5.1 ed i seguenti extra:

  • Scene eliminate con commento (10 minuti)
  • Narratori americani (7 minuti)
  • Cruise e Liman: una conversazione (5 minuti)
  • Nelle ali (6 minuti)
  • Girare Barry Seal (4 minuti)
  • Volare alto (5 minuti)
  • Il vero Barry Seal (6 minuti)


mercoledì 13 febbraio 2019

Travelers [Stagione 3]


Anno: 2018
Titolo originale: Travelers
Numero episodi: 10
Stagione: 3

L’idea buona era sulla prima, anche se non sviluppata a dovere. La seconda era diventata un po’ un’accozzaglia di persone sostituite. La terza prosegue il declino negativo ed aggiunge il fatto che gli episodi paiono ancora di più fini a se stessi con una storia centrale molto labile. Si prosegue con le sostituzioni e si prosegue con il salvare il mondo, però per rendere più viva la storia, almeno secondo gli autori, la presenza della Fazione è sempre più costante. Serve certamente a dare più verve, ma se sono poco chiari gli intenti dei protagonisti, ciechi e fedeli al Direttore (non proprio in ogni circostanza) quelli dei loro avversari sono estremamente bui. Oltre alla trama che non mi convince e mi annoia, abbiamo pure le location e la fotografia che sono un compitino e niente più. Può non essere conclusa, ma credo possano fare a meno di proseguire. L'ultimo episodio forse è il migliore della stagione, ma quando si gioca troppo con i viaggi temporali e le modifiche al corso degli eventi il risultato deve essere ben studiato. Cosa che rischia di peggiorare molto la situazione.

martedì 12 febbraio 2019

Searching (2018)




Regia: Aneesh Chaganty
Anno: 2018
Titolo originale: Searching
Voto e recensione: 6/10
Pagina di IMDB (7.7)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon 

Film:
Un tempo c'erano, oibò, i mockumentary, che via via si sono evoluti in più modi e più maniere, fino ad avere qualche sporadico e più moderno tentativo di fare cinema attraverso lo screencast. Searching è un chiaro esempio, riuscito peraltro, di questa evoluzione. Dal principio fino alla conclusione infatti è lo schermo di un pc, che ci mostra la storia. Pagine di Word, YouTube, videochiamate con FaceTime, ricerche su Google e così via. Tutta la trama si sviluppa quindi i questo modo, e quello portato da Aneesh Chaganty è un bel thriller, semplicissimo per tre quarti e poi con un bel colpo di scena ed un (spoiler alert) finale forse un po' troppo lieto. Alcuni stratagemmi per andare avanti nella storia risultano forzati, come ad esempio l'utilizzo di diverse parti filmate che vengono riproposte sullo schermo del pc, giusto per smorzare un po' la ricerca investigativa tramite motori di ricerca e social. Serve infatti un po' di azione per non rendere il prodotto stantio. La cosa veramente buona è che nei fatti, l'utilizzo della tecnologia non risulta mai nè troppo positivo nè troppo negativo, ma il tutto è abbastanza realistico, al netto delle abitudini dei singoli protagonisti. Infatti non è una critica sull'utilizzo dei social o sulla pericolosità di questi, o una lode all'anonimato ed ai benefici dell'utilizzo saggio dei computer. E' un semplice film investigativo in cui esistono due protagonisti principali, che sono essenzialmente genitori preoccupati per i propri figli.

Edizione: bluray
Semplice amaray con qualità video buona e traccia italiana in DTS HD MA. Da sottolineare che anche ogni singola scritta (il film si svolge interamente di fronte ad un pc) è localizzata in italiano. Gli extra sono:

  • Commento con i registi 
  • Cambia la lingua del cinema (11 minuti)
  • Aggiorna nome utente (8 minuti)