domenica 8 aprile 2018

Appunti di viaggio: Creta

Creta è una grande isola della Grecia, posta molto a sud rispetto al resto dell'Europa, il che la rende una meta molto appetibile per le vacanze estive o prevalentemente da spiaggia. Non solo ovviamente. Creta è anche cultura, paesaggi, esperienze culinarie. Si tratta della quinta isola per estensione presente nel Mediterraneo, poco più piccola della Corsica ed oltre 35 volte l'Elba. Il periodo in cui sono stato (i primi giorni di Aprile) nonostante coincidesse con la settimana a cavallo tra la Pasqua cattolica e quella ortodossa, è da considerarsi decisamente di bassa stagiona. Per questo motivo i costi, soprattutto dei voli (da Pisa è servita verso Chania con Ryanair), degli alloggi e per la macchina a noleggio, restano molto bassi rispetto ad altre mete. Il clima trovato è stato decisamente piacevole, anche se spesso ventoso, ed a mio avviso è possibile anche poter fare mare e spiaggia (il bagno è un po' azzardato essendo l'acqua fredda) alternando questo tipo di vacanza ad un più itinerante. Per poterla girare bene un'auto è d'obbligo. Se si intende riuscire a toccare alcune mete estive e quindi baie, golfi, spiagge ed insenature oltre che ai siti di interesse archeologico e magari alcune gole in cui fare trekking (quelle di Samaria aprono da maggio), una settimana da dedicare può essere il periodo corretto.  Qui cerco di dividere in zone e città, proponendo una lista per un possibile itinerario, inserendo anche i nomi delle strutture in cui ho alloggiato. Generalmente mi sono trovato molto bene, prenotando con diverso anticipo ho potuto spendere sempre poco ed ognuno si è contraddistinto per gentilezza del personale, servizi, location o semplicemente comodità. Se volete risparmiare 15 euro potute usare il seguente link per prenotare tramite Booking.

Chania:
Considerando che è la seconda città di Creta per numero di abitanti ed ha l'aeroporto è una buona base per poter viaggiare e visitare la parte ovest dell'isola. E' inoltre facie poterla girare a piedi specialmente la parte vecchia della città, il porto veneziano e le sue stradine. E' inoltre possibile ammirare il Faro, la Fortezza di Firkas, il Museo Marittimo, quello archeologico e la Moschea. Non molto distanti, e raggiungibili in pochi minuti di auto vi sono (oltre ad altri luoghi balneari) la spiaggia di Seitan Limania, il Parco Botanico di Creta.
Ho dormito al Costantino's Studios di Chania

Costa ovest:
Tra le spiagge più belle e rinomate di Creta ce ne sono alcune che è possibile raggiungere direttamente da Chania, passando anche per le gole di Samaria (circa 16 km) se si vuole dedicare una giornata a fare trekking, o dalla Agia Sofia Cave (una piccola salita con degli scalini per arrivarci). Facendo quasi un giro in senso orario, potete trovare sul vostro cammino: Elafonisi, le due spiagge di Phalasarna e Balos Beach. Questa è racchiusa da una grande laguna e per arrivarci devono essere fatti diversi chilometri su di una strada sterrata. Molto comodo è dormire a Kissamos presso il Nautilus Bay, direttamente sulla spiaggia.

Costa sud:

A Creta non mancano certamente i paesaggi con viste mozzafiato: l'isola è infatti montuosa e le panoramiche sulle spiagge sono all'ordine del chilometro se si ha intenzione di tagliare in due l'isola e visitare anche le zone a sud. Posto quasi in maniera centrale abbiamo inoltre un altro percorso molto interessante per fare trekking: Imbros Gorge, di circa 8 km  che diventano il doppio se si ha intenzione di tornare al punto di partenza senza utilizzare le navette. Il sentiero è ciottoloso e occorrono circa 2 ore per la discesa, ma quasi 3 per la risalita. Tra i posti raggiungibili c'è Agia Galina, un piccolo paesino con spiaggia annessa in cui poter dormire con vista diretta sul mare all'Akteon Rooms.

Agios Nikolaos:
Anche se proseguire verso est e quindi fare il giro di tutta l'isola può sembrare un'impresa stancante, non mancheranno le soddisfazioni attraversando i numerosi paesini di mare o montani che troverete lungo il cammino. E la fatica sarà ripagata anche una volta raggiunto San Nicolò, a pochi minuti dall'isoletta di Spinalonga. Qui vi era una fortezza militare e nel corso degli anni è divenuta una piccola città lebbrosario. Ci sono traghetti che partono dalla città, ma è più comodo arrivare in auto a Plaka e poi scegliere una barca che potrà portarvi attraverso il mare e magari farvi godere anche un bagno. L'isoletta ha infatti alcune spiagge ed insenature. Per dormire, affacciati sul porticciolo, Atlantis Hotel a San Nicolò.

Zona nord ed antiche rovine:
Creta offre anche molto intrattenimento di tipo culturale. Non mancano infatti sparsi per tutta l'isola siti di interesse archeologico. Facendo base ad Heraklion, è possibile visitare molti luoghi nei dintorni, che possono essere monasteri come quelli di Panaya Kera, di Kremasta, Koufi Petras e Arkadi, come visitare i villaggi di Krasi e le rovine di Malia , ma anche il Palazzo di Knosso ed il museo archeologico della città (il biglietto può essere fatto cumulativo). Sempre nei dintorni ci sono altre grotte da poter vedere: quella di Psychro sul monte Ida dove si dice sia nato Zeus e quelle di Melidoni. Vicino alla città ci sono anche numerosi parchi tematici ed un museo acquario ben fornito e strutturato. Sempre ad Heraklion oltre le numerose chiese ortodosse è degna di nota anche la Fortezza sul porto. Posizione strategica per il Marin Dreams che si affaccia sul mare.

Generalmente la popolazione è molto gentile, ci sa fare con i turisti e quasi tutti, non solo gli addetti al pubblico parlano correttamente inglese. Le strade si dividono in essenzialmente in tre categorie: quelle principali sono una sorta di superstrada, quelle secondarie passano in mazzo ai paesini e per i monti, ma spessi state attenti perchè ai lati della strada (ma non solo) ci sono sassi o massi addirittura caduti. Infine se vi affidate ciecamente ad un navigatore (sia Maps di Google che Waze) è possibile che dobbiate fare attenzione anche ai percorsi che vi consiglia, dovendo passare alcune volte su sentieri sterrati e con salite o discese non proprio agili. Accettano l'utilizzo della carta di credito quasi ovunque, ma non sempre, quindi qualche contante fa comodo. Il costo della benzina è leggermente più alto che in Italia, mentre per mangiare si spende molto meno soprattutto se ci si concentra sulla carne. Anche i piatti di pesce sono meno costosi, sebbene il prezzo lo faccia anche la location. Prima di cena non è molto in uso l'aperitivo inteso come alcolico (i prezzi dei cocktail sono esageratamente alti considerando che non è previsto alcunchè da mangiare se non noccioline o stuzzichini), ma è d'uopo sorseggiare con tutta calma un (orribile per me) caffè greco. I piatti della cucina cretese sono molto vari e comprendono sia terra, mare e vegetariano.

Acquista Lonely Planet Creta

Riporto anche gli articoli giornalieri della vacanza:
E tutte le foto suddivise in album:


Nessun commento:

Posta un commento