domenica 8 novembre 2015

Point Break - Punto Di Rottura (1991)




Regia: Kathryn Bigelow
Anno: 1991
Titolo originale: Point Break
Voto: 8/10
Pagina di IMDB (7.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Mentre stavo dando il voto (otto) ero un po' indeciso: certe volte mi faccio trasportare dalla nostalgia, ma d'altra parte siamo fatti di ricordi, e su questo non c'è problema. Il problema sta nel fatto che a mio avviso un film del genere avrebbe meritato una colonna sonora migliore, di maggiore impatto, specialmente nelle scene più importanti. Parlo sia di quelle relative all'adrenalina che i protagonisti cercano a tutti i costi facendo sport estremi, sia, e soprattutto in quella magnifica sequenza dell'inseguimento dopo l'ultima rapina finita bene. Faccio quindi finta che ci sia qualcosa di epico (mi viene in mente il Terminator 2 giusto così, per fare due chiacchiere) e consegno l'8 con riserva, d'altra parte la Bigelow all'epoca era "solo" la moglie di Cameron. Comunque, a parte questo, Point Break è spettacolare, ed è sicuramente tra quei film che mi sono piaciuti un casino. Anche per gli attori coinvolti: Keanu Reeves, Patrick Swayze e Gary Busey. Ma ovviamente non solo. Buonissimo thriller colmo di azione: sai già chi sono i "colpevoli", ma resti affascinato dalla filosofia del surf, dalla banda dei Presidenti, dall'adrenalina che scorre a fiumi, molto più del sangue. Senza Point Break poi, fortuna o sfortuna, non avrei mai avuto modo di vedere tutta la saga di Fast And Furious, che ne ricalca pienamente alcuni temi. Il rapporto tra cacciatore e preda si amalgama ancora una volta: la già citata scena dell'inseguimento che si concludo con lo sguardo rivelatore tra i due protagonisti è il momento più alto di tutta la pellicola. La presa di coscienza, la resa, la fine di una possibile amicizia. Due persone, l'una rispettosa nei confronti dell'altra, che capiscono simultaneamente che il loro rapporto è giunto al punto di rottura. Film da non perdere, con pochissimi cali di tensione dovuti soprattutto a forzature della sceneggiatura, per fare rientrare il tutto in meno di due ore. Credo che i giovani che non lo hanno visto possano goderselo ed apprezzarlo assolutamente.

Nessun commento: