venerdì 8 agosto 2014

Secondo Memorial Turimbo Ciclonico

Fair Play (fuori dal campo)
Dopo soli tre anni e due mesi si ripropone una poponata calcistica con i giocatori del fondo. Un tempo fu il Primo Memorial Turimbo Ciclonico a schiantare i nostri fisici nella calura estiva, ed è per questo che ne ripropongo il nome. Forte dei miei oltre nove chili persi (e ne vado fiero) accetto l'invito di Roikin, ormai imbullositosi in quanto giocatore dei Warriors e mi dedico anima e corpo per l'esibizione più attesa di tutta l'estate. A farmi compagnia ci sono anche Ikkio, New Mirko ed Elvin in squadra con me, mentre affrontiamo ArroTony, Amulio, Marasma, Criccrì, Turimbo ed il Tasso. Come da copione primi cinque minuti ok, passabili, eleganti direi. In seguito un po' di dramma psicofisico dovuto dal sudore che scendeva copioso e mi annebbiava la vista. Il tabellone segna un 5 a 5 finale, ma come ottimi kamicazzi votiamo per il golden gol (segnato dagli avversari) per il poco intelligente "chi perde paga". Termino la gara con due reti ed un palo, ma a parte questo, gioco per la squadra e sono orgoglioso di dirlo ai microfoni di Sky, Il passo generale però c'è e quella che poteva essere la solita scapoli ammogliati, potrebbe essere rivista come un Clasico tra Real e Barca. Non mancano gli spunti e soprattutto le idee. In alcune occasioni ho avuto la sensazione di essere in un libro di Dick (o di Stephen King): nella mia mente le giocate si creavano perfette e funzionali, salvo poi non concretizzarsi nella realtà dei fatti. Ma sono solo dettagli. L'importante è divertirsi ed essere coscienti del fatto che non esistono limiti e che ci sono buoni margini di miglioramento. Non temo, anzi spero, una prossima partita, giusto per prendere il via e farsi il fiato. Tony come Merola. Vomito Ergo Stancum.

Nessun commento: