sabato 18 maggio 2019

Elba: non solo spiagge #8

Questo ritorno all'Elba è stato caratterizzato da un meteo negativo ed altalenante che però non mi ha scoraggiato. Passata la paura per il diluvio notturno, l'allerta meteo gialla in corso e le nubi minacciose parto via Volterraio nebbioso per la colazione a Portoferraio. Da qui la direzione è il percorso dell'Enfola: semplice, ma caratteristico ed affascinante fino alla costa passando per i bunker della Guerra e proseguendo nella tipica macchia mediterranea. Per il pomeriggio ho in programma invece un'escursione del Walking Festival 2019 che parte da San Piero. Visita al Museo Mineralogico e partenza per Grotta d'oggi in un percorso non proprio alla portata di tutti. Specie di chi crede di essere all'Ikea di Como o alla palestra fashion di Milano. Insomma statevene a casa sul divano. Vediamo inoltre un vecchio mulino, ormai diroccato, ma una bella esperienza per posti a me sconosciuti.

Album fotografico Elba: non solo spiagge #8

L'approdo dell'Elba, Rio Marina #2

Eccoci nuovamente qui. L’Approdo dell’Elba, a Rio Marina è stato il primo ristorante che ho provato con TheFork. Circa un anno fa e con risultati così buoni che oltre che convincermi ad utilizzare questa applicazione, mi hanno anche dato modo di riprovarlo questa sera. Invece del 25% di sconto come la prima volta, abbiamo un 20% che riesce comunque ad alleggerire il conto. Arrivo in orario, due piacevoli chiacchiere con il proprietario, la sala è praticamente vuota. Purtroppo la stagione tarda ad ingranare per colpa del meteo, ma l'ambiente è accogliente. Menù alla lavagna, diverso da quello dello scorso anno. Quindi crostone di tonnino, ben saporito e completo, ma onestamente non eccezionale. Come primo la calamarata, piatto forte del 2019. Ed è forte davvero. Buono, abbondante, ben cucinato. Da consigliare. Acqua, amaro, niente vino e niente caffè. Totale prezzo con sconto 24€.




Se utilizzi questo codice puoi avere già dalla prima prenotazione 1000 yums, pari a 20 euro


giovedì 16 maggio 2019

Il Grande Dittatore (1940)




Regia: Charlie Chaplin
Anno: 1940
Titolo originale: The Great Dictator
Voto e recensione: 8/10
Pagina di IMDB (8.5)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Questa volta ho davvero troppo poco da dire, e so che così è semplice, ma è la realtà: come faccio a recensire un'opera di tale valore senza rischiare di sminuirla? Oddio, sarebbe un po' da stupidi o ci vorrebbe diverso impegno, a pensarci bene. Questo capolavoro del 40, è una di quelle opere satiriche che possono definirsi coraggiose, oltraggiose, mature ed irriverenti. Giustamente peraltro. Significativamente profondo senza scadere nella banale lezione di moralità. Neanche con il commovente discorso finale. Discorso rivolto all'umanità che acquista un valore di assoluto rispetto considerando il periodo in cui è stato girato il film.

Edizione: bluray
Certi lavori è giusto che esistano in bluray e rimasterizzati con questa qualità. Il bianco e nero è privo di graffi e rumori di fondo, leggermente discontinuo in alcune scene, ma il lavoro è davvero ben fatto. Pulito insomma. La taccia audio italiana pure è rimasterizzata in DTS HD MA stereo, mentre quella originale è addirittura multicanale. I contenuti extra:

  • Chaplin Today (26 minuti)
  • Le riprese girate a colori (26 minuti)
  • Charlot barbiere (8 minuti)

martedì 14 maggio 2019

Repulsione (1965)




