giovedì 15 novembre 2018

L'Ultimo Boy Scout - Missione: Sopravvivere (1991)


Regia: Tony Scott
Anno: 1991
Titolo originale: The Last Boy Scout
Voto e recensione: 7/10
Pagina di IMDB (7.0)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Film memorabile, nella fattura e nei dialoghi soprattutto. Un thriller complottistico, una sorta di investigatore privato ai limiti del noir moderno, un duro che vive e non lascia vivere. Non si tratta solo di un amore soggettivo per questa pellicola (ahhh quegli anni novanta che erano elettrizzanti), perchè secondo me il ritmo e l’azione lo rendono un prodotto vincente rispettando tutte le aspettative. La trama è semplice e lineare, di quelle che se rufoli in un cesto ne puoi trovare quante ne vuoi,  ma che continuano a suscitare interesse. Ad aumentare l’interesse poi ci sono secondo me i richiami malinconici verso un tipo di sport che non c’è più, e così anche il titolo del film, riportano una certa nota di nostalgia per il passato e per alcuni valori andati irrimediabilmente perduti. Valori che comunque se andiamo a guardare nello specifico non vengono sempre rispettati dai protagonisti. Primo tra tutti quello interpretato da Bruce Willis, un detective conciato decisamente male: fuma a nastro, la moglie lo tradisce con il suo migliore amico, ha un lavoro precario caduto dalle stelle alle stalle, la figlia lo odia e così via. Buona l’accoppiata con Damon Wayans, anche se non eccellono come duo, però che da dire ancora una volta che un film con questi dialoghi (ovviamente  niente di sublime alla Tarantino) attira pubblico e spazza via ogni dubbio di riuscita

Edizione: bluray
Amaray semplice (per fortuna il titolo italiano stampato non è quello esteso), ma con una buona resa video e traccia italiana in 5.1, purtroppo come extra soltanto il trailer.

mercoledì 14 novembre 2018

L'Uomo Nell'Alto Castello [Stagione 2]

Anno: 2016
  Titolo originale: The Man In The High Castle 
 Stagione: 2 
 Numero episodi: 10
Iscriviti a Prime Video
Acquista il libro su Amazon

Questa l’ho dovuta guardare più lentamente, per centellinarla. Quando una serie, mi capita anche con i libri, mi piace parecchio, ho come un blocco da timore di abbandono nel caso la finisca troppo presto. Siccome la prima stagione mi aveva molto preso, e la seconda conferma le aspettative, ho ridotto un po’ il minutaggio effettivo settimanale. Resta il fatto che come serie è fantastica e girata molto bene. Unico piccolo appunto è dato dalle premesse che i primi dieci episodi avevano creato: il mondo immaginario ed ucronico ricostruito è stato creato veramente bene, ma anche se la seconda stagione è più ad ampio raggio, salvo sporadiche occasioni, le location sono quasi interamente di interni. Ed il tutto si concentra nelle solite San Francisco, New York e Berlino, non solo visivamente, ma anche concettualmente. Sembra quasi che il resto non esista. Tralasciando questo anche queste dieci puntati scorrono piacevolmente, con colpi di scena, ritmo elevato, complotti, azioni e tutto ciò che può piacere una serie thriller. Aggiungiamoci anche le misteriose pellicole che prevedono una realtà alternativa e gli “sbalzi” tra un presente e l’altro... Insomma ancora una volta ottimi temi ben sviluppati ed intriganti.

martedì 13 novembre 2018

Aggiornamento Oxygen OS 5.1.7

Gli aggiornamenti per il Oneplus 5 stavano latitando un po'. L'ultimo mi era arrivato ad agosto, ma ecco la versione 5.1.7 per OxygenOS. Nonostante il peso di 1625 MB non ci sono sostanziali novità o comunque niente di rilievo. Ecco il changelog:

Hot Fix:

