domenica 24 novembre 2013

Livorno 0 - Juventus 2

La Juventus del turn over forzato vince a Livorno una partita che è semplice solo sulla carta. Già perchè queste sono le partite che soffriamo maggiormente ed il primo tempo ne è stata la dimostrazione. Per questo motivo non sono poi così tranquillo per la gara di mercoledì prossimo contro i danesi. Quando dobbiamo creare gioco a tutti i costi e fare quindi il risultato, se gli avversari si chiudono bene e ripartono puoi sempre restare fregato. Ci vuole la giusta dose di pazienza e dedizione, come è avvenuto per cambiare le sorti della gara. Non che il Livorno sia mai stato pericoloso, ma per lunghi tratti della partita neanche noi. Non serve a niente poi arrivare in area per tirarla fuori ed a quanto pare non serve neanche che l'arbitro veda chiaramente il fallo di mano da rigore: tanto lo giudica impossibilmente involontario e non lo fischia. Le stranezze del calcio. Altra stranezza è che Padoin, che porloui ho sempre infamato, ha fatto davvero una bella prova. Bene anche Vidal come centrale e soprattutto Llorente (che io pronuncio Iorente). Segnano di nuovo gli attaccanti, lo spagnolo appunto (che fa anche un assist) e Carlitos Tevez. Non subiamo gol dalla partita sciagurata di Firenze e ci catapultiamo verso la vetta. Bevete meno ponci, ci pensiamo noi a farvi conci.

Nessun commento: