giovedì 27 aprile 2017

Hannibal Lecter - Le Origini Del Male (2007)



Regia: Peter Webber
Anno: 2007
Titolo originale: Hannibal Rising
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (6.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Ultimo, per adesso, capitolo girato ed ispirato ad Hannibal Lecter, ma assolutamente primo capitolo in ordine cronologico, poichè il romanzo di Harris da cui si ispira il film, racconta le vicende del cannibale durante la sua infanzia e giovinezza. In poche parole è un prequel ed io per i prequel ho sempre un debole. Perchè se li guardi, giustamente, dopo aver visto e vissuto la saga iniziale, non puoi fare a meno di veder crescere la curiosità per i tuoi personaggi preferiti. Vederli da un’altra prospettiva ti aiuta a capire meglio il personaggio. Fino ad un certo punto però. E non s quanto sia un problema di regia e quanto di sceneggiatura. Infatti vediamo cosa ha trasformato il ragazzino in un mostro, ma le dinamiche per scoprire il Dottor Lecter sono ancora un po' oscure. La vendetta è il movente della caccia all'uomo in questa pellicola, ma niente ci apre le porte per assaporare il resto. Un po' veloce nel finale, un po' tirato via anzi. Avrei voluto qualcosa di più, fermo restando che si lascia ben guardare. Il bluray presenta, tra gli altri, audio italiano in DTS HD MA ed i seguenti extra:
  • Making of (16 minuti)
  • Scene inedite (11 minuti)
  • Backstage (7 minuti)
  • Sul set di Hannibal (8 minuti)
  • Speciale (5 minuti)
  • Trailer
  • Spot TV

martedì 25 aprile 2017

Blade: Trinity (2004)




Regia: David S. Goyer
Anno: 2004
Titolo originale: Blade: Trinity
Voto e recensione: 3/10
Pagina di IMDB (5.9)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Ultimo capitolo della serie Blade, e come mi aspettavo, il peggiore. La trama è praticamente inconsistente, se non insulsa. Proprio terra terra ed addirittura con un villain meno pericoloso di quello visto in Blade II. E notoriamente, con il crescendo di boiata, dovrebbe crescere anche la componente "problema da risolvere". Questo è il primo Vampiro eppure basta Snipes per farlo fuori. Vabbeh, tralasciando la storia appunto ridicola, il resto è un insieme di combattimenti, quasi sempre corpo a corpo, con effetti speciali dirompenti, ma che ricorda un po' troppo un videogioco. Anzi, ricorda un po' troppo i Resident Evil. Nessun fascino per i succhia sangue, nessun aspetto psicologico più profondo per i personaggi. Jessica Biel è lì soltanto perchè bella, Wesley Snipes pare fuori forma ed appesantito, Ryan Reynolds spara battute a raffica e si capisce che la Marvel punta solo a qualche risultato di botteghino. Il disco bluray invece è totalmente l'opposto del film: bello e fatto bene. Qualitativamente ok, ha pure traccia audio in HD per l'italiano oltre che per l'originale. Sono inoltre inserite scene estese e gli extra sono molto corposi anche se sbilanciati nel menù:

  • 2 commenti audio
  • 2 trailer
  • Diurni, Nightstalker e Familiari (1 ora e 46 minuti)
  • Progressione degli effetti visivi (5 minuti)
  • Goyer parla con Goyer (5 minuti)
  • Finale alternativo (1 minuto)
  • Gli errori (11 minuti)

lunedì 24 aprile 2017

MotoGP 2017: Austin (Stati Uniti)

E deh, ora è primo in classifica generale. Altro podio, secondo posto dietro a Marquez, mentre questa volta è Vinales che cade a terra. Si sprecano le parole e si sprecano gli aggettivi: lui c’è sempre ed è sempre nei primi posti. Punticino dopo punticino va avanti, non cade, fa il bello ed il cattivo tempo per coloro che amano stare nelle prime posizioni. Come gara però onestamente non è stata il massimo dello spettacolo. Se escludiamo pochi sorpassi, lassù nelle prime posizioni intendo eh, abbiamo assistito a poco altro di divertente. Vedere Lorenzo scivolare in posizioni poco redditizie ormai è un dato di fatto così come vedere Sarko provare a tenere la scia dei grandi. Ma tutto continua a giocarsi sempre su di un nome, quello di Vale, e di piloti che ad ogni gara si alternano. Ieri, in Texas, è toccato alla scuderia della Honda, ma ripeto siamo sempre lì: c’è qualcuno che lotta contro Vale, ormai mito e costante di ogni Gran Premio.

Juventus 4 - Genoa 0

Matati.Ed è giusto così, anzi, anche troppo poco. Perchè diciamo la verità: il Genoa è una squadra insulsa, che naviga in una posizione in cui è fuori da tutti i giochi, quelli positivi e quelli negativi. In B salvo catastrofi non ci va. E di meglio non può fare. Il risultato è largo, ma poteva essere di molto maggiore: una rete valida ci è stata annullata, abbiamo preso tre pali, in alcune occasioni ci siamo rilassati. Insomma, abbiamo dimostrato a tutti, che anche dopo un’importante partita di Champions, noi continuiamo a fare il nostro duro lavoro. Devastando gli avversari e lottando su ogni pallone per raggiungere il migliore dei risultati possibili. Siamo nettamente più forti e questo è un dato di fatto, non serve essere falsamenti modesti per poter comunque stare con i piedi per terra: ogni partita fa storia e sè e non si vincono sulla carta. Vanno giocate e combattute, che si giochi fuori o i casa, che si sia contro il Genoa o contro il Barcellona. Quindi grandissima prova tecnica, di carattere e di forza da parte dei bianconeri che continuano a lottare #finoallafine.

sabato 22 aprile 2017

Ferro 3 - La Casa Vuota (2004)




Regia: Kim Ki-duk
Anno: 2004
Titolo originale: Bin-jip (빈집)
Voto e recensione: 4/10
Pagina di IMDB (8.1)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Eh lo so che magari per voi è bello, ma per me è troppo difficile digerire il cinema asiatico. E questo non è neanche tra quelli che mi hanno annoiato sia chiaro, all'inizio ero pure molto curioso. Minimalista, calmo, riflessivo e pure molto silenzioso. I due protagonisti non parlano praticamente mai. Dobbiamo attendere un'ora e venti minuti per sentire una parola da parte della donna. Funzionale, ma anche una forzatura di cui a fatica riesco a coglierne il senso. Per il resto è soave in alcune scene, specie quelle romantiche che, appunto si concentrano sull'immagine invece che sul suono e sul dialogo. Ma cosa ti lascia la visione di questo film? Alla mia ignoranza ben poco, non mi accresce e mi concentro sulle situazioni no-sense... Non sono per niente pronto per questo tipo di cinema, era meglio quando Funflus per sbaglio prese un porno.