martedì 28 maggio 2013

La Casa (1981)


Regia: Sam Raimi
Anno: 1981
Titolo originale: The Evil Dead
Voto: 6/10
Pagina di IMDB (7.6)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Lo ho visto per la prima volta ieri, conscio del fatto che si tratta di un film di anni ed anni fa, tirato su con un budget low cost, attori che definire professionisti è veramente un azzardo e con un regista di soli ventun anni. Nonostante questo resta abbastanza peso, in pieno stile splatter con scene forti e molto sangue. Di sicuro oggi non fa paura, nonostante la tensione ben dichiarata in molte scene. Certo è che se lo avessi visto oltre venti anni fa, ne sarei rimasto scosso. Gli effetti speciali, i costumi e l'ambientazione sono sì un po' arrangiati, ma niente di troppo casereccio. Diciamo la verità: c'è chi oggi riesce a fare veramente peggio. E non di poco. Forse le maschere ed i fiotti di sangue (alcuni bianchi che paiono censurati) non saranno realistici e con loro neanche le espressioni da bamboccione di Campbell, ma il contesto generale è studiato appositamente per creare suspense e far salire l'adrenalina il più possibile. Ogni azzardo che si vive dietro le porte, dietro le tende, negli spazi angusti e scuri, la camera che tremolante insegue i protagonisti ed i repentini cambi d'immagine nei momenti più di disagio. Ecco tutto questo fa dimenticare che si possa trattare di una pellicola di serie B e si capisce molto bene come si potuto divenire oggetti di culto tra gli appassionati del settore. I personaggi si comportano come marionette per seguire una trama volta più allo splatter che all'horror puro trovandosi in situazioni spesso stupide, ma atte a vederli colpiti, squartati, amalgamati in un connubio di sangue e organi straziati. Infatti è proprio qui, più che ne costumi e che nella shakeycam (una steadycam modificata ed inventata da Raimi) il punto di forza: riuscire ad allagare il film di un rosso sangue violento ed alle volte fine a se stesso. Difficile definirlo oggi un capolavoro, ma sicuramente non è da sottovalutare: da giudicare come un grottesco e macabro film horror.

Nessun commento: