domenica 15 febbraio 2015

La Donna Che Visse Due Volte (1958)


Regia: Alfred Hitchcock
Anno: 1958
Titolo originale: Vertigo
Voto: 8/10
Pagina di IMDB
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon (The Masterpiece Collection)

C'è davvero bisogno che scriva qualcosa? In effetti no, neanche se volessi semplicemente, e sì, lo farò, dare un veloce giudizio personale sul film. La recensione tecnica l'hanno già fatta altri, e non parlo di appassionati qualsiasi di cinema, ma di gente per intenderci come Truffaut o persone che il cinema lo vivono, lo creano, lo studiano. Il piacere che deriva dal godersi Vertigo non si limita infatti alla visione della pellicola, ad apprezzare il plot narrativo, a cercare di capire piano piano le tecniche utilizzate, ad immedesimarsi nel regista per raggiungere e toccare i punti della vertiginosa spirale in cui ci fa precipitare. No, perchè il godere di un Hitchcock non è monotematico e non è a senso unico. Deriva anche dal condividere insieme ad altri la sua maestria, dall'ascoltare le interviste ed i commenti che persone qualificate hanno speso nei suoi confronti tempo, dedizione e passione. La Donna Che Visse Due Volte (peccato per il titolo italiano che anticipa un po' il mistero che si cela nella trama) è tra le pellicole di Hitchcock che più amo, ed egoisticamente lo è per averlo visto in maniera profonda e condivisa, per aver apprezzato San Francisco ed il tema del doppio, per essere stato teso e curioso dall'inizio alla fine. Per tutto il resto, non basta una ricerca su internet, ma è possibile strofinarsi le mani grazie anche ai contenuti speciali inseriti nel disco:
  • Un'ossessione per Vertigo (29 minuti)
  • Partner nel crimine (55 minuti)
  • Hitchcock / Truffaut (14 minuti)
  • Finale per la censura straniera (2 minuti)
  • Gli archivi (1 ora e 9 minuti)
  • Commento di William Friedkin
  • 2 trailer

Nessun commento: