lunedì 23 aprile 2018

Dexter [Stagione 7]



Anno: 2012
Stagione: 7
Titolo originale: Dexter
Numero episodi: 12
Acquista su Amazon 

Lo sapevo che mi avrebbe preso di nuovo ed ho fatto velocissimo a concludere questa settima stagione di Dexter. E forse è la mia preferita, in quanto è diversa dal solito e si concentra su di una svolta epocale. Infatti il nostro eroe serial killer è in caduta libera, non ha più il totale controllo di se stesso e delle proprie vicende. E' stato sgamato, più volte e da persone differenti. Con la solita tranquillità e sicurezza cerca di sistemare il tutto, ci riesce in parte, ma inizia una deriva negativa. Quando le cose sfuggono di mano niente è semplice e la sceneggiatura risulta molto interessante. Forse la cosa più debole è la presenza della nuova ragazza di Dexter che risulta quasi un copia incolla da altre situazioni, ma come possiamo vedere nel corso dei 12 episodi, riescono ad aggiungere elementi che si contraddistinguono. E si riparte con la ottava ed ultima stagione.

domenica 22 aprile 2018

Juventus 0 - Napoli 1

Non importa come finirà il campionato. Se riusciamo a vincere, o se  sarà il Napoli a spezzare la nostra egemonia. Una cosa è certa: Allegri non c'ha capito una sega. E adesso è chiaro più che mai. Vincere tre campionati e tre coppe Italia con la squadra più forte non è nessuna impresa. E' un qualcosa di normale anzi, sarebbe quasi strano se non accadesse sebbene il pallone sia tondo. In Europa è arrivato lontano, due finali, roba da orgasmo lo ammetto, e benissimo così, ma le ha perse. Quella con il Real Madrid soprattutto, è stata interamente persa da lui, nonostante i dovuti ringraziamenti anche da parte mia per la bella stagione. Senza contare le Supercoppe. Il suo gioco, diciamolo pure senza peli sulla lingua è stato una merda, sempre. A maggior ragione quest'anno in cui hai fatto schifo tranne che in forse quattro o cinque incontri totali da Europa e Campionato. Ma bastava un Montella qualsiasi vista la differenza abissale se escludiamo Napoli e Roma. Anche questa comunque s'è persa, non tanto per la rete allo scadere, quanto per il nulla creato dal primo minuto. E speriamo davvero il prossimo anno arrivi un Montella qualunque, o almeno qualcuno che non parli arrogantemente il livornese.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi (2017)




Regia: Rian Johnson
Anno: 2017
Titolo originale: Star Wars: Episode VIII - The Last Jedi
Voto e recensione: 6/10
Pagina di IMDB (7.3)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Ci sono tante cose da dire, ma ancora sto valutando cosa e come, ci sta che venga fuori un pippone come che tagli corto su tanti aspetti, ma parto subito con il parere a freddo: è il peggior film della saga secondo me. Questo non necessariamente significa che sia brutto, il fatto è che le aspettative sono sempre molte, così come l'interesse. Cerco di stare lontano, lontanissimo da rumors, trailer, spoiler e pareri di altre persone non tanto per non farmi influenzare quanto per non avere sorprese rovinate. Per noi italiani l'uscita del titolo è stato in pare rivelatore su determinati argomenti (anche se a conti fatti non significa proprio nulla), perchè se ci si basava solo su quello inglese potevamo avere dubbi sul genere e sul numero di Jedi. Comunque ciò che mi fa storcere il naso in maniera netta lo troviamo già nelle prime scene: l'effetto Disney si fa sentire e non ho chiaro se vogliano fare un film ironico, comico, parodistico o che altro. Già avevo mal digerito il Jar Jar Binks di Episodio I, ma almeno potevo fingere che non esistesse, qui l'effetto "dobbiamo piacere a tutti, grandi e piccoli, soprattutto a chi non è fan" si fa sentire troppo spesso. La trama, forse prevedibilmente ricalca un po' troppo parti degli episodi precedenti con la Resistenza, gli scontri perpetui ed infiniti tra truppe ultra tecnologiche ed uno sparuto gruppetto di ribelli,  ma abbiamo anche la Forza e la ricerca dell'equilibrio. A tratti la figura di Kylo Ren è decisamente affascinante, ma gli sceneggiatori cercano di non osare troppo, altrimenti il lato oscuro fare lo sporco lavoro di spegnere la luce per la figura di Rey e quella molto, ma molto ingombrante di Luke Skywalker.  Questi tre nel complesso sono la parte meglio riuscita di tutto il film, quella che gasa (anche se da Rey mi aspettavo qualcosa in più) e vi è pure un bel gioco per mescolare le acque e non far capire almeno inizialmente quanto buoni o quanto cattivi o quanto impreparati possano essere. Le due ore e trenta comunque, con alcuni buchi narrativi questo lo dobbiamo dire, si sviluppano e proseguono bene, non ci si annoia, la regia mischia azione a spiegazioni. Non sempre queste piacciono o portano risposte esaurienti, si spera sempre in qualche collegamento con l'ultimo episodio o con gli spin off. 

Edizione: bluray
Versione con doppio disco bluray. Il primo contiene interamente il film ed il commento audio. La qualità video è assolutamente impeccabile e per la traccia italiana abbiamo il Dolby Digital Plus in 7.1 che si fa apprezzare. Il secondo disco è dedicato agli extra, molto corposi:

  • Il regista e i Jedi (1 ora e 35 minuti)
  • L'equilibrio della Forza (10 minuti)
  • L'analisi delle scene (33 minuti)
  • Andy Serkis live (solo per una notte) (6 minuti)
  • Scene eliminate con commento (24 minuti)

Uragano Express (1932)




Regia:  J. P. McGowan, Armand Schaefe
Anno: 1932
Titolo originale: The Hurricane Express
Voto: 4/10
Pagina di IMDB (5.6)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Un thriller veramente rocambolesco interpretato da un allora giovanissimo John Wayne, con all'attivo comunque decine di pellicole. Forse troppo veloce nello svolgimento, confusionario, non sempre si segue bene, ma di sicuro non ha momenti di stallo che possano portare a noia. Si passa in maniera repentina da una situazione all'altra senza che la trama ne benefici troppo, anzi è secondo me uno dei maggiori problemi. Non so se si tratta del fatto che il montaggio italiano sia differente da quello originale o se effettivamente la storia presenti accelerazioni tanto drastiche.

Edizione: DVD
Sesta uscita della Penny Video. Assente un menù, unica traccia disponibile quella italiana in stereo, nessun extra. Il video è molto datato, presenta numerosi graffi sulla pellicola, ma è accettabile, e la Penny ancora una volta è riuscita nell'intento di digitalizzarlo nel modo migliore possibile. L'audio molto spesso presenta un volume decisamente basso sui dialoghi, sovrastato o dalle musiche o dai rumori di sottofondo.

venerdì 20 aprile 2018

The Void - Il Vuoto (2016)


Regia: Steven Kostanski, Jeremy Gillespie
Anno: 2016
Titolo originale: The Void
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Volevo quasi parlarne male, ma non è facile. Tutto colpa della trama: povera ed al tempo stesso confusionaria, quasi senza una propria spina dorsale. Mischia, esattamente come lo si fa creando un pasticcio improvvisato con gli avanzi del frigo, un sacco di elementi che vanno dal fantastico, all’horror, all’esoterico. Indubbiamente se ci si sofferma su questo il film risulta inconcludente, bizzarramente presuntuoso addirittura. Però è girato e fatto bene. Sia per la fotografia, per il montaggio, passando per il trucco sensazionale e gli effetti speciali non proprio da pellicola di serie B. Ricorda, o magari riprende, o addirittura omaggia, alcune pellicole anni ottanta riproponendo la salsa in chiave moderna. Senza stare a fare una lista, mi viene in mente La Cosa. Non manca la violenza, non usano parsimonia per mostrare il sangue o la morta, peccato che alcune scene risultino forse troppo scure per poter vedere tutto quanto con chiarezza, ma ce lo lasciano ampiamente immaginare. Gli effetti sono tutti realistici, non utilizzano Computer Grafica e questo è un aspetto largamente positivo. I minuti passano bene, non ti annoi, ma cerchi pur sempre un collegamento sensato tra gli avvenimenti, e questo inesorabilmente manca deludendoti un po’.

Edizione: bluray
Edizione con custodia Scanavo della CG Entertainment contenente il disco bluray e per chi acquista tramite il sito anche una card lenticolare da collezione. Qualità video senza peccato così come la traccia italiana presente anche in DTS HD MA. Gli extra sono:
  • Trailer
  • Nightmare logic (25 minuti)
  • Behind the monsters (6 minuti)
  • 2 commenti audi

mercoledì 18 aprile 2018

Crotone 1 - Juventus 1

Mi rimangio quanto detto dopo la partita precedente: il Campionato non è chiuso, anzi nonostante i quattro punti di vantaggio, hai cinque partite difficili, estremamente difficili. Se infatti pareggi contro il Crotone, devi aver paura di tutti. Del Napoli che si gioca lo scontro diretto, dell'Inter e della Roma fuori casa che lottano per il quarto posto, del Verona che vorrà avere lo stesso trattamento riservato a Spal e Crotone e pure del Bologna che magari vuole vincere. Insomma atteggiamento arrogante prima di tutto di Allegri con la formazione schierata, con lo sprono mancante, e poi atteggiamento da merenda sulla spiaggia. Stanchi, assonnati, in ritardo, roba da sbadigli. Se cazzeggi con le piccole non è detto che poi ritrovi il sorriso con le grandi specialmente in un campionato tirato come questo, dove si macinano punti su punti e lasciarne gratuitamente quattro per strada ha il sapore di suicidio. Speriamo di non essere lì soltanto per farci superare, ma di lottare e dimostrare di essere più forti. Anche quest'anno.