  • Risolto il problema di stabilità nel il bluetooth per le auto
Sistema:
  •  Supporto per Project Treble
  • Supporto per IDEA India VoLTE
  • Migliorata la stabilità del bluetooth nelle chiamate
  • Aggiornate le patch di sicurezza Android ad ottobre 2018

lunedì 12 novembre 2018

Figli Di Un Dio Minore (1986)




Regia: Randa Haines
Anno: 1986
Titolo originale: Children Of A Lesser God
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (7.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista  su Amazon

Un film dai dialoghi davvero intensi e sensazionali. No, vabbeh, battute a parte, la scelta di portare in seconda persona praticamente tutto il parlato gestuale tradotto in parole è risultato pratico, ma non sempre corretto. Seguirlo si segue bene, ma se con un po' di disattenzione si potrebbero creare piccole incomprensioni alle orecchie dello spettatore. E se vogliamo al centro delle trama c'è proprio la difficoltà di potersi comprendere, pur adoperando un linguaggio comune. Parlato o no. Anche se questa problematica avviene nella quotidianità tra persone che non hanno deficit di udito. Il personaggio femminile è sordomuta o comunque sorda, ma non si esprime con i suoni, ed il professore (William Hurt) con cui inizia una smielata e noiosa storia d'amore inizialmente pretende di insegnarle ciò che a lei non interessa e successivamente pretende di capirla. La storia è perlopiù romantica, concettualmente basilare e senza grandi ritmi. Di buono c'è il soggetto, non semplice quanto il tema di fondo. Chi ha orecchie per intendere, intenda.

Milan 0 - Juventus 2

Risultato netto conquistato in uno stadio non semplice. La Juventus dorme sonni tranquilli in albergo e non si fa intimorire dal risultato delle altre partite e continua a volare alta in classifica. I bianconeri sono superiori, ma il Milan gioca in casa, sta ottenendo buoni risultati e cerca una sorta di riscatto per aggrapparsi ad un quarto posto che risulta essere il suo obiettivo principe. Non può avere ulteriori passi falsi sul suo cammino, e Higuain ha da dimostrare tanto e farsi valere. Anche la Juve non è però arrivata per fare la passeggiata o farsi piegare dai rossoneri: l’ultimo turno di Champions è stato veramente amaro, e serve un riscatto per dimostrare a tutti la propria supremazia. Ed è la partita adatta per poterlo fare. Marione segna il vantaggio, imponente e domatore della difesa avversaria. Sul finire del primo tempo il VAR, ancora una volta ballerino e senza una linea di condotta paritetica quest’anno, regale un rigore ai padroni di casa. Il Pipita non riesce a metterla dentro. Nel secondo tempo la Juve raddoppia con il solito CR7 e nel finale sempre Higuain va fuori di testa e viene espulso. Mi spiace solo per lui, un grandissimo campione purtroppo inserito in una rosa che non è neanche lontanamente alla sua altezza. Chissà che non venga riscattato a fine anno e possa tornare a casa...

domenica 11 novembre 2018

The Punisher [Stagione 1]



Anno: 2017
Titolo originale: Marvel's The Punisher
Stagione: 1
Numero episodi: 13
Guarda Netflix GRATIS
 
The Punisher è un grande. E già lo avevo notato durante la seconda stagione di Daredevil. Il ragazzo ha stoffa, ci sa fare. La trama è intrigante, un misto thriller azione con molto complottismo governativo, ma ciò che più mi piace è che Frank Castle non ha super poteri. E' solo un tosto, un duro alla Rambo che si fa giustizia privata e con i propri metodi. Anche gli altri personaggi sono ben inseriti. Le spalle ed i comprimari giustamente messi leggermente in disparte, ma con una propria personalità ed i cattivi veramente in gamba, crudeli e meschini. Insomma una serie TV che si guarda tutta d'un fiato, pur sapendo che la trama si concluderà bene e mettendo da parte il fatto che il nostro eroe pare invincibile e con qualche doto sovrannaturale.  Come quasi sempre del resto, belle anche le immagini e la fotografia. Un po' troppo poca New York invece: gli interni abbondano a scapito di una panoramica cittadina o approfondimenti sul quartiere.