Regia: Roman Polanski
Anno: 1965
Titolo originale: Repulsion
Voto e recensione: 6/10
Pagina di IMDB (7.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Film:
Primo lungometraggio straniero di Roman Polanski. Angosciante, claustrofobico, malato. Anche a distanza di tutti questi anni, Repulsione può riuscire ad essere intrigante grazie al tema della follia e del disturbo mentale. La protagonista, Catherine Deneuve, è vittima e carnefice: la paura che riesce ad insinuare nello spettatore deriva dalla sua lenta metamorfosi, dal suo progressivo isolamento, dal suo costante lasciarsi andare. E' soffocata dalla propria repulsione verso gli uomini, una repulsione non visivamente rumorosa, ma che Polanski riesce a dipingere attraverso gesti sempre più complessati o visioni allucinanti ed oniriche. Inquietante, girato in maniera matura pur essendo uno dei suoi primi lavori, colpisce ed affonda noi che guardiamo con attenzione e cerchiamo di capire anzitempo la trama.

Edizione: bluray
Semplice amaray con titolo in inglese sulla copertina, con qualità video accettabile per l'età del film, ma non completamente pulita ogni immagine. La traccia italiana è presente sia in stereo che in Dolby Digital multicanale, ma è presente un fruscio di sottofondo e forse presenta qualche problema di sincrono in alcune scene. Gli extra sono davvero scarsi:

  • Trailer originale
  • 2 schede

domenica 12 maggio 2019

Roma 2 - Juventus 0

Poco da dire anche su questa partita. La Juventus è più forte, ma non lo dimostra. La Roma deve vincere se vuole affacciarsi in zona Champions, e lo fa credendoci e non arrendendosi. Non conta nulla? Sì che conta: dopo due pareggi consecutivi si spera, anche a campionato finito, quantomeno in una determinata prestazione. La Juventus invece ci prova a sprazzi, rendendosi sì pericolosa, ma nei fatti inconcludente. E viene punita. Nelle ultime settimane l'attenzione resta catalizzata sul possibile cambio di allenatore, oppure sul far restare Allegri seduto in panchina. Di certo partite di questo genere, con tale risultato, sia sul campo che sul tabellino, spingono verso la sua uscita. Tra ringraziamenti per quanto dato, ma anche respiri di sollievo da parte di chi pretende aria di rinnovamento, sfide di altro tenore, ed una volontà di costruire gioco oltre che risultati.

Fioritura delle giunchiglie sul Monte Croce

Annullata questa, annullata quella... Ma non demordo e trovo Lupus in Trekking. Non è un gruppo con GAE e non si tratta di niente di professionale, ma semplici ragazzi con la passione del trekking (e dei giochi da tavolo). Universitari di Pisa, perlopiù, ma non solo. Organizzati benissimo tramite i social , conoscono e sfruttano le funzionalità dei gruppi whatsapp (finalmente direi). Pratici, competenti, vogliosi di fare. Mi hanno garantito che pioggia o non pioggia, qualcosa questa domenica avremmo fatto. Ed è infatti stato così. La giornata di ieri, sempre sulle Apuane, non faceva sperare in niente di buono dal punto di vista del meteo, ed un po' tutti i gruppi che seguivo, a ruota hanno annullato le escursioni che potevano interessarmi. Nuvole, vento, pioggia: impossibile riuscire ad essere certi della riuscita di un'escursione in queste zone. Ma i lupi ci hanno creduto, sono partiti per Palagnana ed hanno deciso di iniziare questa avventura. A tornare indietro eravamo sempre in tempo no? E così siamo riusciti a goderci la fioritura delle giunchiglie, che nonostante le avversità erano abbastanza copiose sul Monte Croce, la cui vetta arriva a 1314 metri. Altra bella sgambata quindi (e io credevo oggi di fare un semplice defaticamento) ancora una volta alla conquista della croce. Giusto in tempo per qualche foto ricordo, poi restare in balia del vento e delle nuvole cariche di pioggia, sarebbe stato da incoscienti. Scendiamo tranquilli per i prati fioriti, pranziamo al coperto dalle possibili intemperie e passa così un'altra splendida giornata nella natura in cui non ci facciamo mancare una partita a Taboo

Album fotografico Fioritura delle giunchiglie sul Monte Croce