mercoledì 28 maggio 2014

Whatsapp: backup tra due telefoni

Whatsapp di qui, whatsapp di là... E che palle, lo avevo anche stradifeso recentemente dopo l'acquisto da parte del colosso Facebook. Ogni tanto però il mio odio per questa applicazione bugiarda salta fuori. Ce l'ho con essa per numerose scomodità che porta con sè, come ad esempio il fatto di essere obbligatoriamente legato ad un numero SIM, doverlo utilizzare da mobile e non avere più sessioni in contemporanea (ok qualcosa si può fare) senza contare che devi utilizzare applicazioni di terze parti per inviare file diversi da foto e video oppure che non puoi effettuare chiamate VOIP. Aspettando che queste non inezie vengano migliorate, può capitare che voi cambiate smartphone e vogliate importare sul nuovo telefono anche le vecchie conversazioni. E' tutto abbastanza fattibile e facile, sebbene anche qui ci abbiano messo del loro per renderlo macchinoso. Infatti Whatsapp a differenza di altri non salva alcuna cronologia sui propri server, e questo diciamo che è un bene dal punto di vista della privacy, ma non molto comodo per tutti. Ad ogni modo, (vedi screenshot allegato) andando in Impostazioni ---> Impostazioni Chat e poi attivare il Backup delle conversazioni. Si salva così un file criptato del tipo "msgstore-2014-05-28.1.db.crypt7" che racchiude i vostri preziosi messaggi. A sto punto collegate il vecchio smartphone al pc (anche con AirDroid) ed andate alla ricerca della cartella WhatsApp/Databases: copiate tutto (o scegliete voi cosa). Poi prendete quello nuovo, scaricate Whatsapp senza configurarlo, collegate questo al pc per poterci copiare (solito percorso) i file precedentemente salvati e poi lanciate l'applicazione. Whatsapp riconoscerà che ci sono delle conversazioni da importare. Non fate gli stupidi e ditegli di utilizzare quel database. Questo serve per i messaggi che sono solo testo, inutile dire che gli altri file come foto o video li potete trovare nella cartella "media".

Nessun commento: