domenica 22 gennaio 2017

Topaz (1969)




Regia: Alfred Hitchcock
Anno: 1969
Titolo originale: Topaz
Voto e recensione: 5/10
Pagina di IMDB (6.3)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon (The Masterpiece Collection) 

Ancora un lavoro di Hitchcock incentrato sul mondo dello spionaggio, quello variegato che vede oltre ad americani e sovietici, far parte del teatrino anche francesi e cubani. Un lavoro che, forse a causa di un soggetto, il romanzo di Leon Uris, che tratta temi reali e vicini, si discosta un po' dallo spionaggio più fantasioso di  James Bond. Nel complesso è molto intrigante, vengono utilizzate diverse location in giro per il mondo, si passa da un complotto all'altro in circa due ore di girato. Questa volta non vengono utilizzati nomi conosciuti per gli attori, di quelli che sfondano lo schermo, ed anche la sceneggiatura è presa in mano più volte con una storia un po' travagliata. Ne esce fuori un prodotto sottotono, ma comunque carico di suspense e di ottimi spunti, in cui lo spettatore dovrà attendere diverso tempo prima di iniziare a raccapezzarsi. Certamente i punti deboli che sottolinea Hitchcock stesso, come le troppe nazionalità all'interno della pellicola che parlano un'unica lingua tra loro (per noi che usiamo sempre il doppiaggio può essere un problema relativo) stanno anche a simboleggiare la troppa carne al fuoco inserita all'interno della trama. La parte centrale cubana sebbene sia importantissima, nel complesso risulta un espediente o un interludio in cui mettere un po' di azione su di un film ragionato, ma che non ha dialoghi eccezionali. Gli espedienti quali i dialoghi muti, i titoli dei giornali che riassumono i fatti accaduti, le riprese ravvicinate per aumentare la tensione, non bastano sia per quanto Hitchcock ci ha proposto negli anni passati, sia per ciò che vuole raccontare. Gli extra del bluray:

  • finali alternativi (6 minuti)
  • Foto di produzione
  • storyboard
  • trailer
  • commento di Leonard Maltin (29 minuti)

Nessun commento: